Stampa
In: Consiglio Comunale

04-16-gentile-guagnano-notarnicolaNOCI (Bari) - Potrebbe superare il milione di euro il "buco" nel bilancio comunale 2012 e sarebbe da addebitare ai minori trasferimenti statali decretati dai governi Berlusconi e Monti. Ad ammetterlo in consiglio comunale è stato il consigliere Marino Gentile (Città Domani)  (in foto a sinistra) rispondendo ad una interrogazione del consigliere Nuccio Guagnano (Popolari per Noci) (in foto a destra).

L'indiscrezione era trapelata qualche giorno fa anche sulle pagine della Gazzetta ed è stata subito ripresa in consiglio da Guagnano che ha chiesto lumi su questa ipotesi di ammanco nelle entrate. Anche il consigliere Fabrizio Notarnicola (Indipendente) (in foto al centro) ha commentato in maniera critica "questi ammanchi non potrebbero derivare da una programmazione sbagliata da parte dell'ente sul versante delle entrate? Dal momento che quest'anno sono diminuite le entrate rivenienti dagli oneri di urbanizzazione come si intende provvedere? A mio avviso ci vuole molta trasparenza in un momento delicato come questo senza tagliare ulteriormente i servizi ai cittadini già penalizzati"

A nome della maggioranza è intervenuto il consigliere Marino Gentile (Città Domani) il quale ha ammesso l'ammanco per oltre un milione di euro "anche se è ancora prematuro conoscerne i particolari - ha ribadito Gentile  - faremo di tutto per rendere il bilancio 2012 quanto più partecipato. Coinvolgeremo la gente perchè la crisi è di difficile gestione per tutti noi". E punzecchiando il consigliere Fabrizio Notarnicola Marino Gentile ha commentato "Caro consigliere Notarnicola in un momento così delicato tu ti sei defilato (passando all'opposizione da metà 2011 ndr), mentre noi siamo qui a governare. Quando sarà pronta la bozza del bilancio vedremo il contributo di Fabrizio Notarnicola al bilancio".

La questione è delicata anche perchè la riorganizzazione del bilancio potrebbe portare a tagli di numerosi servizi, ma questa ipotesi è stata esclusa dal sindaco Liuzzi il quale in consiglio ha assicurato che si farà il possibile per avere un bilancio sano contando anche sulle numerose entrate che gli uffici comunali stanno riuscendo ad intercettare partecipando a numerosi bandi a livello regionale. Bisognerà attendere alcuni mesi per conoscere gli sviluppi di questa delicata situazione e le conseguenze per i contribuenti nocesi.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA