Stampa
In: dal Parlamento

liuzzi piero senatore 01NOCI (BARI) - "Nel decreto Mezzogiorno poche risorse mal distribuite". Lo afferma il senatore Piero Liuzzi (Direzione Italia) intervenendo in discussione generale a Palazzo Madama sul disegno di legge che prevede interventi a favore di alcune aree del Sud con ritardi di sviluppo.


"L'approccio della maggioranza al tema - continua Liuzzi - conferma ciò che sosteniamo da tempo sulla scomparsa del Sud dall'agenda del governo". "I provvedimenti previsti - spiega Liuzzi - non contribuiranno ad imprimere la necessaria spinta alla stagnante economia meridionale, non costituiranno il rilancio del debole tessuto produttivo e dei servizi del Mezzogiorno. Al contrario mortificheranno le attese, in particolare dei giovani, perché le comunità meridionali sono consce delle grandi potenzialità dei territori come la straordinaria dotazione culturale e l'offerta
turistica singolare".

"Questo decreto - conclude Liuzzi - lascia perniciosi vuoti nell'infrastrutturazione, nel miglioramento della mobilità, nelle nuove tecnologie della comunicazione, nell'offerta formativa: pertanto rappresenta l'ulteriore occasione mancata per il riscatto del Sud".

© RIPRODUZIONE RISERVATA