Stampa
In: Consiglio Comunale

12 06commissioneregolamentocomunaleCOMUNICATO - Sì è insediata questa mattina, 4 dicembre, la Commissione Speciale per la revisione dello Statuto Comunale istituita con Delibera di Consiglio Comunale n. 61 del 29-11-2018. La Commissione, composta dai consiglieri comunali Giuseppe Curci, Anna Martellotta, Giacomo D’Ambruoso e Pietro Liuzzi, su richiesta del Presidente del Consiglio Fabrizio Notarnicola, ha provveduto subito ad individuare il presidente nella persone del consigliere Martellotta. Presente anche la Segretaria Comunale Paola Giacovazzo.

«La revisione del vigente Statuto Comunale, che risale al 1992 e perciò necessita di opportune revisioni, al fine di renderlo conforme alla normativa e ammodernarlo, è uno degli obiettivi del nostro programma di governo e per questo saluto con favore l’insediamento della Commissione, alla quale ho tenuto ad augurare personalmente un buon lavoro – dichiara il Sindaco, Domenico Nisi. – L’intento è quello di aprire questo processo di revisione alla Città, dal momento che parliamo del documento normativo fondamentale dell’Ente. A tal proposito sto già verificando l’opportunità di usufruire ai finanziamenti messi a disposizione dalla Regione Puglia per l’attivazione di processi partecipativi, per poter candidare un progetto relativo proprio alla revisione dello Statuto Comunale».

«Questa mattina abbiamo fatto il punto della situazione, facendo una ricognizione degli atti che già con la precedente amministrazione erano stati avviati, e ci siamo dati un metodo di lavoro – aggiunge il Presidente del Consiglio, Fabrizio Notarnicola. – Vecchio Statuto alla mano, ci siamo resi conto che questo importante documento richiede una revisione importante e urgente. Soprattutto, questa può essere occasione utile a potenziare gli strumenti di partecipazione, come il Consiglio Comunale dei Ragazzi e l’Unione dei Comuni. Ho ribadito che vorrei chiudere la prima fase di revisione entro sei mesi e voglio sin d’ora ringraziare tutti i componenti la Commissione per la disponibilità accordata e per l’entusiasmo dimostrato sin da questo primo incontro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA