Stampa
In: dal Parlamento

liuzzi-piero-sindaco-06DAL PARLAMENTO - Il senatore PDL, Piero Liuzzi, durante la giornata di Ferragosto ha fatto visita ai denenuti delle carceri circondariali di Taranto e Bari in compagnia del senatore Luigi D'ambrosio Lettieri. "È il sovraffollamento - scrive in un comunicato Liuzzi - il fattore deteriore del sistema carcerario. Neutralizza ogni utile azione di recupero e rieducazione, vanifica gli sforzi degli operatori penitenziari, costringe il personale sanitario che opera all'intero degli istituti di pena alla rassegnazione".

"Nella visita che ho compiuto presso le carceri di Taranto e di Bari - prosegue Liuzzi - ho verificato di persona quanto avevo letto e visto sul complesso sistema della detenzione italiana. È posso affermare che la realtà supera di gran lunga la fantasia! Ogni uomo e ogni donna costretti in spazi angusti sviluppano patologie di comportamento che li segneranno a vita. Dovremmo evitare tutto ciò. Governo e Parlamento affrontino con convinzione le giuste battaglie, non solo per rispetto dei principi di civiltà, bensì per il dovere di servire il Paese nella cura degli individui, delle persone. I detenuti mi hanno chiesto all'unisono di farmi portavoce dell'esigenza di un regime carcerario che privilegi i minimi spazi vitali." Infine il sen. Piero Liuzzi (Pdl) conclude: "Ferragosto diverso non solo per me che ho visitato le carceri, ma anche per le nostre comunità civili che spesso rifuggono dall'approccio devastante della detenzione, benché stia crescendo la consapevolezza della complessa problematica carceraria e gli ultimi atti adottati da Camera e Senato - vedi la conversione in legge del cosiddetto decreto svuota-carceri - sono l'esito di tale sentimento diffuso".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA