Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

03-23-conferenza-stampa-tarantoNOCI (Bari) - Lunedì mattina si è svegliata al giro roboante delle pale dell'elicottero dell'elinucleo dei Carabinieri di Bari la cittadina murgiana di Noci senza sapere una motivazione certa al riguardo. Le voci che circolavano in piazza riguardanti un "arresto per droga" hanno trovato conferma qualche ora dopo quando il sostituto procuratore di Lecce, dott. Alessio Coccioli, dichiarava in conferenza stampa a Taranto  (in foto) il maxi blitz operato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Taranto in esecuzione a 44 ordinanze di custodia cautelare in carcere ed il sequestro di beni mobili ed immobili.

Acarabinieri-elinucleo Noci a finire nelle maglie delle forze dell'ordine è stato il 39enne Michele Lisanti. Esecuzioni effettuate su richiesta della Dda della Procura di Lecce dal sostituto procuratore dottor Alessio Coccioli ed emesse dal gip di Lecce Vincenzo Brancato. Con un giro di vite che porta a 103 indagati in totale. I reati contestati variano dalla detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti all'associazione finalizzata all'illecito traffico di sostanze stupefacenti (art. 74 del DPR n. 309 del 1990).

In pratica, secondo la ricostruzione fornita dagli inquirenti, la droga, in particolare eroina e cocaina, proveniva dall'Albania e per farla arrivare a Taranto passava dal "gruppo barese" di cui faceva parte anche Lisanti. Il sodalizio aveva sede al rione Tamburi ed a guidarlo vi erano Maria Scialpi, 39enne, sorella di Cosimo Scialpi detto "Scimmietta" (da qui il nome dell'operazione "Monkey Business") di 38 anni, mentre promotori erano la moglie di quest'ultimo Sonia Dema, 35enne, ed il figlio di Maria Scialpi, Pietro Caforio, 20enne.

A seguito di due anni di indagini, attraverso pedinamenti ed intercettazioni telefoniche e ambientali, gli investigatori hanno ricostruito ruoli ed attività dal novembre del 2009 al settembre 2011, in cui il sodalizio acquistava e riceveva, trasportava e cedeva a terzi eroina e cocaina prevalentemente proveniente dal gruppo del Barese in cui figurano anche due albanesi, nonchè dal Brindisino attraverso un unico spacciatore.

Infine, ma non meno importante, nel corso dell'operazione sono stati sottoposti a sequestro numerosi beni mobili, tra cui autoveicoli, motocicli e ciclomotori (ai sensi dell'art. 321 c.p.p. e dell'art.12-sexies della L.356 del 1992), nonché una villa con piscina sita in località Lido Azzurro in territorio di Taranto, un'attività commerciale sita nel rione Tamburi e numerosi conti bancari, oltre al denaro liquido rinvenuto nelle abitazioni degli indagati, per un totale di più di 800 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 174 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook