Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Oggi una messa nella chiesa di Santa Chiara per ricordare il santo di Padova

Santantonio_2009NOCI - Oggi ricorre la giornata dedicata, nella religione cattolica, a Sant'Antonio. Al santo protettore dei poveri e degli affamati la ricostituenda confraternita di S. Maria dell'Addolorata ha deciso di dedicare un triduo religioso. Questi si compone di tre giorni di conferenze storiche che si sono svolte all'interno della chiesa di Santa Chiara. Tutto è iniziato giovedì con una conversazione-incontro con Don Nicola D'Onghia sulla lettera ai Filippesi: "Gesù modello dell'umanità rinnovata". Si è poi proseguiti il giorno seguente con una adorazione eucaristica paolina a cui hanno partecipato tutti i ministri straordinari del comune di Noci per poi terminare ieri con una seconda conversazione, sulla prima lettera ai Contini, in compagnia di Don Michele Petruzzi.

Ma chi era Sant'Antonio da Padova? Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra gli agostiniani. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Scrisse sermoni imbevuti di dottrina e di finezza di stile e su mandato di san Francesco insegnò la teologia ai suoi confratelli. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentendosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella. Giorno clue della festa liturgica è proprio oggi dove alle celebrazioni religiose verrà affiancato il rito della benedizione dei pani. In più la messa serale verrà celebrata nello spazio antistante la chiesa di Santa Chiara per ricordare a tutta la cittadinanza il valore e la figura del santo protettore dei poveri e il lavoro svolto dai componenti della Confraternita dell'Addolorata di Noci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 137 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook