Stampa
In: Musica

12 30 ConcertoDiNataleBandaCittadina 2NOCI (Bari) - Siamo ancora in pieno “Christmas time” e si susseguono le tradizioni tipiche di questo periodo, a cui i nocesi sono da sempre affezionati. Una di queste belle tradizioni, si è rinnovata nella serata dello scorso 27 dicembre, presso il Museo dei Ragazzi di Noci.
Si è trattato dell’annuale Concerto di Natale indetto dalla Banda Cittadina “Santa Cecilia - G. Sgobba”, risultato dell’impegno del presidente Vittorio D’Onghia e del responsabile artistico Giacomo Lasaracina. Quest’anno, l’ospite d’onore è stato il cantautore Mario Rosini, che conquistò il secondo posto al Festival di Sanremo con il brano “Sei la vita mia”. Scopriamo assieme il ricco programma della serata.

12 30 ConcertoDiNataleBandaCittadina 1A fare da introduzione al concerto, il bellissimo brano “Se la gente usasse il cuore”, portato al successo da Andrea Bocelli ed eseguito dalle voci di Stefania Gabriele e Roberta Liuzzi: In veste di presentatrice della serata, Francesca Amatulli, che ha introdotto ogni brano eseguito dalla Banda, diretta dal Maestro Giacomo Lasaracina. Da solisti si sono esibiti Angelo Caramia (al flicorno tenore), nell’interpretazione della celeberrima “Granada” e Vittorio D’Onghia al flicorno soprano. La clarinettista Paola Sportelli ha eseguito il brano “Jazz Band” di Sasdelli e Tommasi.
Alla voce di Mario Rosini, oltre alla celebre: “Sei la vita mia” che lo ha consacrato al successo, sono stati affidati i brani “Over the rainbow” (da “Il mago di Oz”); “Have yourself a merry little Christmas”, un medley dedicato al grande Domenico Modugno (“Nel blu dipinto di blu”; “Tu si na cosa grande”; “Resta cu me”;Piove"). Gran finale con uno dei brani da sempre più rappresentativi del Natale e del suo incanto: “White Christmas”. Il Maestro Lasaracina e il presidente D’Onghia, anche a nome degli altri componenti della Banda, hanno dichiarato: “Il brano con cui abbiamo scelto di introdurre il nostro concerto si intitola “Se la gente usasse il cuore”, e noi il cuore ce lo mettiamo sempre: aiutateci a mantenere viva la tradizione!”

© RIPRODUZIONE RISERVATA