Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

05 04madonnadelcarmineNOCI (Bari) - È tornato a splendere di luce propria dopo anni e anni di trascuratezza ed indebolimento di colori, il dipinto seicentesco della Madonna del Carmine. Restaurata su iniziativa della Confraternita della Madonna Addolorata, la tela, oggi rileggibile in tutti i suoi caratteri originali e da sempre conservata nella Chiesa del Carmine, è stata presentata lo scorso sabato 2 maggio 2015 nella Chiesa Madre.

05 04relatoriDefinita la "Madonna ritrovata" ma non perché fosse sconosciuta, l'icona, che in origine doveva appartenere ad una pala d'altare dalle dimensioni molto più grandi, è stata presentata e descritta nel corso della serata da Don Peppino Cito, Giuseppe Giacovelli (curatore del restauro), Pierluigi Perrone (presidente confraternita), prof. Rossana Lerede (docente restauro Accademia belle arti Lecce) ed Antonio Siculo (studioso iconografia sacra).

Considerata molto probabilmente la tela più antica di Noci, la Madonna del Carmine doveva essere appartenuta alla confraternita del Carmine intorno al XVII secolo. Confraternita collegata all'ordine Carmelitano che aveva sede presso la grotta di San Michele a Montelaureto. La rappresentazione della tela è tipica della cultura carmelitana ed è stata conservata nei secoli nonostante la confraternita dedicata alla Madonna del Carmine sia stata "sostituita" da quella dedicata a Maria Ss dell'Addolorata. Su di essa, ha dichiarato la Professoressa Lerede venendo a presentare il lavoro di restauro svolto, sono state svolte indagini sugli strati oltre che sulla storia. "Restauro è conoscenza del passato" ha commentato, "è passato che diventa presente".

Giuseppe Giacovelli invece, autore e curatore dell'intero restauro, ha dichiarsto: "l'artista ignoto autore del dipinto aveva sicuramente conoscenze artistiche cinquecentesche. Allo stato iniziale la tela riportava bordi non colorati: dimostrazione del fatto che forse essa era stata riverniciata anche dopo l'incorniciamento. Sono state scolte indagine diagnostiche per accertamenti che fosse sulla datazione e test di solubilità. L'operazione più lunga é consistita nella deacidificazione con ammoniaca con conclusivi consolidamento dal retro e reintegrazione pittorica".

Il dott. Antonio Siculo infine, ripercorrendo origini e sviluppi del culto carmelitano, ci ha tenuto a presentare la sua tesi di attibuzione del dipinto tardo manieristico alla bottega di Alessandro Fracanzano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 119 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook