Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

LunedÌ, 1 Marzo 2021 - 19:26

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 
Terzo appuntamento con le conversazioni storiche del "Settembre in Corte Antica"

 

Mottola-Esposito-Gianfrate-NOCI (Bari) - Domenico Decaro, 24 anni, è il primo morto nocese del primo conflitto mondiale. Questa è una delle tanti ed interessanti notizie storiche emerse durante l'incontro "Noci durante il primo conflitto mondiale" tenutosi giovedì scorso presso Palazzo della Corte sito in Piazza Plebiscito. Il dibattito rientra nel più grande progetto di "Settembre in corte antica" realizzato e curato dal centro culturale "G. Albanese" che vede in questo la sua terza conversazione storica. Nelle prime due si è parlato dei polacchi a Noci durante la seconda guerra mondiale, e di pubblico e privato nella storia locale sulle orme di Tommaso Fiore.(Nella foto Josè Mottola, Giulio Esposito e Mario Gianfrate)

Al tavolo degli studiosi questa volta vi sedevano, oltre a Josè Mottola presidente del centro culturale organizzatore, Giulio Esposito scrittore e ricercatore IPSAIC (Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea) e Mario Gianfrate, insegnate e studioso di storia locale. Proprio Gianfrate spiega alla platea con termini semplici ma efficaci che alla guerra vi hanno partecipato giovani contadini. Ragazzi strappati al lavoro dei campi ed inviati nelle trincee al fronte senza che questi sapessero i motivi del conflitto o contro chi stessero combattendo. "Inoltre - aneddota Gianfrate - in guerra era bandita la paura. Chi cercava riparo in trincea veniva ucciso dal suo stesso ufficiale e catalogato come uccisione da fuoco amico. Nessuno va in guerra per uccidere - continua Gianfrate - in quei casi è lo spirito di sopravvivenza che ti spinge a sparare. Un po' come nella Guerra di Piero di De Andrè". Per il ricercatore storico Esposito "il sacrificio dei nocesi non rientra tanto nella storia di Noci ma dell'Italia". Di qui il distendersi di uno studio accorato e preciso, dettagliato e semplice, che ripercorre gli anni terribili del primo conflitto mondiale vissuti nella nostra cittadina e rapportati ai fatti nazionali. La politica di allora, il sacrificio di Cesare Battisti, il ruolo della Chiesa e addirittura la mirabile rivolta delle donne del 1917. Tutto interpretato con una chiave di lettura di facile comprensione per far arrivare il messaggio al più grande numero di persone possibile. Esposito però chiude il suo intervento con una nota polemica. Le difficoltà che risiedono tutt'ora nel ricercare documenti storici non aiutano di certo il ricercatore, e il più delle volte ciò avviene perché gli archivi ed annali sono stati manomessi o sabotati. Così, ad esempio, non si verrà mai a conoscere il numero e il nome dei disertori nocesi della prima guerra mondiale. Punti oscuri che non vedranno mai la luce della storia.

 

Un momento dell'incontro


noci-e-la-prima-guerra-mondiale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 843 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Le gazzelle del Nucleo Radiomobile del Provinciale di Bari arrestano parcheggiatore abusivo

26-02-2021

BARI - Gli uomini del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Bari hanno arrestato, nei pressi di via Capruzzi, un 49...

Tre giovani in giro con oltre un etto di cocaina

26-02-2021

PUTIGNANO - Nella tarda serata, tre giovanissimi, che viaggiavano a bordo di un’utilitaria, sono stati sottoposti a controllo e trovati in...

Controlli anti covid-19 da parte dei Carabinieri

25-02-2021

A Valenzano un arresto per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale BARI - Controlli anti covid-19 in tutta la città metropolitana da...

Il Generale di Corpo d’Armata Maurizio Detalmo Mezzavilla in visita al Comando Legione “Puglia”

19-02-2021

BARI - Ieri mattina, il Generale di Corpo d’Armata Maurizio Detalmo MEZZAVILLA,  Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, ha visitato il Comando...

Conversano - Un arresto: sequestrati droga, silenziatori e passamontagna

18-02-2021

CONVERSANO - I Carabinieri della Compagnia di Monopoli, coadiuvati da personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia, hanno svolto un servizio...

Alberobello - Aggiornamento Covid-19: 25 attualmente positivi

12-02-2021

ALBEROBELLO - Il sindaco di Alberoblello, Michele Longo, ha da poco comunicato l'aggiornamento settimanale sul Covid19.

NECROLOGI

Come inviare un necrologio su NOCI24.it

03-02-2021

Invia i tuoi necrologi su NOCI24.it. Registrati sul sito, fai il Login ed invia i tuoi necrologi. Se desideri allegare...

LETTERE AL GIORNALE

Pensieri e parole di una giovane allevatrice

26-01-2021

LETTERA AL GIORNALE - Eppure tempo fa la mungitura rappresentava, per noi allevatori, un momento gioioso, con la quale si...

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...