Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MercoledÌ, 16 Giugno 2021 - 21:36

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

05 09 MarinoNotarnicolaGamberoRosso 1NOCI (Bari) - La prestigiosa guida del “Gambero Rosso”, a seguito delle numerose menzioni della stampa anche straniera, ha voluto premiare Marino Notarnicola eleggendolo Campione Regionale di street food ed inserendolo all'interno della guida.
Il “re del panino”, intervistato da Noci24, dichiara la sua soddisfazione e la sua gratitudine per un riconoscimento che “Arriva dal cuore della gente! ”.

05 09 MarinoNotarnicolaGamberoRosso 2Abbiamo atteso Marino Notarnicola nel caratteristico e ormai rinomato locale prima che iniziasse come di consueto ad affollarsi. Gli avevamo chiesto di raccontarci, in una breve intervista, quello che ha significato per lui questo ennesimo e prestigioso riconoscimento.
Marino è arrivato trafelato: ormai è sempre super impegnato. Trafelato, sì, ma indossando quel suo perenne sorriso rassicurante e bonario che lo identifica e che offre ai clienti assieme alle molteplici varianti di panino e a un buon calice di vino.

Marino, come sei arrivato a questo prestigioso riconoscimento?
“E’ un riconoscimento che arriva dal cuore della gente e per questo, lo riteniamo il più importante. I turisti che si sono fermati da noi, una volta rientrati, si sono premurati di recensire il nostro locale e il nostro cibo. Devo dire che è un qualcosa a cui noi difficilmente siamo abituati nel rientrare magari dalle nostre vacanze. Eppure, sarebbe una forma educazione e di gratitudine verso i locali che ci hanno ospitati e il loro personale".

Immaginiamo che dal “Gambero Rosso” si siano presentati “in incognito” per visitare il locale, degustare e testare personalmente quanto era stato recensito dai turisti.
“Si: loro non ti dicono mai chi sono. Vengono tantissimi giornalisti e anche chef a degustare. Io non me ne accorgo non solo per il fatto che non palesano la loro identità, ma anche perché sono perennemente impegnato a soddisfare le esigenze del cliente. Per me i clienti meritano tutti lo stesso trattamento, tutti lo stesso calore e le stesse attenzioni. Per quanto riguarda il premio, siamo stati contattati telefonicamente ed invitati a ritirarlo in quel di Milano".
Come nasce “Il panino di Marino”?
“Bhè, il vero protagonista è il cliente: noi lo aiutiamo semplicemente a “costruirlo” in base alle sue esigenze, suggerendo semplicemente gli ingredienti che potrebbero legar meglio con quelli da cui si è partiti".

E qual è il panino più gettonato?
Semplicemente impossibile rispondere a questa domanda! Ogni panino è un qualcosa di unico ed irripetibile! Tanto che difficilmente riusciamo a riproporlo al stesso cliente che chiede di gustare un panino identico a quello mangiato poco prima".

E’ questo quindi il segreto della vostra unicità.
Principalmente si, ma non soltanto. Siamo un locale unico nel suo genere perché al giorno d’oggi, tutti badano più ai numeri e al guadagno. A noi interessa riuscire a soddisfare anche solo un palato in più al giorno".

Notiamo davvero una moltitudine di ingredienti oltre ai diversi tipi di pane.
Si: ci piace offrire un servizio che sia il più variegato possibile ed in grado di soddisfare ogni palato. Per quanto riguarda il pane, sono tutte farine naturali e autoctone. Anche gli ingredienti delle farciture sono a provenienza strettamente territoriale e variano naturalmente a seconda delle stagioni. Confesso di essere molto rigido e intransigente per quel che concerne la selezione dei prodotti.

In che senso? O meglio, quali standard devono rispettare? 
“Bhè, se uno richiede per la farcitura del prosciutto crudo o del gorgonzola siamo costretti a rispondere che non ne disponiamo per una scelta personale, in quanto non vengono prodotti dalle nostre parti. Sempre presenti i salumi provenienti dalla zona di Martina Franca e del Faeto, così come i formaggi locali anche prodotti direttamente in masseria. Un nostro fornitore abituale è ad esempio “Zì Antonio”. Del resto quella dei prodotti strettamente locali, è una scelta obbligata per chi, come noi, intende raccontare l’anima del proprio territorio attraverso il gusto.

