Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
asd090228NOCI - Fino a qualche tempo fa era un puntino lontano, dimenticato. Poi, all'improvviso si è avvicinato e quando si è trattato di raggiungerlo, di sferrare l'attacco decisivo, l'Asd Noci si è persa. E quello che era ormai visibile, a portata di mano, sta tornando ad essere un puntino. Si parla dell'obbiettivo stagionale, ovviamente: la salvezza. Due sconfitte consecutive, un punto nelle ultime tre gare e il decimo posto è lontano ora otto punti.

In casa non si doveva sbagliare, non si dovevano lasciare punti, bisognava dominare. In una parola: vincere. Un punto nelle ultime due gare interne. A febbraio non si è mai vinto in casa. Le concorrenti per la salvezza non ti aspettano, anzi corrono e ti sorpassano. La classifica ora vede l'Asd Noci in dodicesima posizione. Non è più il Noci dei cinque risultati utili consecutivi, questo è chiaro. Di quella squadra si mantiene ai suoi livelli il solo Di Giuseppe.

Il resto ha subito un calo. Forse fisico, forse mentale, nato dalla convinzione di essere diventati quasi imbattibili. L'Asd Noci oggi contro il Real Mola non ha giocato una buona partita. Gli ospiti hanno dominato la gara e meritato la vittoria, i biancoverdi hanno sofferto il pressing molese in fase di costruzione dell'azione, ma, soprattutto non riescono a far gol. Tanti applausi al portiere biancazzurro Raffaele Longo, autore di parate strepitose e decisive, il problema lo portano a galla i numeri: sessantadue reti segnate, secondo peggior attacco della C1, dietro solo al fanalino di coda Sava. Manca un punto di riferimento, non c'è un vero bomber, il che se da un lato può essere segno di una squadra imprevedibile, dall'altro denota come si vada avanti a periodi: in questo momento sono Di Giuseppe e Roganti a trovare più di tutti il gol. Domani chissà a chi toccherà. Il pivot di ruolo è uno solo, Plantamura, peraltro poco utilizzato e poco efficace sotto porta: non segna da quarantacinque giorni. Il più continuo pare Quiete, bomber di squadra con tredici gol, ma autore anche di incredibili errori in fase realizzativa.

E per quattro volte, oggi, il capitano ha trovato Longo sulla sua strada, più un palo. E non sempre il portiere è stato impeccabile. Altre importanti occasioni il Noci le ha avute con Mastellone, De Marinis, Roganti (un palo anche per lui), Di Giuseppe e Carucci. È stato impegnato anche Mansueto, sempre attento ed incolpevole sui gol. Al 26' Antonazzo ha portato in vantaggio il Real Mola: il diciottenne molese ha recuperato palla a centrocampo, resistito ai contrasti di De Marinis e Mastellone e segnato, col pallone che prima di insaccarsi ha colpito il palo. La reazione nocese è stata rapida, infatti dopo tre minuti la gara era di nuovo in equilibrio: doppio passo di Di Giuseppe e grande botta di destro ad incrociare. Nella ripresa il Noci è stato in gara per la prima metà, poi il Mola ha trovato la rete con Giannone, che in spaccata ha fatto gol approfittando della libertà lasciatagli dalla difesa nocese dopo la parata di Mansueto sul tiro di Ferdinelli. Nel recupero l'opportunità del pari il Noci l'ha avuta, ma Intini si è fatto parare il tiro libero e sulla respinta Longo si è esaltato su Quiete e Mastellone. Poi sfruttando la porta vuota - l'Asd Noci ha giocato gli ultimi otto minuti con Quiete come quinto giocatore di movimento - Ferdinelli ha arrotondato il risultato. Il capocannoniere del campionato ha deliziato il pubblico presente al palazzetto con qualche buona giocata, ma ha disputato partite migliori, comunque ben contenuto dalla difesa nocese.

Tre settimane senza vittoria. Brutto riabituarsi alla delusione dopo questo bel periodo. Bisogna ritrovare il giusto spirito e magari i giusti risultati. Sabato prossimo c'è un'altra squadra Real. È il Molfetta, sconfitto inaspettatamente e pesantemente a Brindisi, ora non più capolista solitaria e vogliosa di riscatto. Mister Amoruso ha detto: "non sarà una scampagnata, anche perché Molfetta è città di mare". Allora speriamo di pescare il pesce colpaccio, più comunemente detto pesce tre punti.

 

Serie C1 - 23^ giornata

Asd Noci - Real Mola 1-3 (1-1)

Asd Noci: Mansueto; Morea, De Marinis, Roganti, Mastellone, Quiete, Di Giuseppe, Intini, Palazzi, Plantamura, Carucci; Palattella. All.: Amoruso.
Real Mola: Longo; Mirizzi, Cotenna, Antonazzo, Giannone, Di Bari, Teofilo, Bellapianta, Furio, Ferdinelli, Biancofiore; Notarnicola. All.: Di Bari.

Reti: 26' Antonazzo, 29' Di Giuseppe; 50' Giannone, 60'+3' Ferdinelli.
Ammoniti: Di Giuseppe; Mirizzi.
Falli: 5-4; 2-6.
Tiri liberi: 0/1; 0-0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 201 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook