Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

11 01 noci pluvialeNOCI (Bari) - La violenta bomba d’acqua abbattutasi sul comune di Noci il 16 ottobre scorso ha lasciato segni indelebili nei cittadini presi di sprovvista dall’abbondante acquazzone. Scantinati allagati, muretti abbattuti, strade impraticabili, persone bloccate all’interno delle proprie abitazioni. Scenario apocalittico per una città non abituata a questi fenomeni. Nei giorni successivi è comunque rimasto alto il livello di attenzione attorno alla situazione meteorologica sull’area del sud-est barese tanto che la Protezione Civile regionale ha continuato ad emanare bollettini di allerta di diversa natura.

Come mai però una cittadina che si trova sul crinale dell’altopiano delle murge può subire danni da allagamento? Una prima risposta arriva dall’Autorità di Bacino della Puglia, la quale ha pubblicato sul proprio sito internet ( http://www.adb.puglia.it ) la mappa idrogeomorfologica dell’intera regione. Questa mappa consente di evidenziare le criticità del territorio in maniera peculiare con caratteristiche specifiche città per città. Nel dettaglio è possibile vedere come su Noci ci siano differenti “corsi d’acqua estemporanei”, ovvero zone pluviali in cui l’acqua piovana si concentra e defluisce secondo un percorso preciso determinato dalla conformazione territoriale, salvo poi sparire prosciugandosi.

In queste zone pluviali, negli anni, molti cittadini hanno inteso costruire abitazioni private non accorgendosi di essere immersi nel corso d’acqua estemporaneo. Così si sono creati gli allagamenti. In particolare, dalla cartina idrogeomorfologica, si nota che le zone più densamente attraversate da questi corsi d’acqua estemporanei sono principalmente due: una è a sud, che va da Contrada San Giacomo a Contrada Vecchio, passando per Contrada Grottacilicia. È questa la zona più battuta dall’ultima bomba d’acqua che ha causato la maggior parte dei danni. La seconda è a nord, sulla via Vecchia per Putignano, nella zona meglio conosciuta come “i tre ponti”. Anche qui il rischio di inondazione è alto perché sia l’asse stradale che quello ferroviario (FSE tratta Noci-Putignano) corrono all’interno dell’asse pluviale. La carta idrogeomorfologica indica le zone in cui sono presenti questi tipi di corsi d’acqua estemporanei e la normativa edilizia prevede una stretta per la costruzione di manufatti in queste zone. Ecco spiegato il motivo per cui a settembre del 2014 gli agenti del Corpo Forestale dello Stato di Noci sequestrarono proprio in questa zona una villetta in costruzione.

Di recente i comuni di Cannole, Vernole, San Cesareo di Lecce (in provincia di Lecce), Monteiasi (Taranto) e Torre Santa Susanna (Brindisi) si sono dotati di una delibera di consiglio comunale per l’integrazione della carta idrogeomorfologica al PUG. Questi comuni hanno inteso prevenire situazioni di allagamento e di pericolo per la cittadinanza circoscrivendo le zone in cui è possibile costruire o comunque limitare l’insediamento edilizio secondo regole precise.

Fotogallery

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 141 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/ambiente/territorio#sigProId19b5ab3af0

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/ambiente/territorio#sigProId861f310308

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/ambiente/territorio#sigProId3783fe57c5

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook