Stampa
In: Pallamano

12 17 Pallamano Noci RagusaNOCI (Bari) - Una pallamano Noci da sballo, e sopratutto ricca di giovani, porta a casa l'ennesima vittoria nell'incontro valido per la quarta giornata di ritorno del massimo campionato nazionale di pallamano. Questa volta la "vittima" sportiva di turno è stata la Crazy Reusia (Ragusa) che, ospite al palasport di via Lezzi, non ha potuto contenere la verve realizzativa di Bobicic e compagni. Al termine dei sessanta di gioco i biancoverdi si sono imposti sui siciliani con il risultato di 36-20. 

La cronaca del match è avara di vere emozioni. L'avvio della partita sembra preannunciare una gara combattuta, nonostante la differenza di classifica tra le due squadre. Il Ragusa parte forte mettendo a segno i primi due goal, ma il Noci risponde subito con Bobicic e Notarangelo. La partita procede di goal in goal, ed a tratti è il Ragusa a dirigere le trame di gioco. I siciliani però reggono solo dieci minuti, giusto il tempo di permettere al motore diesel dei biancoverdi di girare a pieno regime. Di fatti il break di 3-0 per i padroni di casa porta il risultato parziale sull'8-5. Il vantaggio si mantiene costante per tutto il primo tempo, fino alla sirena che manda le squadre negli spogliatoi. Il parziale è di 14-8. Alla ripresa il disco non cambia. Iaia concede spazio e minuti a tutta la sua panchina, mandando in campo numerosi giovani canterani. Marko Bobibic, attuale capocannoniere del campionato, si concede solo 2 goal, lasciando  spazio ai colleghi Laera e Notarangelo. I due baby prodigi nocesi si sbizzarriscono realizzando ben 11 goal a testa. La partita procede senza troppi colpi di scena e, al termine dei sessanta minuti, il Noci inanella la settima vittoria di questo campionato con il risultato di 36-20. 

L'ANALISI - "La squadra ha il dovere di vincere" aveva dichiarato mister Iaia alla vigilia del match. E la squadra non ha mancato l'appuntamento, portando a casa due punti preziosissimi per la lotta al quarto posto. Parliamoci chiaro, l'avversario era sicuramente alla portata del Noci. Ma la tranquillità e la lucidità con cui i biancoverdi hanno affrontato e gestito la partita, denota la compattezza di un gruppo che adesso inizia davvero a fare paura alle grandi. Il Noci si piazza di diritto al terzo posto in classifica, scavalcando la corazzata Siracusa, sconfitta in casa dal Conversano. Quattordici i punti all'attivo, in coabitazione con il Gaeta che però ha giocato una partita in più. Prima della pausa natalizia Bobicic e compagni faranno visita al Fondi. Sabato infatti ci sarà la prima prova del nove. Una partita da non sbagliare per iniziare a pensare in grande. Per iniziare a pensare da grande, con un gruppo di ragazzi in cui un classe 2000 e un classe 1998 realizzano undici goal ciascuno. Il progetto della pallamano Noci, il progetto guidato da mister Iaia, inizia a portare i suoi frutti. Ed è arrivato il momento di raccoglierli. Appuntamento a sabato 23 dicembre per Fondi - Noci. 

I TABELLINI: 

Noci - Crazy Reusia 36-20 (p.t. 14-8)
Noci: Corcione 5, De Finis 1, Di Giandomenico, Cantore 3, Fasanelli, Fasano P, Laera 11, De Luca 1, Fasano M. 2, Borracci, Giannini, Notarangelo 11, Bobicic 2, Labate. All: Domenico Iaia
Crazy Reusia: Anzaldo, Criscione 1, D’Alberti 8, Esposito 3, Girasa 1, Licitra, Noto 4, Raniolo 3, Scarnato, Schembari, Donzella. All: Roberto Giuffrida
Arbitri: Nicolella - Rispoli

LA CLASSIFICA: 

Junior Fasano 22 pti, Conversano 21, Noci 14, Lupo Rocco Gaeta 14, Teamnetwork Albatro 13, Fondi 12, Lombardi Service Alfaromeo Valentino Ferrara 6, Benevento 2, Crazy Reusia 0

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA