Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

Sabato, 28 Gennaio 2023 - 10:51

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

12 31personaleroccocolucciNOCI (Bari)-  E' stata inaugurata lo scorso 29 dicembre nel chiostro delle clarisse la prima mostra personale di Rocco Colucci, artista già conosciuto dai nocesi e che aveva già partecipato a diverse mostre collettive vincendo numerosi premi. Tecnico del restauro e restauratore di beni culturali, Colucci si occupa da sempre e con impegno delle finiture in edilizia artistica, curando contemporaneamente il recupero e la conservazione di manufatti artistici. Dopo i saluti istituzionali del sindaco Domenico Nisi, il regista cinematografico Domenico De Orsi ha introdotto il percorso espositivo e l’installazione. Grande protagonista della serata? La luce!

Il titolo della mostra allestita ed intitolata “Il gioco dell’arte” non deve fuorviare lo spettatore: l’intento non è affatto quello di declassare l’arte alla stregua di un qualcosa di puramente ludico. La lingua italiana ci insegna che si può “giocare” anche con i molteplici significati che le parole assumono a seconda del contesto in cui le usiamo e della sfumatura che vogliamo prediligere. In questo caso, “gioco” significa sperimentare attraverso l’uso di materie e tecniche differenti, creare con impegno, passione e perché no, anche divertendosi nel vedere in quali e quanti risultati la creatività si concretizza. Allo spettatore risulterà immediatamente chiaro il legame inscindibile tra l’arte di Rocco Colucci e la sua attività di artigiano. Cosa significa etimologicamente la parola “artigiano” se non “colui che crea arte”? La vera arte, in tutte le sue forme, è sempre germogliata all’interno delle botteghe di artigiani. “Una mostra fatta non di oggetti ma di concetti” hanno ricordato unanimemente Colucci e De Orsi.

12 31fotografieroccocolucciMolteplici sono le materie dell’artigianato locale con cui sono realizzate le opere: legno, vetro, terracotta, parti di apparecchiature elettroniche e parti elettriche ma anche tele, china e colori. Il percorso della mostra è costellato anche di fotografie (la fotografia infatti è un’altra grande passione di Colucci) sulle quali egli ama sperimentare in formato sia analogico che digitale. L’opera più cara all’artista è “Terza età”, uno scatto realizzato nel 1979 che ha per protagonista suo nonno materno. Al 2003 risale invece “Voyeur”, il disegno china su carta che vuol rappresentare il senso di smarrimento e di alienazione in un mondo che marcia sempre più verso la digitalizzazione e dove si fatica a tracciare la linea di demarcazione tra virtuale e reale.

12 31opereroccocolucci

Al termine del percorso espositivo, lo spettatore si imbatte nell’opera principale: “Macchina di luce”, un totem luminoso che ha per base la ruota di un trattore e che compendiando materiali diversi, rappresenta una sorta di “calendario evolutivo” dell’arte nel corso dei secoli: dalle pitture rupestri all’interno delle grotte, primissima espressione artistica dell’uomo, passando per i geroglifici egizi e per l’uomo di Leonardo da Vinci, fino ad arrivare alle stampe digitali. In cima a questa originale e suggestiva “piramide” un cavo di fibra ottica luminoso, modellato sulla forma di un neurone, microscopica ma vera ed importante sede dell’intelligenza e della creatività umana, da cui tutto parte. L’opera è stata realizzata in maniera sinergica con diverse figure dell’artigianato locale, che hanno dato ciascuno un contributo concreto all’idea partita da Colucci: Natale Conforti (Opera in ferro); Michael Dogali (relizzazione modelli 3D); Mario Simone (apparecchiature elettroniche e parti elettriche) ; Fabio Basile e Margherita Calefati (bassorilievi in terracotta); Fabio Calicchio (verniciatura e modellazione opera); Leonardo D’Onghia (opere in legno); Rocco Pertoldi (opere in vetro). Questa compartecipazione rivoluziona in un certo senso il concetto di arte, che non è più egoisticamente chiusa nel suo individuale narcisismo, ma diventa un vero e proprio gioco sinergico, in cui la collaborazione si rende sempre più necessaria per la realizzazione di opere che abbiano realmente un forte significato e un grande impatto empatico ed emotivo. La mostra sarà visitabile fino al 7 gennaio, quindi consigliamo a tutti questa bella immersione nell’arte che è anche soggettiva interpretazione ed emozione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Necrologi

trovo aziende

 

Pubblicità

 

 

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 461 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Pubblicità

FUORI CITTA'

GdF Bari: sequestrati numerosi capi di abbigliamento e cuscini contraffatti dei brand “Disney” e “Marvel”

28-01-2023

PUTIGNANO - I Finanzieri della Tenenza di Putignano, nell’ambito di autonoma attività info-investigativa volta alla repressione dei traffici illeciti, con particolare...

Furti con scasso ai self-sevice di tabacchi e stazioni di servizio, quattro arresti

21-01-2023

MODUGNO - I Carabinieri della Compagnia di Modugno supportati da quelli di Palestrina (RM), in esecuzione di ad un’ordinanza di misura...

Altamura - Sequestro di armi e refurtiva in un box condominiale: due arresti

18-01-2023

ALTAMURA - I Carabinieri di Altamura hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione illegale di armi e munizioni e ricettazione...

Infermiera presa a calci da una paziente in attesa al pronto soccorso dell’Ospedale Di Venere

15-01-2023

BARI – “Apprendiamo con sdegno dell’aggressione subita ieri da una nostra infermiera in servizio presso il pronto soccorso dell’Ospedale Di...

Grumo Appula - Eseguito ordine di carcerazione nei confronti di una 35enne per concorso in…

28-12-2022

GRUMO APPULA - I Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale presso la...

Bari, Casamassima, Turi e Locorotondo. Estorsioni ai cantieri edilizi e traffico di stupefacenti, aggravati dal…

23-12-2022

BARI - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito sei ordini di carcerazione, emessi dalla Procura Generale presso la...

NECROLOGI

Addio a Rocco Recchia, decano degli artigiani nocesi

18-11-2022

NOCI – Lutto nel mondo dell’artigianato nocese: ci ha lasciati Rocco Recchia, il noto e stimatissimo calzolaio che aveva ereditato...

Lutto nell'imprenditoria locale: addio a Raffaele Putignano

11-10-2022

NOCI - Questa mattina è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari l'imprenditore nocese Raffaele Putignano, all'età di 72 anni, dopo una...

Ci lascia il giovane concittadino Domenico: un lutto inaspettato per Noci

18-08-2022

NOCI – Una settimana di Ferragosto amara per Noci, che ha appreso con dolore la notizia della tragica scomparsa di...

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

LETTERE AL GIORNALE

Natale a Noci: un bilancio positivo

08-01-2023

NOCI - Le sezioni nocesi di Confartigianato, Confcommercio e Coldiretti, insieme all'AIS Puglia esprimono un caloroso ringraziamento ai nocesi per la...

Diversità ed inclusione

17-12-2022

LETTERE AL GIORNALE - Nella cornice delle feste natalizie, in un clima di inclusione e condivisione, gli alunni della 2D della...

Nino Vaccalluzzo e Noci: un tributo al maestro dell’Arte pirotecnica tragicamente scomparso

15-09-2022

Nell'immagine: Antonio Labate e Tonino D'Onghia accompagnati da Nino Vaccalluzzo (a sinistra) durante la visita all'azienda del 25 giugno 2010...

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...