Stampa
In: Musica

04092020 Associazione Diesis Vinyl Sound Che Vita MeravigliosaNOCI (Bari) – Sono le home di Facebook ed Instagram ad essere affollate in questo perdiodo, a dispetto delle strade quasi deserte.
Nonostante un passato rapporto d’ “Odi et Amo” in stile Catulliano con i social media ed in generale con il web, i cittadini italiani, durante questo periodo di quarantena, cercano non solo di condividere la propria daily routine ma anche di appoggiare iniziative per sensibilizzare ed invitare gli “spettatori” a “RESTARE A CASA”: anche Noci continua ad unirsi a questo hashtag virtuale.
E, proprio filmandosi tra le mura domestiche, sulle note del brano “Che vita meravigliosa” del cantante tarantino Diodato, le voci di alcuni nocesi, hanno eseguito quello che sembra un inno alla speranza e alla rinascita.

Il video prodotto e, di conseguenza, postato sulla pagina officiale “Vinyl Sound”, ritrae i diversi allievi dell’ “Associazione Diesis”: Alessio Maraglino, Piergiuseppe Laera, Mirella e Martina Mottolese, Anna Laera, Andrea Fusillo, Enza Laera, Stefano Emanuele Matarrese, Francesco Panetta, Paola Annese, Filomena Curci, Ester Troviso, Jin Woo, Fidalma Intini, Miriana Parchitelli, Giusy Novembre e Rosalia Schettini.

“Sollecitati da una idea del Dott. Alessio Maraglino, già allievo della nostra scuola, impegnato in prima linea alla lotta al Covid19 al Policlinico Gemelli di Roma, abbiamo voluto celebrare la meravigliosità della vita perchè essa è un dono universale ed inalienabile”, spiega il produttore Niki Intini. “Per questo motivo abbiamo anche scelto di cantare sulle note di “Che vita meravigliosa” di Diodato. Il brano incarna un inno alla vita, nonostante le avversità che essa ci presenta quotidianamente. La vita, dice Diodato, ci offre cose positive e negative e dobbiamo essere pronti a superarle, perché, tutto sommato, “la vita è meravigliosa. In un momento di tale sofferenza per tutta la nostra amata Italia, non potevamo rimanere con le mani in mano ed attraverso questo video abbiamo deciso di supportare ed unirci a tutti gli operatori sanitari ed all'intero Sistema Sanitario Nazionale".

"Ricordo, infatti, che per chi volesse aiutare la “DIVISIONE DI EMATOLOGIA - FONDAZIONE POLICLINICO UNIVERSITARIO A. GEMELLI – IRCCS” o la “PROTEZIONE CIVILE”, può farlo donando rispettivamente ai seguenti codici IBAN : IT 46 L 02008 05314 000400532809 intestato ad A.PRO.T.I.ON Onlus Swiftcode - BROMITR1060 e/o IBAN IT 84 Z 030 6905 0201 0000 0066 387 intestato a PRES. CONS. MIN. DIP. PROT. CIV. Swiftcode – BCITITMM.
È questo il nostro piccolo contributo per affrontare una grande battaglia grazie al cuore gigante di ogni persona”

© RIPRODUZIONE RISERVATA