Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

VenerdÌ, 27 Gennaio 2023 - 15:40

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

06 21 Murgia AlbaneseNOCI – Domenica 19 giugno, si è tenuto il quarto dei Side Events nell’ambito del Festival artistico-culturale “Esseri Urbani”. Come tutti i side events, anche quello di domenica scorsa deve la sua impeccabile organizzazione ai ragazzi dell’Associazione “AgriCultura”. La location è stata una tra le più suggestive dell’agro nocese: l’imponente villa-masseria Murgia Albanese. A guidare i visitatori (suddivisi in gruppi di 20 persone ciascuno) è stato il noto Architetto nocese Francesco Giacovelli.
Elisabetta Francese-Schirone, attuale proprietaria della Masseria, è entrata invece più nel merito delle vicende storiche e familiari del luogo.

06 21 Murgia Albanese affreschiMasseria Murgia Albanese deve il suo nome alla importante famiglia che la fece costruire nel 1737 come residenza estiva. Fu il Canonico Giovan Battista Albanese a commissionarne i lavori, e a chi conosce un po’ la storia di Noci, il nome di questa famiglia dirà già molto. Il canonico Giovan Battista Albanese, infatti, era il fratello del più noto Giuseppe Leonardo, esperto giurista di origini nocesi ricordato per essere stato tra i “martiri” della Repubblica Napoletana. Dolorosa e triste fu infatti la sua fine nel 1799, quando venne impiccato in Piazza Mercato a Napoli, dove si era trasferito. Nata come “masseria da pecore”, divenne poi “masseria da campo” (principalmente adibita a coltivazioni cerealicole). Il nome masseria, dovrebbe immediatamente ricondurci a una specie di azienda automa, quindi a un pullulare di persone e di attività. Proprio dalla necessità di controllare da vicino lo svolgersi delle stesse, nacquero le residenze per i mezzadri e per tutti coloro che lavoravano in loco. Nasce così il concetto di “villa-masseria”. Evidente il predominare dello stile neo classico, così come i segni di diversi maquillage sulle facciate nel corso del tempo. Non era una masseria fortificata, in quanto era proprio lo spiazzo l’elemento che fungeva da difesa, obbligando i malintenzionati a uscire allo scoperto e consentendo quindi ai residenti di adottare immediatamente le opportune misure di sicurezza. Molto caratteristica è la rara pavimentazione in basolato. Sull’asse est-ovest (quindi in una posizione completamente diversa rispetto alla masseria) è orientata la classica chiesetta di campagna con campanile a vela. Dal momento che, come accennato sopra, le masserie erano realtà a sé stanti, all’interno delle quali si svolgevano tutte le attività, da quelle produttive a quelle private, la stessa cosa valeva anche per i momenti di preghiera. Ecco spiegata l’immancabile presenza delle chiese rurali annesse ai complessi masserizi tipici della nostra Puglia. Fu l’Arciprete Nicola Albanese a volere l’edificazione della piccola chiesa, come testimoniato dall’epigrafe. La prima cosa che salta all’occhio entrandovi, sono i bellissimi affreschi realizzati dal pittore F. Carella. Ai due Lati ci sono i due Arcangeli, San Michele sulla sinistra, che schiaccia un diavolo senza volto, e San Raffaele sulla destra, che affianca Tobiolo.
Al centro invece, troneggia la Madonna, al sommo di un albero di Noce. Per lunghissimo tempo, si è creduto che tale rappresentazione fosse riconducibile alla leggenda che riguarda la fondazione di Noci e il principe D’Angiò che, ottenuta dalla Vergine la grazia di scampare a un brutto temporale, fece edificare una chiesetta attorno alla quale si sarebbe poi sviluppato il centro abitato.
“Una recente scoperta del mio collega Piero Intini, smentisce invece categoricamente  questa ipotesi”- ha precisato l’Architetto Francesco Giacovelli- “La simbologia dell’albero di noce, è invece riferibile senza ombra di dubbio a Foggia, città con cui la famiglia Albanese ebbe stretti rapporti”.
06 21 Masseria Albanese interniPer una buffissima casualità, Masseria Murgia Albanese, dopo essere stata per molto tempo abbandonata, passò dalla Famiglia Albanese alla famiglia Francese. Ed è stata proprio Elisabetta Francese-Schirone a guidare i partecipanti nella visita alle stanze della masseria, parte della quale è oggi adibita a bed and breackfast. Mobili antichi, oggetti come grammofoni e stufe d’epoca, fucili da caccia e ritratti degli antenati appesi alle parteti, trasmettono un fascino indescrivibile. 06 21 Masseria Albanese 1Colpisce molto, tra i ritratti di gentiluomini fieri e impettiti, con sfoggio di possenti baffi, il viso angelico di un ragazzo poco più che bambino, partito per il fronte durante il Primo Conflitto Mondiale. Si tratta di Michelino Schirone, che non morì a causa del fuoco nemico, ma di una epidemia terribile che tanti paragonano oggi al covid: l’influenza Spagnola. Sono esposti anche l’elmetto e la piastrina indossati dal giovane. La visita è culminata nell’ampio terrazzo, dove la vista si allarga sul verde sconfinato delle campagne adiacenti. Il panorama è pressochè lo stesso di allora, e oggi come ieri, vi si possono godere tramonti mozzafiato. A salutare i partecipanti prima che andassero via, il buffet allestito da AgriCultura, con bibite fresche e stuzzicherie tipiche pugliesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Necrologi

