ADV

 

4 Novembre: celebrazioni sentite e solenni per la festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate - FOTO

04112018festaforzearmate 46 copy copy

NOCI (Bari) - La rituale celebrazione del 4 novembre, in occasione della festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, ha assunto quest’anno un significato ancora più rilevante, poiché coincideva con il centenario dell'entrata in vigore dell'armistizio di Villa Giusti, che decretò il definitivo “cessate il fuoco” e la fine del primo conflitto mondiale. Proprio per questo motivo l’Amministrazione Comunale ha voluto che questo importante momento commemorativo fosse celebrato in maniera degna e solenne, con una cerimonia aperta all’intera cittadinanza, nel ricordo commosso di tutti quei soldati che nel 1918 avevano appena compiuto o stavano per compiere 18 anni, e che loro malgrado, si apprestavano a lasciare Noci per un futuro che oggi costituisce il nostro presente, per una pace che abbiamo il dovere di mantenere viva e difendere costantemente.

04112018festaforzearmate 12Alle 11 di domenica 4 novembre, presso Via Calvario, la cittadinanza, unitamente alle Autorità Civili, Militari e Religiose, alle Associazioni di Volontariato ed alle Rappresentanze Studentesche di ogni ordine e grado di scuola, si è radunata per la deposizione di una corona d’alloro sul Monumento ai Caduti. E’ stato toccante vedere degli studenti giovanissimi, intonare l’Inno Nazionale con la mano sul cuore e la canzone del Piave, a dimostrazione della vicinanza ad un’epoca storica che non è poi così lontana dalla nostra, poiché ha coinvolto concittadini alla nostra pari, con i nostri stessi sentimenti e valori che certamente amavano il loro paese e la vita e che mai avrebbero voluto camminare incontro alla morte.

La memoria, come monito per il presente, è il modo migliore per onorare e non rendere vano il sacrificio di tante giovani vite. “Ripercorreremo idealmente il viaggio dei nostri soldati, di una nutrita parte del futuro della nostra comunità, passando per quella stazione da cui partirono e che non avrebbero mai più rivisto, fino ad arrivare al cimitero” - ha dichiarato il sindaco Domenico Nisi. Quel cimitero che è l’ultima dimora di quei pochi che son riusciti a tornare da morti ed in cui è scritto anche il nome di chi non ha potuto avere neppure una tomba. Imboccando il viale costellato di cipressi, il corteo è stato accolto dallo sventolare delle coccarde tricolore, legate a ciascuna delle colonnine in marmo che recano scritti i nomi dei caduti sul campo: quasi come se quei soldati avessero voluto far sentire in qualche modo la loro grata presenza.

Anche presso il Sacrario dei Caduti di Tutte le Guerre, dove capeggia la bella scritta “La Patria non è una parola vana ma una bellissima realtà” è stata deposta una corona, dopo quelle che hanno capeggiato sul Monumento ai caduti e su quello dedicato al Milite Ignoto.

I ragazzi del Liceo “Leonardo da Vinci” hanno ricordato i nomi dei più giovani soldati nocesi della classe 1899-1900, alcuni dei quali non ancora diciottenni in quel fatidico 1918 e che non avrebbero più riabbracciato i loro affetti e il loro paese.
“Angiulli Tommaso (Regio Corpo di Finanza); Console Francesco (19^ Reggimento Fanteria); Garzelli Franco (21^ Reggimento Fanteria); Gentile Giuseppe(254^ Reggimento Fanteria); Girardi Luca( 1^ Reggimento Bersaglieri); Liuzzi Giovanni (24^ Reggimento Artiglieri da Campagna) e Pugliese Gregorio (artigliere)”.  

04112018festaforzearmate 15 copy copy copy copy“Questi figli della comunità nocese, meriterebbero di essere ricordati tutti indistintamente per il sacrificio in nome del loro paese, della loro Nazione e di altissimi ideali”- ha dichiarato il sindaco Nisi visibilmente commosso- “Adesso è tutto nelle nostre mani: ci spetta l’onere di rendere onore a questi concittadini le cui giovani esistenze sono state brutalmente spezzate”- e qui la sua voce, da commossa si è fatta ferma e decisa: “Mai più! Che mai più alcuna comunità dell’Italia, dell’Europa o del mondo, debba vedersi costretta ad imbarcare i suoi giovani figli per un viaggio senza ritorno, perdendo la parte più importante e fiorente del proprio futuro. Ringrazio idealmente quei soldati di cui è impossibile provare ad immaginare gli stati d’animo al fronte, ma a cui dobbiamo guardare sempre con enorme rispetto, e gli esponenti delle Forze Armate che si spendono quotidianamente per la sicurezza e per il bene della comunità”.

Dopo i saluti finali del Sindaco, la banda ha continuato a suonare, rallegrando con le sue note un luogo più che di morte, di meritata pace e di ricordo più vivo che mai.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Truffa di 12.000 euro in danno di un anziano. I Carabinieri di Modugno arrestano una…

31-05-2024

MODUGNO - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “agli arresti domiciliari”, emessa...

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

"Contratti di Quartiere", l'opposizione contraria all'aumento del prezzo degli alloggi di edilizia convenzionata

15-06-2024

LETTERE AL GIORNALE - Riceviamo e pubblichiamo una nota politica dell'opposizione in merito all'aumento del prezzo di vendita degli alloggi...

Appuntamento mensile in biblioteca: come innamorarsi dei libri e dei luoghi che li custodiscono

30-05-2024

NOCI - Riceviamo da parte della maestra Dora Intini (e pubblichiamo con grande entusiasmo) il resoconto di una emozionante e...

Assolti dall’accusa di diffamazione “perché il fatto non sussiste”

27-05-2024

REPLICA DI PAOLO CONFORTI del 29 maggio 2024 Riceviamo e pubblichiamo. Apprendo del comunicato di Scagliarini e Longo ed al fine di...

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...