05 09 MarinoNotarnicolaGamberoRosso 3Marino, non abbiamo potuto non notare (e sicuramente non solo noi) che il tuo legame con il nostro territorio è tale, che hai scelto anche per l’insegna del locale una frase tipica del dialetto nocese arcaico.
“Alludete sicuramente a “Na dogghia d’aneme”, espressione che tradotta significa languore, che si traduce in vero e proprio dolore allo stomaco nel momento in cui si ha veramente bisogno di mangiare qualcosa. L’ho scelta volutamente perché è la tipologia di cliente che accolgo nel mio locale: chi magari, stanco e affamato dopo aver camminato a lungo alla scoperta del nostro territorio, vuole gustarne nel vero senso della parola l’essenza. Mi hanno più volte proposto anche di lavorare all'estero: sono stato abbastanza "conteso", ma ho sempre scelto di rimanere nella mia terra. Qui ci sono le mie radici, i miei affetti, i clienti abituali a cui sono ormai affezionato.

Ci colpisce anche il clima accogliente ed intimo che si respira qui da te.
“Bhè, abbiamo voluto ricreare il clima che si respirava un tempo nelle vecchie cantine, dove ci si ritrovava per gustare un tagliere con salumi o formaggi misti e per bere un bicchiere di vino. Lo si faceva anche assieme a chi inizialmente non si conosceva. Mangiando e chiacchierando, si faceva poi amicizia, ci si confrontava, si trovavano soluzioni ai problemi. Insomma, in una realtà frenetica e caotica, dove bisogna sempre e solo correre, noi rappresentiamo quel passaggio lento e rilassante di cui credo si abbia estremo bisogno per liberare la mente. La società ti dice “corri, fa alla svelta, presto, non c’è tempo” e noi rispondiamo: “fermati, rilassati, gusta e soprattutto sorridi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

Necrologi

Necrologi - Venerdì, 28 Maggio 2021

Ultimo saluto a Pietro Cazzolla

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 654 visitatori e un utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Molfetta: 16 arresti per corruzione

08-06-2021

Aggiornamento 9 giugno 2021 -Stando a quanto si apprende da numerose fonti giornalistiche locali e regionali, tra le 10 persone...

Gioia del Colle - Arrestato con 125 gr di marijuana

21-05-2021

GIOIA DEL COLLE - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Gioia del Colle, al termine di un predisposto...

Nuovo comandante Comando Stazione Carabinieri di Locorotondo

16-05-2021

BARI - Il 3 maggio scorso, si è insediato, quale Comandante della Stazione Carabinieri di Locorotondo, il Maresciallo Capo SEMERANO...

I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari presentano i risultati dell’attività operativa del…

13-05-2021

BARI - Il Nucleo Carabinieri TPC di Bari, nell'ambito delle numerosissime attività investigative avviate sui territori di Puglia e Basilicata...

Monopoli - Operazione “lock down”, 5 arresti per furti d'auto e ricettazione

06-05-2021

MONOPOLI - Ieri alle prime ore dell’alba, nelle provincie di Bari, Foggia e Lecce, i Carabinieri della Compagnia di Monopoli...

Contromano sulla Statale, incidente mortale a Fasano

01-05-2021

FASANO - Grave incidente ieri mattina sulla Strada Statale 16, in zona Fasano. Un'auto, una Huyndai I20 condotta da due...

NECROLOGI

Ultimo saluto a Pietro Cazzolla

28-05-2021

NECROLOGIO - Improvvisamente ieri, 27 maggio 2021, all'età di 42 anni è tornato alla casa del Padre Pietro Cazzolla. Lo...

Come inviare un necrologio su NOCI24.it

03-02-2021

Invia i tuoi necrologi su NOCI24.it. Registrati sul sito, fai il Login ed invia i tuoi necrologi. Se desideri allegare...

LETTERE AL GIORNALE

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: alcune considerazioni

30-05-2021

NOCI - Pubblichiamo du seguito alcune importanti considerazioni ricevute da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla...

25 aprile 2021

25-04-2021

NOCI - Il 25 aprile è festa. Lo sanno tutti. Soprattutto gli studenti, perché quasi sempre è un giorno di...

Liuzzi: "Anche a Noci il sogno magnogreco di Rossana Di Bello"

11-04-2021

NOCI - Piero Liuzzi ricorda Rossana Di Bello, ex sindaco di Taranto dal  2000 al 2006 e assessore regionale al...

Pensieri e parole di una giovane allevatrice

26-01-2021

LETTERA AL GIORNALE - Eppure tempo fa la mungitura rappresentava, per noi allevatori, un momento gioioso, con la quale si...

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...