Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

GiovedÌ, 9 Luglio 2020 - 17:13

trovo aziende

 

12 21vincenzaturandotNOCI (Bari) - A 90 anni dalla morte anche Noci ha voluto rendere omaggio al grande Maestro. Lo scorso venerdì 19 dicembre, nel Chiostro di San Domenico, in compagnia della dottoressa Vincenza D'Onghia, l'Uten, associazione da sempre vicina ed interessata al panorama musicale, ha ripercorso alcuni momenti della carriera e della meravigliosa attività di Giacomo Puccini. "Puccini e la fiaba senza fine. Turandot e l'eredità musicale del Maestro a 90 anni dalla sua morte", questo il titolo conferito al convegno- seminario, organizzato in collaborazione con il Comune di Noci ed il Centro Studi Puccini di Lucca e col patrocinio del Senato della Repubblica.

Definito "traghettatore" del melodramma nel XX° secolo, Giacomo Puccini veniva a mancare esattamente il 29 novembre di 90 anni fa (1924) all'interno di una clinica di Bruxelles. Questo fu il luogo in cui, ha spiegato la dott.ssa D'Onghia, il Maestro lasciò incompiuta una delle sue più grandi opere, la Turandot. Suddivisa in tre atti, la nota opera teatrale che si svolge a Pechino "al tempo delle favole", si è da sempre distinta, oltre che per la sua incompiutezza, soprattutto per la sua novità di linguaggi e trasmissione di sentimenti, come l'ultimo struggente momento di melanconia che si viene a creare con la morte di Liù.

La Dott.ssa D'Onghia, collaboratrice del più autorevole centro di ricerca a livello internazionale sul musicista toscano, ha così sapientemente ripercorso tutti i motivi fondamentali dell'opera descrivendone l'organico orchestrale, i personaggi, gli attori e così via. Giunta a descrivere infine gli ultimi attivi finali della vita di Puccini legati all'inferno che lui stesso dichiarava avere in gola, si è anche soffermata a descrivere l'eredità pucciniana di cui oggi possiamo godere: una eredità tutto sommato non molto ricca ma davvero significativa. 10 opere, 7 composizioni sacre e corali, 14 composizioni per voce sola e pianoforte, 14 composizioni strumentali. "Se Giuseppe Verdi" ha infine dichiarato, "era stato colui che aveva dato voce alle speranze di un'Italia che stava nascendo e aveva dato ad un popolo affamato di identità nazionale la sua colonna sonora, Giacomo Puccini fu colui che divenne il simbolo della musica di quell' Italia giovane, ambiziosa e un po' decadente nel mondo". Il seminario presieduto dalla D'Onghia è stato infine molto seguito, interessante e dettagliato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità

Pubblicità

hubberia 1
Pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 762 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Gioia del colle - Arrestato imprenditore per sfruttamento del lavoro

09-07-2020

GIOIA DEL COLLE (Bari) - I Carabinieri della “task force” dedicata al contrasto del fenomeno della intermediazione illecita e dello sfruttamento...

Operazione “ECLISSI” dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli: 6 arresti

06-07-2020

BARI - Dalle prime ore dell’alba, i Carabinieri della Compagnia di Monopoli, coadiuvati dal Nucleo Cinofili e dallo Squadrone eliportato Cacciatori...

Corato - Sfruttamento della prostituzione: arrestate due donne

04-07-2020

Corato (Bari) - Sono due le donne arrestate nei giorni scorsi dalla Stazione Carabinieri di Corato, un’italiana 45enne e una marocchina...

False polizze fideiussorie e assunzioni in cambio di voti

01-07-2020

La Guardia di Finanza esegue perquisizioni disposte dalla Procura della Repubblica di Bari BARI - Nella mattinata odierna i Finanzieri del...

Triggiano - Un arresto per rapina

01-07-2020

TRIGGIANO (Bari) - I Carabinieri del Sezione Radiomobile della Compagnia di Triggiano (BA), hanno arrestato, in flagranza di reato, un noto...

Putignano - Carabinieri sequestrano armi e droga, 2 arresti

30-06-2020

PUTIGNANO (Bari) - I carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati da unità cinofili, dai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...

Vito Plantone: "Andrà tutto bene"

15-03-2020

COMUNICATO - Ci sentivamo invincibili. Pensavamo che il mondo fosse controllabile semplicemente dal nostro salotto di casa e tenendo tra...

“Ed elli avea del cul fatto trombetta”

13-03-2020

LETTERE AL GIORNALE - "Perché mi serve un nemico?" chiese Paperone a Rockerduck. Il mio è la pigrizia che combatto...