Stampa
In: Educazione

07 21karaokefibrosicistica5NOCI (Bari) – Mille note per un respiro. È stato intitolato così il 1° Festival del karaoke nocese svoltosi lo scorso 19 luglio 2019 presso il noto ristorante Otto il Panzerotto. La manifestazione, indetta dalla Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus (delegazione di Alberobello), aveva come obiettivo raccogliere fondi da destinare alla ricerca sulla fibrosi cistica, ed in particolar modo al progetto intitolato “Task force for cystic fibrosis”. La delegazione di Alberobello si è appoggiata ai tanti volontari nocesi per sostenere questa tappa che sembra aver riscosso un importante successo.

07 21karaokefibrosicistica2Si aggira intorno alle 1200 € infatti la cifra che i volontari – nelle persone di Francesco Frascati e Daniela Doati - sono riusciti a raccogliere grazie alla cena sostenuta all’interno del locale prescelto e la lotteria partecipata. Undici in tutto i partecipanti che si sono iscritti al karaoke, provenienti da Monopoli, Matera, Alberobello, e non solo. La serata è stata presentata da Ezio Notarnicola e Ivana Rotolo, per l’occasione anche nelle vesti di “Elsa” la protagonista dei cartoni animati tanto amata da bambini e bambine. Al tavolo della giuria invece, Carla Volpe, Mariano Di Venere, Sebastiano Giotta e la sottoscritta Daniela Della Corte.

La gara è stata disputata consentendo a tutti di esibirsi nel migliore dei modi. Base musicale e parole sullo schermo, i partecipanti hanno proposto al pubblico e al tavolo dei giudici brani variegati e mai scontati: da Elvis ai Pooh, da Vecchioni a Bianca Atzei, etc. A conquistare il podio però sono stati solo in tre: con 116 punti il primo posto è stato aggiudicato a Domenico Legrottaglie (foto d'apertura); con 108 il secondo posto è stato aggiudicato ad Antonio Iacovone ed infine, con 97 punti, il terzo posto è stato assegnato a Barbara Marchitelli (foto in basso). 

Interessante è stato anche la coreografia proposta dalle ballerine e dai ballerini della “Scenart Scuola di Ballo” di Chiara Labalestra: il tema centrale non poteva che essere la fibrosi cistica, malattia genetica grave che colpisce soprattutto l’apparato respiratorio e quello digerente, dovuta ad un gene alterato, cioè mutato, chiamato gene CFTR (Cystic Fibrosis Transmembrane Regulator). Tanti anche gli sponsor che hanno sostenuto il progetto di raccolta fondi per la serata contribuendo alla riuscita della stessa. Tutti i partecipanti (cantanti e pubblico) la racchiuderanno nel cuore. Si ricorda che chiunque voglia può devolvere il 5X1000 al 93100600233.

07 21karaokefibrosicistica4

07 21karaokefibrosicistica6

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA