Stampa
In: Musica

10 02 clubintown villaNOCI (Bari) - Un successo la seconda edizione di Clubintown, evento ideato dall’ associazione culturale Vocoder che ad oggi vanta la collaborazione dell’ agenzia Sowhul District. Lo scorso 30 settembre, infatti, la Villa Comunale è diventata un luogo anticonvenzionale di sperimentazione musicale e di clubbing all’ aperto, tornando a rivivere come luogo della gioventù nocese.

10 02 clubintown boston 168L’ evento è cominciato alle ore 17:00 circa con l’apertura dei mercatini, a cui, insieme alla musica di Modular SH, si è aggiunto uno stand della scuola guida Ready To Go di Enzo Pinto che, con simulatori e percorsi a ostacoli, ha effettuato un’ azione di informazione e di prevenzione sulla guida in stato di ebbrezza. Sono seguiti poi, nel vero cuore della Villa Comunale, i tre live set dei tre artisti Fragment Dimension, Boston 168 e Æmris. Comune denominatore la sperimentazione musicale, specialmente nell’ ambito dell’ Acid Techno, la quale ha unito il parco gremito di giovani. Poiché, checché se ne dica, l’ obiettivo di Clubintown è stato centrato pienamente: la Villa Comunale è rivissuta nelle forme e nei modi peculiari alle nuove generazioni, con l’ irriverenza e la passione ascrivibili solo alla gioventù che spesso si ritrova incapace di esprimersi.

“La serata è andata molto bene: si è creata una sinergia tra le installazioni artistiche e gli elementi scenici e la10 02 clubintown fragment dimension parte musicale che ha reso il tutto estremamente vario” - dichiara Nicola Putignano, direttore artistico di Clubintown - “Le tre esibizioni sono state impeccabili. Le uniche note negative, forse, sono state le lamentele di una parte del vicinato per il volume e le vibrazioni. Avevamo considerato questo problema: a queste persone rivolgo personalmente le mie scuse, ma chiedo allo stesso tempo di aprire la propria mente a quella che è l’ idea di Clubintown. Chiedo anche di pazientare per la durata dell’ evento: è una pazienza che può ripagare, anche economicamente grazie al movimento che si è creato negli esercizi commerciali”.

Fonte foto: Ivan Mastrangelo

Fotogallery

© RIPRODUZIONE RISERVATA