Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

08 14 lippolisNOCI (Bari) – E’ da pochi giorni diventato il nuovo assessore alle attività produttive, al commercio, al turismo, al bilancio e alla fiscalità. Dopo due anni da Consigliere Comunale Vittorio Lippolis (Modello Noci) è stato individuato come sostituto dell’ex Assessore D’Onghia per il rimpasto di Giunta attuato dal Sindaco Nisi. Abbiamo voluto intervistarlo per conoscere il suo punto di vista sull’attuale situazione politica nocese e i suoi obiettivi per il nuovo incarico amministrativo.

Assessore, innanzitutto può tracciare un bilancio della sua esperienza da Consigliere Comunale in questi due anni di governo Nisi?

“Partendo dall’esito elettorale i cittadini decidono qualcosa di insolito: al primo turno danno una fiducia pari al 51% alle liste del centrodestra e poi al ballottaggio decidono per la vittoria del sindaco di centrosinistra. Questo evento ha portato a un ringiovanimento del Consiglio Comunale e per questo si è tentato di dare vita alle cosiddette “larghe intese”. Larghe intese che in due anni hanno prodotto, ma a mio avviso non hanno ben comunicato o meglio non hanno ben "venduto" il prodotto realizzato. Di problemi nelle pubbliche amministrazioni ce ne sono tanti, figuriamoci se non ce ne sono in quella di Noci e gli assessori erano intenti nel risolverli tralasciando quello che forse un esecutivo deve fare e cioè dire qual è l’impegno, quali sono gli obiettivi, a cosa si sta dedicando, cosa si sta realizzando, quello che ha trovato e come lo ha trovato. Nonostante i molteplici attacchi da chi non ha condiviso la nostra idea, ritengo che abbiamo tutelato quella fetta di cittadinanza che ci ha dato il consenso e penso che nel nostro piccolo e alla nostra prima esperienza come movimento civico siamo stati bravi a mantenere le posizioni, ad intervenire quando c’era bisogno e non per il semplice fatto di alzare la mano. Abbiamo cercato di dare quell’essenzialità della politica in consiglio comunale perché io sono del parere che in Consiglio i problemi devono essere risolti e non aumentati o amplificati. Sono del parere che indipendentemente dalla collocazione politica oggi alla gente interessa l’operatività nelle cose. Se uno entra in quest’ottica probabilmente la gente tornerà a votare”.

E invece qual è il suo commento riguardo il nuovo ruolo di assessore?

“Il mio incarico non credo sia il più semplice in questo momento. Dovrò curare il bilancio, la fiscalità locale, le attività produttive, gli esercizi commerciali, gli eventi. Parliamo di materie che oggi sono sotto una lente d’ingrandimento soprattutto per quanto riguarda la fiscalità perché la gente spera che non aumentiamo le tasse e a tal riguardo posso vantarmi che quest’anno il Comune non ha aumentato neanche un euro di tasse. Abbiamo lasciato le aliquote pari a quelle dell’anno scorso e siamo uno dei pochi comuni dell’interland barese a non aver aumentato le tasse”.

Quali sono i punti di sua competenza che necessitano di un intervento urgente?

“Con chi mi ha preceduto in questo incarico formiamo una squadra. Essendo una squadra le cose le conosciamo tutti, io conosco quello che l’assessore faceva quotidianamente e viceversa. Essendo un gruppo di giovani facciamo squadra, programmiamo, ci incontriamo e poi ciò che viene deciso viene messo in atto da ognuno di noi in relazione alle nostra competenze. L’assessore D’Onghia ha fatto un eccellente lavoro perché ha dato il massimo del suo impegno raggiungendo degli obiettivi. Quali sono i nuovi? Certamente dobbiamo focalizzare l’attenzione in relazione agli eventi. Io sono del parere che gli eventi estivi oggi con tutte le ristrettezze economiche non è più pensabile che debbano essere finanziati dal Comune. A breve convocherò tutte le attività commerciali (anche in base al loro giorno di riposo) per coinvolgerli sin dall’inizio per creare sinergia tra pubblico e privato. Quest’estate a Noci si vede un sacco di movimento in giro e questo grazie alle attività commerciali che però purtroppo non avendo un coordinamento si sovrappongono nell’organizzazione di serate. Se ci si siede ad un tavolo e ci si organizza queste sovrapposizioni non si creano e si dà a tutti la possibilità di fare l’evento e di lavorare. E penso che collaborando possiamo offrire qualcosa in più anche ai turisti. Perché sono del parere che a Noci si può vivere di agricoltura e di turismo, non ci sono altri sbocchi che al momento possono darci quell’accelerata in più per smuovere l’economia. Se noi centriamo questi due obiettivi credo che abbiamo fatto più del nostro dovere”

