Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

GiovedÌ, 2 Luglio 2020 - 14:24

trovo aziende

 

01 29hannaharendtNOCI (Bari) - Capacità di riflessione e di indipendenza del pensiero. Con la proiezione del film prodotto del 2012 da Margarethe Von Trotta intitolato “Hannah Arendt”, la scuola media Luigi Gallo ha inteso celebrare, lo scorso martedì 27 gennaio, l’anniversario della giornata della memoria. Il film è dedicato alla nota e controversa studiosa ebrea tedesca, battutasi per la libertà di pensiero e di espressione negli dell’immediato dopoguerra.

Introdotto dalla docente di storia e filosofia, E. Rochowansky, il film è ambientato negli anni compresi fra il 1960 ed il 1963. “C’è una doppia ragione che mi lega al film” ha dichiarato la professoressa. “La prima ragione è legata alla nazionalità della regista tedesca, da sempre impegnata nel raccontare personaggi femminili della storia; la seconda ragione è invece da riscontrare nella protagonista del film, la filosofa Hannah Arendt, perché legata ai miei studi universitari”. L’esperta, venendo a spiegare alcune chiavi di lettura del film, ha dunque spiegato che non si trattava di una biografia bensì della genesi di uno dei suoi libri più importanti "La banalità del male".

Il film racconta l'esperienza della Arendt in qualità di corrispondente del periodico New Yorker durante il processo tenuto a Gerusalemme tra il 1961 ed il 1962 ad Adolf Eichmann, gerarca nazista catturato, sfuggito al processo di Norimberga; processo guidato fra l’altro da un’intera corte ebraica contro cui la Arendt si scagliò con la forza del suo pensiero perché riteneva l’imputato solo un grigio burocrate tedesco, costretto a dover seguire le leggi del suo paese. E quindi a dover selezionare gli ebrei da deportare.

La presunta colpa dell’imputato dunque avrebbe costituito il fulcro della tesi della scrittrice, la quale sosteneva che spesso "persone senza radici, senza personalità e dunque vuote e banali, si ritrovano a compiere azioni spietate ed orrori che poi attribuiscono vigliaccamente ad un sistema dal quale prendevano ordini, invece di trovare la dignità di sentirsene i responsabili. L'assenza di radici, di memoria, del non ritornare sui propri pensieri ed azioni mediante un dialogo con se stessi, la mancata riflessione sulla responsabilità delle proprie azioni criminali farebbero sì che esseri spesso banali (non persone) si trasformino in autentici agenti del male". Motivo per cui con il termine “banalità del male” si intende assoggettamento all’autorità con privazione di coscienza. Una situazione insomma su cui è necessario riflettere onde evitare che si ripeta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità

Pubblicità

hubberia 1
Pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 968 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

False polizze fideiussorie e assunzioni in cambio di voti

01-07-2020

La Guardia di Finanza esegue perquisizioni disposte dalla Procura della Repubblica di Bari BARI - Nella mattinata odierna i Finanzieri del...

Triggiano - Un arresto per rapina

01-07-2020

TRIGGIANO (Bari) - I Carabinieri del Sezione Radiomobile della Compagnia di Triggiano (BA), hanno arrestato, in flagranza di reato, un noto...

Putignano - Carabinieri sequestrano armi e droga, 2 arresti

30-06-2020

PUTIGNANO (Bari) - I carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati da unità cinofili, dai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia...

GIOIA DEL COLLE - Sequestro di circa 2,5 milioni di euro nei confronti di imprenditore…

23-06-2020

GIOIA DEL COLLE - Finanzieri della Tenenza di Gioia del Colle hanno eseguito a Bari, Gioia del Colle, Policoro (PZ)...

Altamura, Parco Nazionale dell’alta Murgia: nuovamente sequestrata una cava abusiva dai Carabinieri Forestali

23-06-2020

ALTAMURA - I carabinieri della Stazione “Parco” di Altamura sono intervenuti, in agro di Altamura, per mettere fine all’utilizzo abusivo...

Agli arresti domiciliari una donna residente a Bari indagata per estorsione

22-06-2020

BARI - I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...

Vito Plantone: "Andrà tutto bene"

15-03-2020

COMUNICATO - Ci sentivamo invincibili. Pensavamo che il mondo fosse controllabile semplicemente dal nostro salotto di casa e tenendo tra...

“Ed elli avea del cul fatto trombetta”

13-03-2020

LETTERE AL GIORNALE - "Perché mi serve un nemico?" chiese Paperone a Rockerduck. Il mio è la pigrizia che combatto...

8 Marzo, Giulia Basile: "Anche questa volta le donne saranno capaci di aiutare"

08-03-2020

NOCI (Bari) - Quest'anno il rumore dell'8 Marzo ha il rumore del pianto: piove. La prima cosa che ho pensato...