Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MartedÌ, 16 Agosto 2022 - 09:24

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

chiesa-Maria-SS-NativitàNOCI (Bari) - Per rimettere a nuovo la cima campanaria staccata dalla caduta di un fulmine, il 25 gennaio scorso, e consolidare la chiesa Maria SS. Della Natività (in foto di repertorio), serviranno quasi un milione di euro. Riportare in piedi uno dei simboli della cittadina murgiana è importante sia dal punto di vista religioso che da quello culturale. La Chiesa Madre, dedicata a Santa Maria della Natività, rappresenta per Noci il centro catalizzatore di tutte le vicende storiche, religiose e civili. 

La chiesa ha costituito la prima entità storica: i suoi devoti costruttori la denominarono Sancta Maria de Nucibus, dedicandola alla Vergine Maria e ricavando il titolo dai moltissimi alberi di noci che la circondavano. Intorno alla chiesa si formò così il primo nucleo abitato che, nel giro di qualche secolo, fu identificato come Casale di Santa Maria delle Noci. Il campanile, alto circa 35 metri, fu costruito tra il 1758 e il 1761 per opera di muratori nocesi su disegno dell'architetto Magarelli di Monopoli. E' importante anche dal punto di vista storico, perché la storia ci appartiene. 

Dalla scheda presente in bacheca, all'ingresso della chiesa di Santa Chiara, sede momentanea della parrocchia, risulta che le offerte per la costruzione del campanile e il ripristino delle apparecchiature danneggiate si aggirano intorno ai 9.000,00 euro Inoltre sono presenti le iniziali dei nomi e cognomi dei benefattori. La cittadinanza si muove ancora poco. Questa cifra rappresenta una somma ancora molto bassa per rivedere spiccare la torre campanaria settecentesca della chiesa principale.

Per questo abbiamo incontrato Don Giuseppe Cito, che ci ha accolto nei locali della stessa.

Come procede la raccolta fondi?

02-29-offerte-ricostruzione-campanile"La raccolta fondi procede abbastanza regolarmente, cioè con interesse da parte di molta popolazione e le offerte vanno dalle più congrue a quelle più esigue. Notiamo che, la gente comune è quella che, soprattutto, sta contribuendo, quella che tutti i giorni frequenta la vita di comunità, ma anche chi è più lontana dalla pratica religiosa. Ieri sera, un bambino piccolo che ancora non va a scuola, accompagnato dai suoi genitori, ha portato tutti i suoi risparmi, presenti nel suo salvadanaio, per un totale di 156 euro. E' un piccolo segno di come la gente si sta attivando. Non c'è una grande partecipazione a livello istituzionale in generale, delle associazioni e dagli enti, anche se, rilevo che un'associazione di Noci si è organizzata per fare una colletta e ha consegnato una somma cospicua, più di 600 euro. Pertanto, da una parte, ci sono i cittadini privati, chi più, chi meno, e dall'altra le associazioni e il volontariato".

Come vede la risposta della cittadinanza?

"La risposta della cittadinanza è legata, mi sembra di avvertire questo, a una questione d'identità. La popolazione è attenta alla ricostruzione del campanile, quindi alle proprie radici, sente di non poter disattendere questa sfida, perché ne va di mezzo la propria identità. In questo credo che la confessionalità è meno rilevante perché, tanto quelli che si affermano praticanti tanto quelli che si ritengono vicini alla chiesa, tutti si trovano comunque in una sorta d'identità unitaria, per il fatto di essere cittadini di Noci. Da questo punto di vista avverto che la gente è molto sensibile a questa ricostruzione, emotivamente prima che concretamente".

Che cosa si sente di dire ai fedeli?

"Innanzitutto, che da lunedì 27 febbraio abbiamo, finalmente, ottenuto che una ditta venga a sistemare l'impalcatura, per mettere in sicurezza il campanile. Sono passati un mese e tre giorni (ieri), alla fine questo si sta realizzando, dalle sette di lunedì mattina, quindi, si sta lavorando con una risposta abbastanza sollecita da parte delle istituzioni locali e regionali. In concomitanza con questa impalcatura, i vigili del fuoco, a breve, daranno la possibilità di far rientrare le famiglie, che hanno avuto dei problemi, e, quindi, toglieranno la condizione del divieto. L'ultima cosa è che vogliamo assicurare che, per Pasqua le celebrazioni, quali matrimoni e gli altri eventi in programma, potranno riprendere regolarmente nella chiesa Madre. Il calendario degli appuntamenti rimane invariato. Per finire vorrei, ancora, invitare i fedeli a contribuire perché in percentuale solo una minima parte ha ancora concretamente contribuito".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

 

Informazione pubblicitaria

 

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 929 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Informazione pubblicitaria

FUORI CITTA'

Gravina in Puglia -  Avrebbe minacciato i Carabinieri con una pistola e poi si sarebbe…

15-08-2022

Gravina in Puglia - I Carabinieri di Gravina in Puglia, coordinati dal Comando Compagnia di Altamura, hanno arrestato un pregiudicato...

Attività ispettiva nell'ambito dell'operazione "Estate tranquilla 2022"

15-08-2022

BARI - Nell’ambito di servizi predisposti in campo nazionale, i Carabinieri del NAS di Bari hanno svolto complessivamente 68 attività...

Parco Nazionale dell'Alta Murgia: primi dati sugli incendi boschivi

12-08-2022

ALTAMURA - È già tempo dei primi bilanci per i Carabinieri Forestali nella campagna di prevenzione e repressione degli incendi...

Conversano - Arrestato responsabile di un furto all’interno della Cattedrale di Conversano

08-08-2022

I Carabinieri gli trovano in casa anche Marijuana e Hashish CONVERSANO - I Carabinieri del Comando Stazione di Conversano hanno tratto...

Identificati i presunti autori di una truffa consumata ai danni di una vittima ultraottantenne

30-07-2022

BARI - Ieri mattina, in Messina i Carabinieri delle Stazione di Acquaviva delle Fonti con il supporto dei colleghi della Compagnia...

Recuperato e rimpatriato dall’Austria eccezionale dipinto seicentesco di Artemisia Gentileschi

21-07-2022

L'opera era pertinente all’eredità del Conte Giangirolamo II Acquaviva di Conversano BARI - Le persone indagate, secondo l’impostazione accusatoria,  avevano presentato...

NECROLOGI

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

Addio al Maestro Ottavio Lopinto

07-01-2022

NOCI – Una grande perdita per la comunità nocese, per la sua cultura e per la sua musica folk. Ci...

Giovanni Pizzarelli: la famiglia lo ricorderà con una Santa messa in occasione del trigesimo dalla…

14-11-2021

NOCI – Essendo trascorso un mese dalla scomparsa di Giovanni Pizzarelli, ex Appuntato dei Carabinieri, la famiglia lo ricorderà con...

In memoria del prof. Tonio Palattella: uomo colto, generoso e operoso

21-09-2021

NOCI - Qualche giorno fa ci ha lasciati il prof Tonio Palattella, figlio del compianto Don Vito, fondatore del gruppo...

LETTERE AL GIORNALE

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: punto di partenza e non di…

01-07-2021

NOCI - Pubblichiamo di seguito un comunicato da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla senatrice Liliana Segre a...