Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

GiovedÌ, 29 Ottobre 2020 - 08:52

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

09 22secondoappuntamentosettembreinsantachiaraNOCI (Bari) - Gli archittetti  Francesco Giacovelli e Orazio P. Sansonetti, fondendo  storia e modernità, hanno accompagnato  i nocesi attraverso la strada percorsa dai propri avi con l’ausilio però delle tecnologie più moderne come georadar e dronei. Un viaggio inedito intra ed extra moenia. Anche le pietre parlano e se si sa ascoltarle, raccontano qualcosa di meraviglioso. Si è tenuto infatti lo scorso 20 settembere, il secondo appuntamento di “Settembre in Santa Chiara”, il ciclo di conversazioni storiche promosso dal Centro culturale “Giuseppe Albanese” con il Comune e la Biblioteca comunale “Mons. Amatulli” di Noci e la collaborazione del Gruppo Umanesimo della Pietra di Martina Franca, del periodico NociGazzettino e delle associazioni nocesi Pro Loco, Terra Nucum e Puglia trek & food.

09 22giacovelliarchitettoLa serata è stata coordinata dal direttore della biblioteca comunale Giuseppe Basile ed introdotta da Domenico Biasi presidente del Gruppo Umanesimo della pietra, prestigiosa rivista che si occupa dello studio del territorio, e che possiamo puntualmente trovare ogni anno in edicola. Quando si parla di storia, asserire che le “pietre parlano”, non è affatto un modo di dire. Anche le pietre, intese come edifici (o ciò che di essi è giunto fino a noi)  “parlano” ed hanno anche tanto da raccontare. Non si può prescindere dall’ascoltarle se si vuole compiere uno studio a tutto tondo della storia. Proprio per questo motivo, gli studiosi di storia locale, hanno arruolato a buon diritto ingegneri ed architetti: chi meglio di loro potrebbe essere in grado di “ascoltare e “decodificare” il linguaggio delle pietre e renderlo alla portata di tutti? Ad accompagnare dunque i presenti in  questo inedito viaggio “intra ed extra moenia sono stati appunto due architetti Nocesi: Francesco Giacovelli, decano dell’architettura nocese, e Orazio P. Sansonetti, giovane, perspicace e volenteroso professionista. Giacovelli ha guidato i presenti attraverso la parte “epigea” di questo viaggio, mostrando i frutti di ricerche fatte anche con l’ausilio del georadar per ricostruire tracce di antichi elementi di fortificazione del paese, molti dei quali, sono stati purtroppo letteralmente fagocitati nel corso dei secoli, man mano che il processo edilizio incalzava. Ce ne sono però anche di ben visibili: mura e torri (tonde e quadrate). Tra le mura, tre sono le principali: Porta Barsento, Porta Putignano, porta Mottola e Porta Nuova. Particolare attenzione, è stata riservata da Giacovelli alle masserie e al loro valore storico-culturale.

Con il termine “masseria”, usiamo anzitutto una sineddoche, indicando una parte per il tutto. Per masseria non va inteso infatti il solo corpo di fabbrica ma un complesso di beni: (orti stalle, pozzi ecc)

Di grande valore ed intersse è la fornace monumentale di Casaboli, all’epoca usata per la produzione di 09 22fornacedicasabolicalce, di forma cilindrica e cava al suo interno, costituita da conci squadrati. Essa presenta due aperture: una a metà (che costituiva l’imboccatura del combustibile) ed una alla base. Le due pareti laterali, sono costituite in argilla rossa proprio al fine di limitare i danni della combustione sulla parete portante. Il viaggio si è snodato attorno al cammino della transumanza, una pratica che affonda le sue radici nella notte dei tempi, da considerarsi imprescindibile per un paese che viveva prevalentemente di allevamento oltre che di agricoltura.Un cammino che andava studiato scrupolosamente e tal volta anche creato con carta alla mano. E dal punto di vista architettonico, non potevano essere trascurati gli Jazzi (recinti temporanei per il bestiame) e i tratturi lungo cui venivano costruiti. Degni di particolare nota sono Jazzo Scozia Vecchia, Jazzo De Bllis e in particolar modo lo Jazzo monumentale di Gemmabella. E non si poteva non menzionare il cosiddetto “Paretone del diavolo,muraglia in pietra larga cinque metri e lunga 14,5 km, che, attraversando contrade e masserie, segna il confine nord occidentale di Gioia del colle con i comuni di Noci e Mottola. Beni architettonici che costituiscono un grande patrimonio storico/culturale, e che, pur avendo perso la loro antica funzione, vanno assolutamente curati e preservati, perché vi si può leggere la nostra storia. E dopo la parte epigea di Giacovelli,è  stato il giovane Orazio Sansonetti ad accompagnare lo spettatore attraverso la parte ipogea (quella sotterranea) e vero cuore del territorio. Non senza visibile commozione, segno di smisurata passione per il proprio lavoro e di profonda gioia nel condividerne i frutti, ha mostrato un inedito video da lui realizzato con l’ausilio di un drone attraverso i siti più suggestivi e di maggior interesse architettonico e storico di Noci. Video che ha toccato a tal punto gli animi dell’assemblea, che ne è stata richiesta accoratamente una seconda proiezione. Sansonetti ha illustrato le peculiarità della meravigliosa grotta di Gemmabella, una delle circa 4000 grotte presenti in Puglia e una delle prime ad essere accatastate. La grotta è stata purtroppo vandalizzata, ma le concrezioni sembra stiano molto lentamente ricrescendo.

09 22oraziopsansonettiUna grotta, ci mette centinaia di anni per sviluppare i suoi ornamenti fatti di stallattiti e stallagmiti, cerchiamo di avere il massimo rispetto di questa bellezza vergine quando vi entriamo”- ha raccomandato il giovane architetto. Ancora un  video inedito, girato nel 2015 e riguardante appunto una delle ultime transumanze, con oltre 300 capi tra cui bellissimi cuccioli, ha catturato l’interesse dei presenti. Teniamo a riportare, in conclusione, una confidenza raccolta da Basile: “Se un giovane conosce quello che una pietra, per lui “muta”, ha da raccontare, quanta storia e quanto vissuto nasconde, ne ha il massimo rispetto e difficilmente vandalizza. Cuore di pietra? Bhè…un detto mica tanto veritiero visto che le pietre sembrano essere molto più “umane” di quanto pensiamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 430 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Putignano - Presi con la droga due insospettabili

18-10-2020

PUTIGNANO - I Carabinieri della Stazione CC di Putignano, nel corso di uno straordinario servizio di controllo del territorio, hanno...

Alberobello, prima vittima per Covid19

11-10-2020

ALBEROBELLO - Il sindaco di Alberobello, Michele Maria Longo, poche ora fa ha annunciato sui social la notizia della prima...

Insediato a Putignano il Commissariato di Polizia

08-10-2020

PUTIGNANO - La sindaca di Putignano, Luciana Laera, ha annunciato ieri sui social l'insediamento ufficiale a Putignano del Commissariato di Polizia. 

Concluse le indagini per il furto al Liceo Scientifico Statale di Martina Franca

05-10-2020

Individuato l’autore, un pluripregiudicato foggiano di 29 anni MARTINA FRANCA - Concluse le indagini per il furto al Liceo Scientifico Statale...

Bari e Modugno: inseguimenti nella notte. Due arresti e un denunciato

29-09-2020

MODUGNO - I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bari hanno denunciato un ragazzo, neanche maggiorenne, per ricettazione. Il giovane, la...

Bari, cambio al vertice del Comando Legione Carabinieri “Puglia”

13-09-2020

BARI - Nella Caserma “Chiaffredo Bergia” si è tenuta giovedì sera, alla presenza del Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Generale di...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...