Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MartedÌ, 16 Agosto 2022 - 08:46

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

01-26-via-campanile-macerieNOCI (Bari) - Notte fuori casa quella appena trascorsa per quattro famiglie nocesi che abitano nei pressi della chiesa  Maria SS della Natività colpita ieri dalla sciagura delle intemperie. Di queste persone, tre sono ospiti di parenti ed amici mentre una signora, una cittadina georgiana residente regolarmente a Noci, è ospite presso la struttura centrale del ricovero Sgobba. I suddetti interessati hanno dovuto abboandonare la propria casa in seguito dell'ordinanza sindacale emessa ieri pomeriggio dal primo cittadino Piero Liuzzi per evitare il pericolo di un possibile crollo del campanile dell'edificio ecclesiastico.

01-26-ordinaza-sgomberoLe case oggetto dell'ordinanza sindacale, n. 14 al prot. N. 1267 (in riproduzione fotostatica), sono quelle insistenti su via Campanile (la via interessata dalla caduta dei massi) e gli accessi in via Purgatorio, via Porta Barsento e via San Leonardo. La zona, che praticamente circonda la chiesa Maria SS della Natività, è totalmente transennata e sottoposta a sorveglianza da tutte le forze dell'ordine. È fatto divieto ai residenti accedere nei propri alloggi sino a nuovo ordine. Intanto arrivano i primi provvedimenti in tema di sicurezza. Il Ministero dell'Interno, letto i rapporti dei Vigili del Fuoco e dei tecnici che hanno svolto il sopralluogo in data di ieri, ha emesso il decreto di inagibilità del luogo di culto. Nessuno può avvicinarsi alla matrice. Intanto si procede ad una provvisoria stima dei danni. Secondo un primo calcolo forfettario, formulato dai tecnici, il lampo caduto ieri mattina sulla cuspide della torre campanaria (foto in basso) che ha provocato il distaccamento di quasi tre metri di cemento, si aggirerebbe intorno al milione di euro.

01-26-torre-campanaria-altoDi fronte a questa stima il Sindaco ha sollecitato l'intervento della Regione Puglia che ha risposto con la seguente nota diramata a tutte le fonti d'informazione: "Su espressa sollecitazione del Presidente Vendola, stiamo predisponendo tutti gli atti utili all'erogazione di un adeguato contributo per la ricostruzione del campanile della chiesa madre di Noci, colpito questa mattina (ieri ndr) da un fulmine". Lo comunica l'Assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile Fabiano Amati. "L'immediatezza della nostra risposta - ha commentato Amati - è adeguata e funzionale a rimarginare una ferita inferta dal mal tempo ad un pezzo importante della nostra cultura architettonica, della cui bellezza abbiamo sempre tratto motivi di propaganda, e che per la comunità nocese si situa tra le icone più emblematiche della fede e della tradizione. "Per fortuna l'evento - ha aggiunto l'assessore - non ha prodotto conseguenze sulle persone presenti all'interno della chiesa al momento del crollo. "Ringrazio il Sindaco di Noci - ha concluso - che sta gestendo l'intera vicenda con puntualità, adottando tutti gli atti contingibili ed urgenti che il caso suggerisce, orientato dal raggiungimento dei più canonici criteri di sicurezza dei luoghi, e così proteggendo i cittadini da ogni conseguenza susseguente ed ulteriore".

LA RIFLESSIONE DEL SINDACO LIUZZI - "Abbiamo perso lo skyline che più avevamo a cuore. Il profilo inconfondibile dei tre campanili che svettavano verso il cielo è l’orgoglio di Noci e dei nocesi, identifica tutta la comunità cittadina. E’ andata distrutta la caratteristica cipolla, la parte apicale del campanile barocco rovinando sulla cupola del presbiterio che risulta gravemente danneggiata. Secoli fa venne mozzata, sempre a causa di un fulmine, la cuspide della chiesa delle Clarisse. Secoli fa un fulmine colpì la stessa Collegiata durante i festeggiamenti in onore del patrono San Rocco. Quasi un’attrazione fatale fra questi manufatti di pregio artstico-storico-architettonico con le forze della natura, quelle che, un tempo, la grande campana Maria - montata sullo stesso campanile – mitigava con i suoi rintocchi fatti risuonare durante i temporali. L’Amministrazione comunale concorre con le autorità compete tenti alla messa in sicurezza dell’area interessata dal crollo. La sicurezza ora è la prima nostra preoccupazione. E chiediamo scusa, pertanto, ai cittadini che subiranno momentaneamente i disagi delle inagibilità delle abitazioni vicine".

È attesa per stamattina invece la delegazione predisposta dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Storici della Provincia di Bari per valutare lo stato dei luoghi ed avviare l'iter per i lavori di restauro e ricollocamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

 

Informazione pubblicitaria

 

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 471 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Informazione pubblicitaria

FUORI CITTA'

Gravina in Puglia -  Avrebbe minacciato i Carabinieri con una pistola e poi si sarebbe…

15-08-2022

Gravina in Puglia - I Carabinieri di Gravina in Puglia, coordinati dal Comando Compagnia di Altamura, hanno arrestato un pregiudicato...

Attività ispettiva nell'ambito dell'operazione "Estate tranquilla 2022"

15-08-2022

BARI - Nell’ambito di servizi predisposti in campo nazionale, i Carabinieri del NAS di Bari hanno svolto complessivamente 68 attività...

Parco Nazionale dell'Alta Murgia: primi dati sugli incendi boschivi

12-08-2022

ALTAMURA - È già tempo dei primi bilanci per i Carabinieri Forestali nella campagna di prevenzione e repressione degli incendi...

Conversano - Arrestato responsabile di un furto all’interno della Cattedrale di Conversano

08-08-2022

I Carabinieri gli trovano in casa anche Marijuana e Hashish CONVERSANO - I Carabinieri del Comando Stazione di Conversano hanno tratto...

Identificati i presunti autori di una truffa consumata ai danni di una vittima ultraottantenne

30-07-2022

BARI - Ieri mattina, in Messina i Carabinieri delle Stazione di Acquaviva delle Fonti con il supporto dei colleghi della Compagnia...

Recuperato e rimpatriato dall’Austria eccezionale dipinto seicentesco di Artemisia Gentileschi

21-07-2022

L'opera era pertinente all’eredità del Conte Giangirolamo II Acquaviva di Conversano BARI - Le persone indagate, secondo l’impostazione accusatoria,  avevano presentato...

NECROLOGI

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

Addio al Maestro Ottavio Lopinto

07-01-2022

NOCI – Una grande perdita per la comunità nocese, per la sua cultura e per la sua musica folk. Ci...

Giovanni Pizzarelli: la famiglia lo ricorderà con una Santa messa in occasione del trigesimo dalla…

14-11-2021

NOCI – Essendo trascorso un mese dalla scomparsa di Giovanni Pizzarelli, ex Appuntato dei Carabinieri, la famiglia lo ricorderà con...

In memoria del prof. Tonio Palattella: uomo colto, generoso e operoso

21-09-2021

NOCI - Qualche giorno fa ci ha lasciati il prof Tonio Palattella, figlio del compianto Don Vito, fondatore del gruppo...

LETTERE AL GIORNALE

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: punto di partenza e non di…

01-07-2021

NOCI - Pubblichiamo di seguito un comunicato da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla senatrice Liliana Segre a...