trovo aziende

 

Pubblicità

 

 

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 229 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Pubblicità

FUORI CITTA'

Furti con scasso ai self-sevice di tabacchi e stazioni di servizio, quattro arresti

21-01-2023

MODUGNO - I Carabinieri della Compagnia di Modugno supportati da quelli di Palestrina (RM), in esecuzione di ad un’ordinanza di misura...

Altamura - Sequestro di armi e refurtiva in un box condominiale: due arresti

18-01-2023

ALTAMURA - I Carabinieri di Altamura hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione illegale di armi e munizioni e ricettazione...

Infermiera presa a calci da una paziente in attesa al pronto soccorso dell’Ospedale Di Venere

15-01-2023

BARI – “Apprendiamo con sdegno dell’aggressione subita ieri da una nostra infermiera in servizio presso il pronto soccorso dell’Ospedale Di...

Grumo Appula - Eseguito ordine di carcerazione nei confronti di una 35enne per concorso in…

28-12-2022

GRUMO APPULA - I Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale presso la...

Bari, Casamassima, Turi e Locorotondo. Estorsioni ai cantieri edilizi e traffico di stupefacenti, aggravati dal…

23-12-2022

BARI - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito sei ordini di carcerazione, emessi dalla Procura Generale presso la...

Putignano: 8 arresti per tentato omicidio e lesioni personali gravi

05-12-2022

Contestata anche la tentata estorsione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi da sparo di illecita provenienza...

NECROLOGI

Addio a Rocco Recchia, decano degli artigiani nocesi

18-11-2022

NOCI – Lutto nel mondo dell’artigianato nocese: ci ha lasciati Rocco Recchia, il noto e stimatissimo calzolaio che aveva ereditato...

Lutto nell'imprenditoria locale: addio a Raffaele Putignano

11-10-2022

NOCI - Questa mattina è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari l'imprenditore nocese Raffaele Putignano, all'età di 72 anni, dopo una...

Ci lascia il giovane concittadino Domenico: un lutto inaspettato per Noci

18-08-2022

NOCI – Una settimana di Ferragosto amara per Noci, che ha appreso con dolore la notizia della tragica scomparsa di...

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

LETTERE AL GIORNALE

Natale a Noci: un bilancio positivo

08-01-2023

NOCI - Le sezioni nocesi di Confartigianato, Confcommercio e Coldiretti, insieme all'AIS Puglia esprimono un caloroso ringraziamento ai nocesi per la...

Diversità ed inclusione

17-12-2022

LETTERE AL GIORNALE - Nella cornice delle feste natalizie, in un clima di inclusione e condivisione, gli alunni della 2D della...

Nino Vaccalluzzo e Noci: un tributo al maestro dell’Arte pirotecnica tragicamente scomparso

15-09-2022

Nell'immagine: Antonio Labate e Tonino D'Onghia accompagnati da Nino Vaccalluzzo (a sinistra) durante la visita all'azienda del 25 giugno 2010...

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...