Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MercoledÌ, 23 Giugno 2021 - 08:39

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

02 18 corto dialettoNOCI (Bari) - Sabato 18 Febbraio i rappresentanti del Centro Studi sui dialetti Apulo Baresi hanno riproposto al pubblico, nel Chiostro di San Domenico, un cortometraggio realizzato da Luca Curci, già presentato lo scorso 21 Dicembre, per approfondirne alcuni aspetti e orientare alla piena comprensione gli osservatori.
Infatti, alla prima visione, l'importante messaggio per cui il progetto “Capriccio Nocese - i luoghi del dialetto e della memoria”  è stato realizzato non ha raggiunto il pubblico, che l'ha considerato "un insieme di mediocri cartoline di Noci", spingendo i membri del centro a fornire l'esplicita interpretazione delle immagini più significative del video.

Mario Gabriele, Chiara Fasano e lo stesso autore del corto Luca Curci attraverso letture, immagini, antichi aneddoti, riferimenti culturali, dipinti ed esibizioni musicali hanno condiviso con il pubblico l'obbiettivo che il centro studi si impegnava ad adempiere. A dimostrazione di ciò, il signor Gabriele ha esordito con una premessa:

"La cultura del mondo è contenuta nel nostro dialetto e per restituire autenticità a questo che è diventato, nell'ideale moderno, un linguaggio povero per la classe povera va dimostrato il vero valore del dialetto".
Luca Curci come un profeta denuncia, pone domande, accusa e contesta: un atteggiamento di novità di fronte alla moderna società individualista e narcisista in cui il "voi" è stato sostituito dall' "io" e l'uomo si ritiene possessore del mondo. Continua Gabriele "Luca si nasconde da questa realtà, si abbassa sino a cercare il senso della vita respirando la polvere del suolo. È la felicità degli umili che coniugano la ragione cu' sendmend". La stessa verticalità viene rappresentata nel video nelle riprese dal basso, con lo sguardo che tende al cielo alla ricerca di un futuro che riconquisterà i valori del passato.
In tutte le scene domina il bianco e nero che soffoca e spegne i colori, estremizzando il dramma della realtà: i luoghi risultano statici, privi di luce e di vivacità e la figura umana è del tutto marginale.

02 18 dialetto

L'autore ha scelto di mostrare nel suo video i luoghi di Noci che un tempo erano espressione della socialità, come ad esempio la Villa Comunale e l'atrio della scuola Positano o, ancora, Piazza Plebiscito e il campo sportivo.
Oggi questi luoghi appaiono isolati e dimostrano l'incomunicabilità e l'assenza di solidarietà che ha tradito le aspettative delle nuove generazioni. È come se Luca se la prendesse con una realtà che non ha saputo soddisfare e conservare la memoria di un passato da invidiare e decidesse, quindi, di raccontarla in vesti catacombali. Il passato è, però, ancora vivo nel ricordo dei nonni che non perdono occasione per tramandare aneddoti antichi: gli stessi relatori durante la presentazione hanno condiviso alcuni degli episodi che sono stati lasciati loro in eredità.
Interessante è la scena che vede protagonista Piazza Plebiscito, un tempo considerata l'agorà di Noci, luogo di confronto politico e storico, luogo della magia della parola, oggi silenziosa e desolata. Come un pittore, Luca Curci ha congelato quei luoghi, fissandoli in frame che trasmettono un puro sentimento di malinconia. In seguito infatti, Chiara Fasano ha confrontato alcune scene del cortometraggio con i dipinti del pittore realista Hopper, famoso per aver trasportato sulle sue tele la vita americana contemporanea e con dipinti di artisti nocesi come Antonio De Grazia.
Altri paragoni hanno poi coinvolto la celebre poesia leopardiana "L'infinito", "Bandiera Rossa" di Pier Paolo Pasolini e la scena simbolo del film "Tempi Moderni" del grande Charlie Chaplin: Luca ha ammesso, inoltre, di aver ripreso un drappo rosso (seppur in bianco e nero) come simbolo dei suoi ideali politici.

Con questo cortometraggio Luca Curci e il Centro Studi sui dialetti Apulo Baresi hanno dimostrato l'impegno nella ricerca e nella riconquista del dialetto. Nella speranza che il messaggio abbia ora convinto tutti gli scettici, i membri del centro hanno ringraziato la cittadinanza che ha partecipato entusiasta, lasciandosi emozionare dai racconti che ci rendono orgogliosi delle nostre radici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

Necrologi

Necrologi - Venerdì, 28 Maggio 2021

Ultimo saluto a Pietro Cazzolla

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 593 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Molfetta: 16 arresti per corruzione

08-06-2021

Aggiornamento 9 giugno 2021 -Stando a quanto si apprende da numerose fonti giornalistiche locali e regionali, tra le 10 persone...

Gioia del Colle - Arrestato con 125 gr di marijuana

21-05-2021

GIOIA DEL COLLE - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Gioia del Colle, al termine di un predisposto...

Nuovo comandante Comando Stazione Carabinieri di Locorotondo

16-05-2021

BARI - Il 3 maggio scorso, si è insediato, quale Comandante della Stazione Carabinieri di Locorotondo, il Maresciallo Capo SEMERANO...

I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari presentano i risultati dell’attività operativa del…

13-05-2021

BARI - Il Nucleo Carabinieri TPC di Bari, nell'ambito delle numerosissime attività investigative avviate sui territori di Puglia e Basilicata...

Monopoli - Operazione “lock down”, 5 arresti per furti d'auto e ricettazione

06-05-2021

MONOPOLI - Ieri alle prime ore dell’alba, nelle provincie di Bari, Foggia e Lecce, i Carabinieri della Compagnia di Monopoli...

Contromano sulla Statale, incidente mortale a Fasano

01-05-2021

FASANO - Grave incidente ieri mattina sulla Strada Statale 16, in zona Fasano. Un'auto, una Huyndai I20 condotta da due...

NECROLOGI

Ultimo saluto a Pietro Cazzolla

28-05-2021

NECROLOGIO - Improvvisamente ieri, 27 maggio 2021, all'età di 42 anni è tornato alla casa del Padre Pietro Cazzolla. Lo...

Come inviare un necrologio su NOCI24.it

03-02-2021

Invia i tuoi necrologi su NOCI24.it. Registrati sul sito, fai il Login ed invia i tuoi necrologi. Se desideri allegare...

LETTERE AL GIORNALE

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: alcune considerazioni

30-05-2021

NOCI - Pubblichiamo du seguito alcune importanti considerazioni ricevute da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla...

25 aprile 2021

25-04-2021

NOCI - Il 25 aprile è festa. Lo sanno tutti. Soprattutto gli studenti, perché quasi sempre è un giorno di...

Liuzzi: "Anche a Noci il sogno magnogreco di Rossana Di Bello"

11-04-2021

NOCI - Piero Liuzzi ricorda Rossana Di Bello, ex sindaco di Taranto dal  2000 al 2006 e assessore regionale al...

Pensieri e parole di una giovane allevatrice

26-01-2021

LETTERA AL GIORNALE - Eppure tempo fa la mungitura rappresentava, per noi allevatori, un momento gioioso, con la quale si...

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...