Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

NOCI - È stato raggiunto da un’ordinanza emessa dal giudice delle indagini preliminari Jolanda Carrieri riguardante l’obbligo di firma a giorni alterni presso la stazione dei Carabinieri territorialmente competente l’imprenditore nocese F. R.; insieme a lui altre nove sono le persone indagate. Il provvedimento è stato predisposto dalla Procura di Bari in merito ad un caso di presunta truffa ai danni di banche ed aziende operanti nel settore alimentare e specificatamente ad una catena di supermercati con punti vendita dislocati in tutta Puglia.

LE INDAGINI SUL CRAC "CARLONE" - Sembrerebbe infatti che il noto imprenditore F. R. sia invischiato in un’indagine condotta dalla squadra di polizia giudiziaria del compartimento della Polizia Stradale della Puglia e dalla sezione di polizia giudiziaria della Guardia di Finanza presso il Tribunale, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica Roberto Rossi, sul caso di bancarotta fraudolenta che ha portato agli arresti domiciliari gli imprenditori Michele Carlone, Lorenzo Carlone e Giuseppe Carlone.

LE IPOTESI DI REATO DEL G.I.P. - Il nocese, secondo gli inquirenti, rientrerebbe a far parte di un circolo di amministratori di una serie di aziende connesse con i Carlone che avrebbero manomesso conti economici dichiarando il falso e truffato banche e fornitori. I Carlone e gli altri indagati avrebbero comprato merci a credito da grandi fornitori nazionali, smistandole in una imponente e capillare rete di distribuzione regionale da loro stessi controllata. Creavano così - ipotizza la Procura - una “linea di credito” nei confronti di diverse società commerciali loro clienti (secondo l’accusa create e gestite “ad hoc” con l’obiettivo di mantenerle in vita per non più di due anni), crediti che, dopo avere mostrato “sofferenza”, finivano per contrattare e cedere alle banche, ottenendo grosse liquidità e lasciando così nelle mani degli istituti bancari dei titoli di credito, degli impegni di pagamento di valore pari a carta straccia. Dopo averle spremute fino all’osso - sempre secondo l’esame della Procura - spogliavano quelle stesse società decotte, oramai sommerse dai debiti e destinate a naufragare nel fallimento, delle parti “attive”, insomma dei cespiti buoni, dei valori patrimoniali ed economici, affittando quei rami di azienda, costituiti da diversi supermercati ancora, ad altre società dello stesso gruppo imprenditoriale. Un circolo vizioso gestito all’interno dello stesso gruppo “Carlone” che avrebbe potuto andare avanti all’infinito ma che la Procura ha interrotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 162 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook