Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

11 26brandgnu1BARI - Da vecchie macchine elettroniche dismesse a computer nuovi di zecca da usare tutti i giorni. I pc rinascono per essere destinati gratuitamente a cittadini bisognosi e associazioni baresi. In due parole: “Brand Gnu” 2.0. E’ il progetto voluto dall’Amministrazione Comunale, in particolare dall’assessorato all’innovazione tecnologica. Grazie ad un lavoro di rigenerazione hardware e software a cura della cooperativa di Rutigliano “Rehardwareing” 500 vecchi pc dell’ampio patrimonio informatico del Comune di Bari, che annualmente vengono dismessi per fare posto a macchine più potenti, saranno rigenerati e distribuiti a costo zero a privati e enti del terzo settore a partire dalla fine di dicembre. L’iniziativa sarà presentata nel corso di una conferenza stampa nella sala giunta del Comune di Bari il 24 p.v. alle ore 10.30. All’incontro parteciperanno: Angelo Tomasicchio, assessore comunale all’innovazione tecnologica; Tommaso Romagno, amministratore della cooperativa “Rehardwareing”; Antonio Cantatore, direttore della Ripartizione Innovazione Tecnologica Sistemi Informativi e telecomunicazioni.

11 26brandgnu2“Brand Gnu” 2.0 rappresenta l’evoluzione del progetto “Brand Gnu” partito nel 2012 con l’obiettivo di trasformare computer considerati rifiuti in strumenti per agevolare l’apprendimento delle competenze digitali oggi fondamentali nella società. Su tutte le macchine, come previsto dal progetto, è stato installato solo “software libero/open source”, ovvero quei programmi liberi gratuiti in grado di soddisfare le esigenze di tutti gli utenti: dalla scrittura di un documento o un foglio di calcolo (LibreOffice) alla navigazione web e all’ascolto di musica (firefox e vlc). Il progetto è stato già insignito di alcuni riconoscimenti: menzione speciale nella categoria “Cittadinanza e Competenze digitali” del del premio OpenGov Champion organizzato e promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con l’Open Government Forum (Luglio 2017) e certificato di eccellenza per il progetto 100 Mete d'Italia, dell'Anna Editore, per la categoria Premio Melograno,"alla meta d'Italia che si è distinta per le attività sociali rivolte a famiglie, anziani e disabili e per aver favorito l'integrazione" (Novembre 2017).

“Con questi bandi saremo in grado di offrire una grande opportunità digitale ai cittadini baresi svantaggiati che finora non hanno avuto la possibilità di accedere ad uno strumento tecnologico come il computer del quale oggi è davvero impossibile farne a meno – sostiene l’assessore Tomasicchio – siamo pronti per far partire l’iniziativa grazie alla delibera approvata in giunta solo qualche ora fa e che siamo felici di annunciare alla città”.
Per l’iniziativa sono stati messi a disposizione circa 30.000 euro che saranno utilizzati nei prossimi tre anni per la realizzazione del progetto. Chi potrà ottenere un pc rigenerato? I requisiti e le modalità per richiederli saranno resi noti nel corso della conferenza stampa e successivamente visionabili consultando il sito internet “brandgnu.comune.bari.it” o chiamando il numero dedicato: 080/2148281.

“Abbiamo accolto con entusiasmo l’idea proposta dall’assessore Tomasicchio – spiega Tommaso Romagno – perché siamo certi che l’idea del software libero/open source sia quella più coerente per un progetto come Brand Gnu poiché permette ai cittadini di accedere liberamente alla conoscenza, prescindendo da tecnologie chiuse o da programmi proprietari. Rende gli utenti soggetti attivi dell’apprendimento grazie ad un approccio didattico non più verticale ma partecipato, in cui ognuno mette a disposizione ciò che conosce e, nel frattempo impara da chi gli sta accanto”.

Brand gnu Logo

Brand Gnu (http://brandgnu.comune.bari.it) è il progetto di recupero, rigenerazione e riutilizzo di computer dismessi del Comune di Bari giunto alla seconda edizione. Sui computer rigenerati è presente solo softare libero/open source: programmi che possibile scaricare, utilizzare, modificare e ridistribuire gratuitamente.

Nella prima edizione, avviata nel 2012, 230 pc sono stati rigenerati e affidati alle associazioni baresi per 19 progetti di alfabetizzazione digitale coinvolgendo centinaia di cittadini, destinatari finali dei computers.

Brand Gnu 2.0, la seconda edizione del progetto partita nel 2017, continua a valorizzare quei computer che vengono annualmente dismessi dal Comune di Bari per fare posto a macchine più potenti.

L’amministrazione impegna i computer sottratti alla discarica per ridurre il digital divide (divario digitale) tra i cittadini e il mondo dell'informatica: i computer in disuso messi a disposizione dalla municipalità, vengono rigenerati dalla società cooperativa Rehardwareing e ridistribuiti ad associazioni, enti del terzo settore e cittadini.

Brand Gnu 2.0, grazie ad un crescente coinvolgimento di istituzioni e cittadini e alla standardizzazione del percorso formativo, punta a far acquisire specifiche competenze digitali ai cittadini, con l’obiettivo promuovere l’utilizzo deiservizi digitali attivati dal Comune di Bari, favorendo l’inclusione sociale e la cittadinanza digitale.

La coop Rehardwareing (http://rhw.coop) nasce nel 2009 dall’idea dei suoi soci di trovare soluzioni innovative e sostenibili per i rifiuti elettronici. Vince la prima edizione di “Principi Attivi – Giovani Idee per una Puglia migliore” con il progetto Opening Sources, distribuendo i suoi primi computer rigenerati alle associazioni ed enti del terzo settore che ne avessero fatto richiesta. 

La coop coniuga la riduzione dei RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) con l’alfabetizzazione digitale, usando per i suoi computer rigenerati solo software libero/open source: programmi che è possibile scaricare gratuitamente, utilizzare, modificare e redistribuire legalmente.

Rehardwareing cura progetti di alfabetizzazione informatica e riduzione del digital divide in collaborazione con enti pubblici ed associazioni, promuovendo l’accesso libero e gratuito alla conoscenza.

Dal 2012 gestisce il progetto Brand Gnu (http://brandgnu.comune.bari.it ) per il Comune di Bari: rigenera i computer dismessi ogni anno dalla municipalità utilizzando software libero/open source e destinandoli a progetti di inclusione sociale e cittadinanza digitale.

CONTATTI
tel: 0809671777
web: www.rhw.coop
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 126 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook