Stampa
In: Musica

04 26 imustbeleonardo via gluckNOCI (Bari) - Buona la prima per l’associazione culturale Via Gluck nel neonato contenitore Loco 52. Presso il primo piano della stazione, infatti, martedì 24 aprile si è tenuto il concerto di IMustBe Leonardo, artista di Locorotondo residente a Berlino.

In attività dal 2015, nel 2016 IMustBe Leonardo ha pubblicato “Wonderful”, EP d’ esordio, per poi lavorare a ben due dischi nel 2017: “MOP”, acronimo di “Making Other Plans” e “1917”, anno della rivoluzione russa, che parla di vite al limite della sopportazione e rivoluzioni quotidiane.

Nell’ atmosfera raccolta della serata, l’artista si è esibito in vari brani tratti dai propri album. Nel silenzio interessato del pubblico di Loco52, di cui si è dichiarato contento e grato, le sonorità a volte anche aspre di IMustBe Leonardo hanno saputo risuonare e riempire tutto il primo piano della stazione: con loop station e altri artifici della musica elettronica, seppur solo, è riuscito a produrre musica densa e complessa. Anche nei testi, rigorosamente in lingua inglese, si è riflessa questa complessità e ricercatezza: “Wonderful”, ad esempio, si compone di frasi sconnesse per sottolineare quanto gli uomini, pur parlandosi, non comunichino. La performance del musicista di Locorotondo ha, inoltre, incluso brani come “Come to the night”, “Ice Cream”, “Unintentional man”, “One day song”, “Have a picnic in my life”, che non hanno fatto altro che sottolineare, ancora una volta, la raffinatezza della proposta di Via Gluck.

© RIPRODUZIONE RISERVATA