Stampa
In: Calcio a 5 femminile

10 01 pia gomez purobioNOCI (Bari) - La stagione sportiva nocese comincia ufficialmente domenica 7 ottobre, con l'esordio in casa della New Team Noci contro il Woman Grottaglie (ore 16, al palaFiore). Sarà nuovamente serie A2 per le biancoblu del presidente Roberto, inserite quest'anno nel girone D insieme a squadre pugliesi, campane, toscane e lucane. 
Dopo l'addio per cause di forza maggiore di mister Mina D'Ippolito, sarà Massimo Monopoli il mister incaricato per quella che sembra, sulla carta, una stagione di svolta per la storica società nocese: un roster, quello allestito, d'esperienza e talento, con conferme ben ponderate e ottimi acquisti, fino alla ciliegina sulla torta dell'argentina Pia Gomez. Abbiamo raccolto le sue sensazioni e dichiarazioni della vigilia, insieme a quelle dell'atteso ritorno in biancoblu della nocese Antonella Intini e del neo mister Monopoli.

Pia Gomez, laterale-pivot argentina, nasce come giocatrice di calcio a11 nel River Plate, dove vince cinque campionati nazionali, per poi passare, come spesso accade, nel calcio a5.
In Italia vince una Supercoppa con la Ternana e veste anche la maglia del Real Statte, attuale squadra del talento nocese, Nicoletta Mansueto.
"Sin dal mio arrivo a Noci sono stata accolta in maniera straordinaria" - racconta la Gomez. "La dirigenza è molto presente e disponibile, non ci fa mancare nulla; dal punto di vista tecnico stiamo lavorando molto, mettendoci tutte a disposizione del mister.  Credo che lavorando in questo modo potremo toglierci belle soddisfazioni, ma non sarà facile e per questo è fondamentale non mollare neppure un centimetro. A livello personale spero solo di far bene mettendomi al servizio della squadra per aiutare il Noci a raggiungere gli obiettivi prefissati".

10 01 antonella intini purobio Totalmente diverse sono invece le emozioni che pervadono Antonella Intini, altro talento del futsal nocese, nato nella New Team e poi "emigrato" nell'Effegi Castellana prima e nel Monopoli/Martina poi: una carriera ricca di soddisfazioni e attestati di stima, fino a quello giunto quest'anno, da parte della sua prima storica società, che ha voluto riaverla con sè, dopo anni di rivalità sportiva.
"L'avresti mai detto che saresti tornata a Noci?", le chiediamo.
"Sì, lo avrei sicuramente detto. Con il passare degli anni, ho iniziato a pensare che mi sarebbe piaciuto ritornare ad indossare i colori del mio paese e della squadra che mi ha lanciata nel mondo del futsal. Il gruppo sta lavorando, mettendosi a disposizione di un mister che ci sta donando chiavi di lettura nuove. Piccole difficoltà è ovvio che ci siano, soprattutto all’inizio, ma gli allenamenti procedono sempre con la massima voglia di fare bene e non arrendersi. Personalmente, mi sto trovando molto bene. Ho incontrato un gruppo di ragazze molto tranquille e umili con la quale sto stringendo davvero un bel rapporto. All’inizio è sempre tutto più facile da questo punto di vista. Spero che anche durante i momenti difficili rimarremo coese come lo siamo dentro e fuori lo spogliatoio. Voglio sicuramente dare una mano alla mia squadra, cercando di trasmettere alle ragazze il mio modo di sacrificarmi e lavorare duro. Sul campionato non mi esprimo: le partite saranno lo specchio degli allenamenti. Il mio obiettivo è e sarà allenarmi bene per migliorarmi e cercare di alzare l’asticella personale. Tutto questo sempre cercando di divertirmi il più possibile!".

06 24 Massimo MonopoliAnche mister Massimo Monopoli non si sbilancia sul campionato, ma nonostante la stagione agli inizi, dimostra già di credere nel suo gruppo, fino a difenderlo a denti stretti.
"Quest'anno abbiamo cambiato molto e a ogni cambiamento corrisponde un periodo di adattamento. La società ha allestito un roster composto da giocatrici motivate e talentuose e con una età media molto giovane. Stiamo costruendo una squadra fatta di idee e coraggio dove il gruppo sarà messo al primo posto. I risultati senza nessun assillo saranno una diretta conseguenza del lavoro fatto.  Delle squadre avversarie me ne occuperò quando le affronteremo. Onestamente non mi interessa che tipo di mercato hanno fatto e mi fa sorridere che altri si occupino del mercato fatto dal Noci. Probabilmente come si dice in gergo "é per mettere semplicemente le mani avanti." Sarà il campo l'unico giudice. Sono consapevole di allenare una squadra che ha voglia di fare bene questa è la cosa su cui mi concentro".

Una squadra composta dallo storico "zoccolo duro" biancoblu e cioè il capitano Angelica Tinelli, Vania Sportelli, Federica Gigante, Rebecca Mastronardi, Tina Balestra e dalle confermate Katherine De Brito, Roberta Fatiguso e Marika Colantuono.

A dar man forte tra i pali arriva Carmen Martino, mentre le giovani scommesse di talento si chiamano Giusy Moraca, 21 anni e Dominga Angelini, 15. Completa il quadro la laterale-pivot Maria Quarta.
È tutto pronto quindi per un'altra stagione da vivere: la domenica torna a essere il giorno del calcetto al palazzetto per i nocesi e la New Team sembra non veder l'ora di regalare nuove emozioni ai suoi sempre numerosi spettatori.
Si comincia!

© RIPRODUZIONE RISERVATA