Stampa
In: Calcio a 5 maschile

12-04-nociazzurriNOCI (Bari) - Non c'aspettavamo una notizia del genere, nonostante i pessimi risultati di Noci Azzurri 2006 in campionato: non è venuta, infatti, a mancare la fiducia verso il mister da parte della società, bensì è stato mister Piangivino (in foto a sinistra) a rassegnare le dimissioni in seguito alla sesta sconfitta su sei partite, rimediata sabato scorso contro il Real Martina Franca.

Una decisione che l'allenatore meditava da tempo, bloccata dal presidente Sabatelli, fino all'ultima richiesta di dimissioni "per il bene di squadra e società", come ci ha motivato Piangivino. Ora sulla panchina degli azzurri continuerà a sedere Mariano Cipriani (in foto a destra), che da secondo dell'ex mister passa ora alla guida ufficiale, nella speranza di portare un pò di serenità in squadra.

Proprio mentre il gioco cominciava a farsi più limpido e accattivante, con la squadra privata di alcuni elementi, ma comunque in buon rodaggio, mister Piangivino ha scelto di farsi da parte, a fronte dei risultati che non arrivavano e del clima non idillico creatosi in squadra: una decisione fatta quindi per il bene del gruppo che egli stesso ha creato e per la società che ha creduto e crede in lui, un abbandono che vuol essere stimolo a far bene, con tranquillità e consapevolezza del proprio valore. "Ora non hanno alibi, devono prendersi la responsabilità e dimostrare di essere una buona squadra" - afferma mister Piangivino - "Quest'anno è mancato un pizzico di umiltà, passione, ma la squadra c'è: abbiamo perso partite immeritatamente, vedi l'ultima con il Real Martina Franca, dove gli errori individuali, nonostante un buon gioco, ci hanno penalizzato.".

L'ex mister azzurro ammette anche i propri errori e pensa sia arrivato il momento ora di ricarburare per tornare eventualmente ad allenare con maggiori stimoli e conseguentemente con qualcosa di positivo da dare ai futuri ragazzi: "Il primo responsabile sono io, della situazione. Forse non ho trasmesso le giuste motivazioni e infatti ora, dopo due anni, arrivato ad un punto in cui forse trasmettevo più rabbia che positività ai ragazzi, ho preferito farmi da parte e ricaricarmi per nuove esperienze. E' già arrivata una chiamata...ma come ho già detto, ora sono in pausa". Qualcosa si muove sulle panchine, ma quel che è certo è che sulla panchina azzurra qualcuno ci rimane ed è il mister in seconda, Mariano Cipriani, che sarà aiutato da Domenico Tinelli, altro ct azzurro. Avantieri i ragazzi hanno sostenuto il primo allenamento con il nuovo mister, che ora punta a dare serenità al gruppo per il proseguo del campionato "Alcuni ragazzi, anche volontariamente, sono andati via per scelta personale, altri non sono più in rosa anche per scelta dell'ex mister: ripartiamo quindi con la rosa dello scorso sabato e con questo gruppo andremo avanti" - confessa il nuovo mister, alla sua prima esperienza da allenatore di prima linea.

Mister Piangivino è contento del sostituto, preparatore della sua stessa "scuola" e compagno fedele nella sua avventura calcistica sulla panchina azzurra: "Spero riesca a trasmettere motivazioni, perchè in questo periodo è davvero difficile trovare giocatori motivati. Dai miei ragazzi mi sono arrivati messaggi solidali, sono stati dispiaciuti della mia scelta e questo non può che farmi piacere. Ringrazio la società per l'opportunità fin ora concessa e spero che col tempo venga fuori il valore che per primo ho visto in questi giocatori".

© RIPRODUZIONE RISERVATA