L’ex assessore D’Onghia parlava nell’intervista rilasciata al nostro quotidiano di un “Consorzio di promozione delle attività nocesi”. Lei pensa che possa essere utile a rilanciare l’economia locale?

“Il consorzio è esattamente il passaggio successivo. Bisogna far entrare tutti nell’ottica che da soli non si va da nessuna parte. Per intenderci l’allevatore deve intendere il suo vicino non come nemico, ma come amico, collega. Se prima non entriamo in quest’ottica difficilmente possiamo arrivare al consorzio. Chiaramente questo è un lavoro non facile. Forse il cambio generazionale che le attività stanno vivendo può aiutarci a dare quella mossa in più che magari il genitore non ha potuto dare perché ha vissuto in un altro periodo storico”

Relativamente alla sua attività esterna da quella politica, pensa ci siano conflitti d’interesse con l’incarico di assessore?

“Assolutamente no, perché io gestisco una casa di riposo per anziani. Non c’è nessuna interferenza tra le deleghe assessorili e l’attività privata che svolgo. Il Comune non ha impegni con la struttura che gestisco. Non ho deleghe che riguardano il settore socio-assistenziale”.

Per concludere, cosa pensa riguardo questa amministrazione e quali sono le sue considerazioni riguardo il futuro della stessa?

“Credo che, come il panorama politico nazionale non è chiaro, altrettanto non lo è quello locale. Vedi per esempio le vicissitudini dell’ultimo Consiglio Comunale in cui un Consigliere di minoranza si dichiara indipendente da un gruppo, dove un Consigliere Comunale di maggioranza non si presenta ai consigli e il suo capogruppo fa un intervento politico sulla questione. Credo che in questo momento bisogna tralasciare le appartenenze. In un momento dove si ragiona di pancia e non di testa le appartenenze non servono a nessuno perché la gente non vede il colore politico, ma guarda chi lavora all’interno delle funzioni pubbliche, come lavora, quanto tempo impiega e soprattutto se dà risposte perché gli impegni siamo bravi a prenderli tutti. La gente è stufa di essere presa in giro di giorno in giorno. Io sono del parere che in questo momento la giunta ha tutte le carte in regola per dare un’accelerata a tutte le cose che si stanno facendo. Una vera e propria sterzata. Questo può avvenire soltanto se gli uffici, così come ho detto a quelli di mia competenza, sono pronti alla rivoluzione. Abbiamo poca gente a disposizione e la giornata deve essere organizzata in modo tale da coprire tutte le esigenze. Il Comune ad oggi ha bisogno di essere ristrutturato, riorganizzato. Abbiamo una macchina amministrativa non giovane e questo di anno in anno porta gente al pensionamento ma non alla sostituzione del personale andato in pensione. Per concludere credo che questa giunta darà risposte concrete alla città perché essendo molto giovani abbiamo l’ambizione di arrivare all’obiettivo più velocemente e questo giocherà a nostro favore per dare risposte alla cittadinanza”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 194 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/politica/giunta-comunale#sigProId19b5ab3af0

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/politica/giunta-comunale#sigProId861f310308

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/politica/giunta-comunale#sigProId3783fe57c5

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook