Stampa
In: Palazzo di citta'

07 31 conferenza stampaNOCI - Si è tenuta lo scorso 29 luglio, presso il BaLab in Via San Domenico, la conferenza stampa “Informatizzazione e digitalizzazione: il Comune di Noci presenta i nuovi servizi al cittadino”.

Alla presenza della stampa locale e di alcuni cittadini, il sindaco Domenico Nisi, il consigliere comunale delegato all’informatizzazione Vito Plantone, il consulente del Comune di Noci per il progetto “Noci città intelligente” Piero Amatulli e i membri dello staff del sindaco Alessandra Neglia e Maristella Dongiovanni hanno relazionato in merito ai nuovi strumenti di sorveglianza, comunicazione, partecipazione, osservazione e controllo adottati dall’amministrazione comunale.

Una dotazione di 21 videocamere ad alta definizione, 9 fisse di lettura targhe, 4 pannelli informativi locati sulle direttrici d’ingresso più importanti, un’infrastruttura di rete di trasmissione “hiperplan” con l’obiettivo di monitorare 14 siti sul territorio nocese: questa la svolta “smart” del Comune di Noci sulla mobilità e sulla sicurezza, un sistema integrato che permetta il controllo del territorio comunale e di tutti gli accessi alla città di Noci. E’ il frutto del progetto “Noci Città Intelligente” che, tramite l’istituzione di una centrale operativa presso il comando di Polizia Locale e di una postazione operatore presso la stazione dei Carabinieri, si propone di registrare i flussi dei veicoli in entrata e in uscita dal paese, integrandoli su una piattaforma geografica che consenta alle forze di polizia di effettuare le opportune indagini sulle targhe dei veicoli stessi e che possa informare la cittadinanza sulle situazioni di traffico congestionato. Tale servizio, come spiegato dal consulente designato dall’amministrazione comunale, è già operativo e funzionante.

07 31 app noci sicuraPer integrare la comunicazione e la partecipazione dei cittadini a questo nuovo apparato di sicurezza, è stata sviluppata (ed è già presente sugli store digitali) l’app “Noci Sicura”, che permetterà ai cittadini di inviare segnalazioni agli Uffici corredate da fotografie, riguardanti la sicurezza urbana, come episodi di vandalismo e degrado, e di ricevere comunicazioni di risposta direttamente dal Comune di Noci. Questo servizio diventerà pienamente operativo nei prossimi mesi, in cui sarà designata la persona responsabile a valutare le segnalazioni dei cittadini e a rispondere alle stesse.

Infine, un’ulteriore svolta verso la digitalizzazione dei servizi è l’informatizzazione dell’Ufficio Tecnico Comunale. Due le direttrici principali dell’innovazione in questo ambito: la prima è costituita dal S.I.T.-WEBGIS (puoi accedere cliccando qui), una tecnologia in grado di organizzare e integrare informazioni geograficamente referenziate provenienti da forme diverse come la cartografia, l’ufficio anagrafe comunale, i tributi, le pratiche edilizie; la seconda è il S.U.E. o Sportello Unico per l’Edilizia (per visualizzarlo clicca qui), che permetterà la gestione informatizzata delle pratiche edilizie, il loro follow-up e faciliterà l’accesso alle pratiche dei cittadini e dei professionisti.

“Credo che oggi stiamo compiendo un grosso passo in avanti” - ha dichiarato Vito Plantone, consigliere comunale delegato all’informatizzazione - “rispetto all’offerta di servizi che, come Comune, forniamo ai cittadini e rispetto allo scambio reciproco tra cittadinanza e amministrazione comunale. E’ un passo in avanti volto a linearizzare la procedura amministrativa e a renderla più trasparente. Abbiamo anche altri progetti che puntano sul sociale e sull’ambiente, sono in via di sviluppo e li presenteremo più avanti. Tutto questo investimento verso lo sviluppo tecnologico, previsto dal programma elettorale di questa amministrazione, va letto anche come ruolo didattico della politica nei confronti dei cittadini: stiamo cercando di dire alla cittadinanza che bisogna investire in tecnologie e prodotti innovativi perché è questo il futuro che ci aspetta”. Insieme al consigliere Plantone è intervenuto il primo cittadino Domenico Nisi, che si è detto molto soddisfatto del lavoro svolto, sottolineando le opportunità offerte dalla digitalizzazione dei servizi comunali in materia di partecipazione pubblica e illustrando le prospettive future dell’informatizzazione degli uffici comunali e dell’aula consiliare.