Stampa
In: Notizie da Noci

05 19 ProtestaAlMercatoNOCI (Bari) - Il mercato settimale, che continua a svolgersi presso il foro boario, avrebbe dovuto contemplare, a partire da questa mattina, la possibilità di ospitare anche il settore abbigliamento, oltre ai banchi adibiti alla vendita di generi alimentari. Alcuni venditori ambulanti del settore, si sono però rifiutati di aprire. Pare si sia trattato di una pacifica protesta motivata dalla non accettazione delle nuove postazioni loro assegnate.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Municipale, per meglio comprendere i motivi scatenanti della protesta. Sembrerebbe che i venditori si siano diretti quindi in Comune, per interloquire con il sindaco e vagliare delle possibili soluzioni.  Rintracciato telefonicamente da Noci24, il Comandante della Polizia Locale, Giuseppe Ricci ha dichiarato: "Sì è svolto tutto in maniera assolutamente pacifica. I venditori hanno manifestato  la volontà di ritornare alle abituali postazioni in paese, ma unitamente al sindaco, abbiamo fatto loro presente che la cosa non è al momento fattibile, per ovvie ragioni di un pericolo di contagio non ancora del tutto scongiurato. Le alternative erano unicamente due: o riaprire presso la nuova postazione al foro boario, oppure non riaprire affatto!". 

Sembra che il sindaco, Domenico Nisi abbia bonariamente ammonito i commercianti, facendo loro presente che è stato un errore non aprire: in primis perchè tanta gente attendeva di tornare a fare acquisti nel campo  dell' abbigliamento, ed in secondo luogo perchè la riaprertura avrebbe permesso all'Amministrazione di tenere il polso della situazione,  studiando magari altre e più ottimali dislocazioni.

Il primo cittadino avrebbe inoltre sottolineato che  le esigenze dei venditori sarebbero state ascoltate anche nel pieno e più produttivo svolgimento del loro lavoro. Sarebbe poi arrivata un'ulteriore rassicurazione in merito al carattere assolutamente temporaneo dell'ubicazione del mercato settimanale, che appena possibile tornerà a svolgersi in paese. Ad ogni modo, dopo due ore di confronto con l'Amministrazione Comunale, si è optato per due accessi distinti al mercato: uno per le entrate e uno per le uscite. Da martedì, quindi, tutto dovrebbe svolgersi regolarmente, e presso il foro boario, la gente potrà nuovamente acquistare capi di abbigliamento dai commercianti di fiducia.