Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

GiovedÌ, 24 Settembre 2020 - 04:49
 

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

02-04-valerio mastrangeloNOCI (Bari) – Valerio Mastrangelo, il protagonista dell'intervista di oggi, a soli 18 anni ha avuto la giusta determinazione e la forza necessaria per inseguire la sua strada e per rendere concrete le sue ambizioni. Se a una così giovane età una scelta simile può sembrare più semplice, la sua esperienza ci dimostra come, al contrario, proprio a 18 anni, quando amici e divertimento dovrebbero essere le priorità principali, allontanarsi dalla propria famiglia e dalle proprie abitudini diventa complicato ma allo stesso tempo necessario se si crede davvero in un sogno.

Nonostante la tua giovane età, hai le idee ben chiare su quello che sarà il tuo futuro. A cosa devi questa convizione?

Effettivamente hai ragione: nonostante i miei 20 anni, ho in mente ben chiaro cosa voglio e a cosa aspiro per il mio futuro. La mia convinzione la devo al modo in cui sono stato cresciuto dai miei genitori, i quali da sempre mi hanno incoraggiato a non mollare mai e a credere nei miei sogni. Inoltre, gran parte della mia determinazione la devo alla testardaggine che mi contraddistingue, che, se da una parte può essere considerata un difetto, dall'altra, invece, è un incentivo a portare avanti i miei obiettivi.

Come mai nonostante tu abbia conseguito il diploma da geometra, hai deciso di lavorare nel settore della ristorazione?

Questa attuale può essere ben definita una sistemazione provvisoria, in quanto non ho alcuna intenzione di fermarmi al punto in cui sono arrivato oggi. È per me un punto di partenza, aspiro ad ottenere sempre di più: chissà magari un giorno potrei avere un ristorante tutto mio, questo è ad esempio un traguardo che mi piacerebbe raggiungere. Comunque sia, non ti nascondo che sono già alla ricerca di qualcos'altro.

A soli 20 anni hai deciso di lasciare tutto, amici e famiglia, per trasferirti all’estero. Pensi che la tua giovane età abbia reso più semplice questa decisione o, al contrario, ti abbia fatto sentire ancora di più il distacco da tutto quello che hai lasciato a Noci?

Quando sono partito avevo solo 18 anni e, infatti, i miei 20 anni li ho compiuti a Lussemburgo. All'apparenza quella di partire così presto potrebbe sembrare una scelta semplice giustificata proprio dalla mia giovane età e dalla possibilità di costruire il mio futuro in un nuovo posto, ma in realtà personalmente non è stato affatto facile. Il momento peggiore è stato quello dei saluti: quando ho abbracciato mia madre e mio padre è come se mi stessero togliendo un pezzo di cuore e la stessa sensazione ho provato quando ho dovuto salutare mio fratello, colui che più mi ha incoraggiato in questa nuova esperienza e che avrebbe compiuto gli anni due giorni dopo la mia partenza. Non ti nascondo che adesso, rispetto a quando sono partito, le cose sono un po' migliorate, ho instaurato nuove amicizie e mi sono anche legato sentimentalmente ad una ragazza, ma, nonostante questo, la mia famiglia, alla quale sono fortemente legato, continuerà sempre a mancarmi.

Nel novembre del 2012 decidi per la prima volta di cercare lavoro all'estero, ma sei dovuto tornare per le difficoltà riscontrate con la lingua. Nonostante questo però, hai deciso di studiare la lingua e di ricominciare la tua ricerca. Cosa ti ha spinto a partire ancora una volta e a non restare a Noci?

La prima volta che partii per Lussemburgo, il 10/11/2012, fu con i nonni e mio zio, un ingegnere anche lui in cerca di lavoro. Dopo tanti tentativi e diversi colloqui avuti, fu un vero e proprio fiasco. Tuttavia ho avuto modo in un mese di rendermi conto di come funzionava la vita lavorativa e sin da subito ho voluto imparare bene il francese. Sono ritornato a Noci con la convinzione di ripartire quanto prima. Grazie a Domenica Lippolis e, subito dopo, a Rossella Colucci ho iniziato a parlare il francese discretamente con la consapevolezza che, una volta arrivato a Lussemburgo, sarei riuscito a perfezionare la mia conoscenza: cosa che oggi dopo un anno posso confermare. Cosa mi ha convinto a farmi ripartire? È semplice indovinare la ragione: da noi è sempre più difficile trovare un lavoro stabile, soprattutto considerando che negli ultimi tempi le difficoltà sono aumentate anche per i nostri genitori, figuriamoci per noi giovani. Sono partito con la convinzione che a Lussemburgo sarebbe stato tutto diverso e io avrei avuto la possibilità di costruire il mio futuro su basi sicuramente più solide.

Pensi che a 20 anni sia più importante condurre una vita tipicamente da ragazzo, e quindi godersi la propria età, oppure iniziare a cercare la propria strada, non escludendo i sacrifici che questo può comportare?

Secondo il mio punto di vista, a 20 anni è opportuno impegnarsi per costruire la propria strada e quindi reagire immediatamente, prima che diventi troppo tardi. Comunque sia, è evidente che sono ancora piccolo e che quindi è giusto che mi goda la mia età. Fino ad ora mi sono divertito tanto con i miei amici, visitando posti in cui non ero mai stato: un'altra particolarità che ha Lussemburgo è il suo posizionarsi al centro dell'Europa e quindi la possibilità di poter visitare in poco tempo Germania, Belgio, Svizzera, Francia.

Hai detto che miri ad affermarti nel mondo del lavoro. Quali sono i tuoi progetti futuri e i tuoi sogni?

Per il mio futuro vorrei innanzitutto imparare quanto prima e bene il lussemburghese come il francese, in modo tale da poter trovare un lavoro con orari e salari migliori. Il tutto mi aiuterebbe a mettere qualcosa da parte per poter un giorno acquistare un appartamento con la mia ragazza e magari costruire una famiglia con lei. Per il momento i miei progetti sono questi e spero di riuscire a realizzarli tutti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 616 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Bari, cambio al vertice del Comando Legione Carabinieri “Puglia”

13-09-2020

BARI - Nella Caserma “Chiaffredo Bergia” si è tenuta giovedì sera, alla presenza del Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Generale di...

Operazione “Prometeo”: truffa aggravata per il conseguimento di incentivi statali al fotovoltaico

13-09-2020

BARI - I Finanzieri del Comando Provinciale e del Reparto Operativo Aeronavale di Bari hanno dato esecuzione al provvedimento emesso...

Scoperto laboratorio di amfetamine: due arresti

25-08-2020

CONVERSANO - I Carabinieri della Tenenza di Mola di Bari hanno arrestato in flagranza di reato G.A., di anni 45 e...

Toritto - I Carabinieri arrestano un pluripregiudicato 42enne per resistenza a P.U. e sequestrano apparecchiature…

14-08-2020

Toritto - Nella tarda mattinata di ieri i militari della Sezione Radiomobile di Modugno hanno rintracciato e tratto in arresto F...

Spinazzola - Operazione anti-caporalato: arrestati 3 imprenditori

14-08-2020

Spinazzola - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, da diversi giorni impegnati sul territorio...

Operazione “#Cheguaio!”: perquisizioni della GDF di Bari

07-08-2020

BARI - Il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Bari ha eseguito perquisizioni domiciliari in Puglia, Campania...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...