Stampa
In: Cinema

08-03badfilmNOCI (Bari) - La terza edizione di Taglia Corto ha finalmente un suo primo classificato. Il Summer film camp tutto nocese, a cui avevano chiesto di partecipare nove squadre in tutto ma di cui solo otto sono stati gli effettivi corti entrati in concorso, si è ormai concluso e l'attenzione torna a concentrarsi, a partire da questa sera, sul Nocicortinfestival. Per l'Associazione culturale Noci Cinema si è cominciato a registrare un successone a partire dalla prima serata del 1 agosto.

08-03vicitoretaglicorto"Tratto da una storia drammaticamente vera" è il titolo del  corto vincitore (in foto a lato una delle scene). Circa 244 i voti della giuria popolare espressi a favore dell'opera realizzata da la Bad film (foto in alto a sinistra). A premiare la troupe, oltre al sindaco Domenico Nisi, il presentatore ufficiale dell'intero festival Clive Malcom Griffiths. 

La Bad Film ha superato quindi di gran lunga gli altri sette corti in concorso, proiettati interamente nel corso della prima serata del festival: "Caso strano niente male" di "A vie dè fore", "Abbordabile" di "Autoreverse film", "Quella valigetta nera di Chimanca", "La strada è mia" di "I Tagghia tagghia", "Iniquità" di "Tommy Di Lauro", "Resurrecturis" di "Recorting" e "U' cuenzl" di "Akira". A questi ultimi due sono stati assegnati rispettivamente il secondo e terzo posto. Presentati nel corso della prima serata del festival anche altri due cortometraggi fuori concorso, prodotti dalle classi terze B ed A del Liceo Scientifico Da Vinci e delle Scienze Umane intitolati "Sii Libero" e "Una memoria senza dolore". Una dimostrazione quest'ultima di quanto l'associazione culturale Noci Cinema stia cercando - come ha commentato Piergiuseppe Laera (membro organizzatore) - di diffondere la passione e l'interesse per il cinema anche nelle scuole ed in tutto il territorio nocese. 

08-03dirienzocampiottiruffinoElemento principale della seconda serata del festival (oltre alla premiazione del corto vincitore), la proiezione del lungomentraggio tratto dal romanzo di Alessandro D'Avenia "Bianca come il latte, rosso come il sangue". Per l'occasione erano presenti anche due principali figure, il regista Giacomo Campiotti e l'attrice protagonista Aurora Ruffino. Entrambi impegnati contestualmente, a qualche km da Noci (Fasano per la precisione), nelle riprese di una nuova fiction che andrà in onda su Rai 1 all'inizio della prossima primavera intitolata "Braccialetti Rossi". Ad intervistare i due ospiti, un altro importantissimo ospite del festival (che farà parte questa sera della giuria), Maurizio Di Rienzo. Campiotti ha dichiarato, nel corso della sua intervista, di essere stato particolamente contento della buona riuscita del lungometraggio e del suo relativo successo a livello nazionale, vista la sua particolare dedizione e attenzione nei confronti di temi legati all'adolescenza. "E' particolare infatti" ha commentato Di Rienzo "questo nuovo interesse che il cinema italiano comincia ad avere nei confronti del suddetto tema".

Dopo la conclusione definitiva del festival, i cortometraggi partecipanti del consorso Taglia Corto potranno essere visualizzati sulla rete. Intanto tutti gli appassionati di cinema si ritroveranno questa sera nuovamente presso Villa Lenti alle ore 21.00 per assistere alla proiezione dei primi 5 corti in concorso per Nocicortinfetival 2013. Domani 4 agosto, la premiazione finale. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA