Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

LunedÌ, 26 Ottobre 2020 - 07:20

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

01 22ricordosebastianodonghia1NOCI (Bari) - Apparentemente mite e riservato ma dall’animo generoso. Amante della musica e della compagnia. Una persona corretta, ligia al dovere e capace di fare gruppo. Equilibrato e con profondo spirito d’associazionismo. In poche parole: un amico indimenticabile. È il ritratto che gli Amici del Plettro di Noci hanno voluto tratteggiare di Sebastiano D’Onghia. È il ritratto di una persona che valeva pena di essere ricordata pubblicamente insieme ad amici e parenti a soli quattro mesi dalla sua scomparsa (27 settembre 2017) ma che in realtà rimarrà nel cuore di tanti per sempre (foto Vincenza D'Onghia).

Lo scorso sabato 20 gennaio, nel chiostro di San Domenico, gli amici del Plettro di Noci, insieme alla Pro Loco ed il Comune, hanno inteso rendere omaggio ad un nocese esemplare che tanto ha voluto trasmettere alla comunità in termini di laboriosità e umanità: falegname, musicista, cultore delle tradizioni popolari nocesi, Sebastiano D'Onghia è stato ricordato ripercorrendo ogni fondamentale tappa della sua vita, dagli esordi musicali fino ai suoi ultimi giorni da 70enne combattente qual era. La figura di Sebastiano è stata ricordata rievocando episodi goliardici e felici: lui si avvicinò al mondo della musica negli 70 frequentando sin da bambino la banda cittadina di Noci. Aveva cominciato suonando il clarinetto piccolo in Mi Bemolle ma ha poi proseguito facendo suoi bassi e contrabbassi.

A ricordarlo in sala sono stati gli amici Mino Caldaralo, Gianni Mottola e Vincenzo Sansonetti (che hanno tracciato un ritratto di Sebastiano D’onghia ripercorrendo alcune esperienze con il Gruppo Folk “La Murgia”) ma anche gran parte della sua famiglia, per l’occasione rappresentata dalla presentatrice Dott. Vincenza D’Onghia. Molto interessanti i due momenti in cui il piccolo musicista Rocco Colonna ha suonato per il pubblico il basso acustico dello stesso Sebastiano; ancora più emozionante l’esecuzione a luci spente di un Notturno di Carlo Silvestri, così come Sebastiano aveva sempre desiderato.

Non solo musicista: Sebastiano è stato umile falegname. Ha rappresentato la categoria egregiamente ed è stato lo stesso assessore agli eventi Natale Conforti a ricordarlo, sentendosene orgoglioso. Per l’occasione non sono mancati anche i ricordi del Sindaco Nisi e del Senatore Liuzzi per i quali, Sebastiano, rappresenta e rappresenterà per sempre un esempio da seguire. Un appello sociale è stato infine lanciato dalla Dott.ssa Vincenza D’Onghia ricordando gli ultimi 40 giorni di vita dello zio Sebastiano affinché negli ospedali vengano ridotti i mezzi di contenzione meccanica.

01 22ricordosebastianodonghia2 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 401 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Putignano - Presi con la droga due insospettabili

18-10-2020

PUTIGNANO - I Carabinieri della Stazione CC di Putignano, nel corso di uno straordinario servizio di controllo del territorio, hanno...

Alberobello, prima vittima per Covid19

11-10-2020

ALBEROBELLO - Il sindaco di Alberobello, Michele Maria Longo, poche ora fa ha annunciato sui social la notizia della prima...

Insediato a Putignano il Commissariato di Polizia

08-10-2020

PUTIGNANO - La sindaca di Putignano, Luciana Laera, ha annunciato ieri sui social l'insediamento ufficiale a Putignano del Commissariato di Polizia. 

Concluse le indagini per il furto al Liceo Scientifico Statale di Martina Franca

05-10-2020

Individuato l’autore, un pluripregiudicato foggiano di 29 anni MARTINA FRANCA - Concluse le indagini per il furto al Liceo Scientifico Statale...

Bari e Modugno: inseguimenti nella notte. Due arresti e un denunciato

29-09-2020

MODUGNO - I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bari hanno denunciato un ragazzo, neanche maggiorenne, per ricettazione. Il giovane, la...

Bari, cambio al vertice del Comando Legione Carabinieri “Puglia”

13-09-2020

BARI - Nella Caserma “Chiaffredo Bergia” si è tenuta giovedì sera, alla presenza del Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Generale di...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...