Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

09-26-forestale-capursoCAPURSO (Bari) - Una pattuglia del Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Ruvo di Puglia, in località Piano Mangeri dell'agro di Corato, ha proceduto al sequestro di un autocarro che procedeva verso l'Alta Murgia, con un probabile carico opportunamente coperto con un telone plastico. Fermato il mezzo, i forestali hanno verificato che il carico era costituto da una quantità notevole di rifiuti speciali costituiti da materiali plastici vari, lattine di lubrificanti, imballaggi e contenitori di insetticidi/antiparassitari per uso agricolo, questi ultimi classificati come pericolosi. 

Tutti i materiali derivavano dall'attività agricola esercitata dal conduttore del mezzo, che è risultato altresì titolare della omonima impresa agricola, priva di abilitazione all'esercizio di tale attività di raccolta e trasporto dei propri rifiuti speciali (iscrizione albo gestori ambientali). Ciò ha portato, oltre al sequestro del mezzo e del relativo carico, al deferimento del responsabile alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di TRANI per attività di gestione di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi in assenza della prescritta abilitazione. 

Sempre alta l'attenzione del Comando Stazione di Ruvo di Puglia alla problematica dell'abbandono di rifiuti nell'area murgiana. Nel corso dell'anno 2012 sono state condotte indagini che hanno portato al deferimento all'Autorità Giudiziaria di diversi soggetti responsabili di tali condotte illecite, in particolare è stato denunciato un autodemolitore che aveva abbandonato, ovviando ai costi di smaltimento, diversi metri cubi di rifiuti pericolosi derivanti dalla demolizione di autocarri. Altro titolare di impresa è stato deferito per abbandono di rifiuti speciali costituiti da materiali vegetali derivanti da lavori di rifacimento di murature a secco.

Negli ultimi giorni è stato deferito inoltre il responsabile di un'impresa edile che, nel condurre lavori di ristrutturazione edilizia in un esercizio commerciale di Bari, aveva pensato bene di smaltire mediante abbandono un quantitativo di inerti di demolizione frammisto a materiali plastici di imballaggio e derivanti dalla sostituzione degli impianti tecnologici, elettrico e idrico. 

Alla luce dei numerosi abbandoni di rifiuti che caratterizzano il territorio murgiano, scongiurato dai forestali il consumarsi dell'ennesimo abbandono con conseguente degrado dell'ambiente a cui la pubblica Amministrazione è costretta a riparare con soldi pubblici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 190 visitatori e un utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook