ADV

 

Il saluto di Don Carlo Semeraro alla Comunità nocese

09 13 Don CarloNOCI – In occasione dei festeggiamenti per l’Ottava di San Rocco, lo scorso 11 settembre, Don Carlo Semeraro ha voluto salutare i fedeli della Parrocchia della Chiesa Madre con un toccante messaggio di ringraziamento. Come vi avevamo infatti anticipato in questo articolo, Don Carlo assumerà un nuovo ministero come Parroco in quel di Polignano a Mare, presso la Parrocchia dei “Santi Martiri Cosma e Damiano”.

Prima della consueta benedizione dei pani di San Rocco, Don Carlo ha voluto rivolgere una simbolica carezza di gratitudine a tutti coloro che hanno fatto parte di questi due importanti anni di ministero in quel di Noci. Dall’Arciprete Don Stefano Mazzarisi, al gruppo Scout, non escludendo ogni singolo fedele. “Due anni potrebbero sembrare pochi, ma vi assicuro che mi hanno regalato tanto”- ha affermato con commozione il religioso. Con grande umiltà, Don Carlo ha voluto scusarsi per ogni piccola mancanza, per ogni piccolo errore che potrebbero aver involontariamente adombrato questi due anni, assicurando alla Comunità di fedeli nocesi che avrebbe portato con sé tutto ciò che ha imparato e ricevuto a livello affettivo. Emblematica la morale di un racconto che il sacerdote ha voluto riproporre. Si tratta di una storia per bambini, solitamente raccontata alle “Coccinelle” del Gruppo Scout, ma che può far molto riflettere anche gli adulti. La protagonista è proprio la coccinella Cocci, nata senza pallini neri come tutte le altre sorelle appartenenti alla stessa specie. Sentendosi incompleta, Cocci cerca in lungo e in largo quei pallini, per poi arrivare alla conclusione che solo il tempo e le esperienze che collezionerà lungo la strada le avrebbero consentito di acquisirli. Lo stesso vale per la serenità spirituale e per la saggezza: non sono dati di “default” con cui nasciamo, bensì delle conquiste lungo il nostro cammino. Come segno di gratitudine e riconoscenza da parte dell’intera Comunità, Don Stefano Mazzarisi ha omaggiato Don Carlo con una casula decorata da api. Un dono dalla simbologia molto forte, in quanto questi preziosi insetti vengono associati all’operosità attiva e al senso di coesione. Un pensiero beneaugurante per il nuovo incarico che attende Don Carlo, affinchè anche la nuova comunità lo accolga con la stessa festosa gioia con cui Noci gli diede il benvenito due anni fa. Allo stesso tempo, un modo affettuoso per ricordare a Don Carlo che la comunità Nocese sarà sempre simbolicamente con lui, attraverso la gratitudine e la preghiera. Anche noi di Noci24 vogliamo rinnovare a Don Carlo i nostri auguri per il futuro incarico e più in generale per l’intero percorso di vita, ringraziandolo inoltre per tutto quello che ha dato alla Comunità. Buon cammino, Don Carlo: Noci non la dimenticherà e sa che non sarà dimenticata.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

Sigilli ad autodemolitore abusivo: sequestrata area di 11.000 mq

10-05-2024

GIOIA DEL COLLE – Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) del...

Altamura: rifiuti tombati in cava

30-04-2024

ALTAMURA - I militari coordinati dal Gruppo Carabinieri forestale di Bari, con l’ausilio del Reparto Carabinieri Parco Nazionale dell’Alta Murgia e...

Bari - Scoperto un deposito di sostanze stupefacenti. Arrestato un 24enne

23-04-2024

BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato in flagranza di reato un 24enne...

Bari e Capurso: custodia cautelare nei confronti di otto persone per i reati di lesioni…

15-04-2024

BARI E CAPURSO - Nella prima mattinata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e della Stazione CC...

GdF Bari: ordinanza di misure cautelari nei confronti di 7 persone per corruzione, turbata libertà…

10-04-2024

BARI - I finanzieri del Comando Provinciale di Bari stanno dando esecuzione a Bari e provincia a un’ordinanza applicativa di misure...

Bari: i Carabinieri scovano centinaia di reperti archeologici nell’abitazione di due pensionati

10-04-2024

BARI - I Carabinieri della Stazione di Bari Carbonara, in collaborazione con militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale e del NIPAAF...

NECROLOGI

Addio a Nicola Giacovelli: lo “scalpellino" nocese che fu internato nei lager nazifascisti

11-04-2024

NOCI – La comunità nocese dice addio a Nicola Giacovelli, padre del dott. Francesco Giacovelli, uno dei nostri architetti più...

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

LETTERE AL GIORNALE

Associazioni e comitati contro la potatura drastica degli alberi del perimetro urbano

27-02-2024

“Eco Eventi OdV” e “Comitato di quartiere via T. Fiore” hanno incontrato l’assessora Checca Tinella e il responsabile del verde Giuseppe...

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...