Stampa
In: Mondo del Lavoro

quarato antonio 1 confartigianatoNOCI (Bari) - Invitare i nocesi ad affidarsi ad artigiani in regola e diffidare dei lavoratori in nero, questo in sintesi il messaggio di Antonio Quarato, presidente della Confartigianato Noci (in foto), e dell'intero Direttivo. La nota diffusa questa mattina è chiara: "La Confartigianato di Noci in questo periodo di emergenza sanitaria e di difficoltà per tutte le attività lavorative, presta attenzione al lavoro nero svolto da parte di artigiani e anche da parte di dipendenti e di chi non è in regola".

"Ci teniamo ad informare - prosegue la nota - che, in momenti così rischiosi di emergenza e di precarietà, la nostra attenzione è rivolta a coloro i quali, ad oggi, pur non essendo in grado di svolgere le proprie attività con continuità, continuano ugualmente a pagare tasse e contributi e stanno cercando, con ogni sforzo possibile, di adeguarsi alle nuove norme, sostenendo, talvolta, ulteriori spese aggiuntive. Chiediamo, pertanto, il sostegno di tutti i cittadini, affinché usufruiscano di artigiani iscritti e di quelli ancora impossibilitati nel poter riavviare la propria attività, i quali dovranno pazientare ancora un po' ".

Infine un auspicio: "Inoltre, un'attenzione particolare la rivolgiamo all'amministrazione comunale e alle forze dell'ordine, le quali sono già ben predisposte in merito alla questione. Infine chiediamo a tutti coloro i quali, in un periodo come questo, si vedono impegnati in attività non in regola, di usare il loro buon senso nel rispetto della situazione ma soprattutto di tutti gli altri artigiani, perché non è momento adatto per provocare il male altrui".

© RIPRODUZIONE RISERVATA