Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

LunedÌ, 21 Settembre 2020 - 04:27
 

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

06-15-Procura-1756CONVERSANO (Bari) - In una rassicurante commistione tra antichità e modernità, l'una veicolata dalla specificità dell'oggetto di conservazione (documenti antichi), l'altra dalla finalità peculiare che è stata attribuita all'ente (istituto deputato alla trasmissione della memoria ecclesiale e pertanto della memoria storica della comunità cattolica e laica), l'Archivio Diocesano di Conversano si qualifica ancora una volta come centro propulsivo di cultura, custode delle testimonianze scritte del passato e, soprattutto, come mediatore di conoscenza.

Un'altra importante tappa nel percorso di recupero e valorizzazione delle fonti della memoria storica di Conversano e dei paesi della diocesi intrapreso dal direttore dell'Archivio e della Biblioteca Diocesana "D. Morea" di Conversano, don Angelo Fanelli, è stata raggiunta il 12 maggio 2011. E' in questa data avvenuta la consegna degli ultimi 66 volumi manoscritti dei libri delle Procure sottoposti a restauro e appartenenti all'Archivio del Capitolo Cattedrale di Conversano. Numerose sono state le vicissitudini che hanno interessato nel tempo la documentazione, accrescendone il pregio e l'importanza di quanto è superstite. Si pensi alle perdite del 1503 per il sacco della città da parte di Gonzalo Fernandez di Cordova, quindi degli spagnoli che utilizzarono le pergamene e le carte per farne micce dei loro cannoni, all'incendio della Cattedrale avuto luogo nella notte tra il 10 e l'11 luglio 1911. Si pensi ai danni e al deterioramento prodotti dal tempo, dal clima e dall'incuria all'interno della torre campanaria della cattedrale, fino a quando nel 2002 ha trovato nuova vita nella sede dell'Archivio Diocesano di Conversano, ex convento dei Paolotti.

06-15-Procura-1680La serie delle Procure comincia con 18 superstiti fascicoli dal 1546 al 1571, riprende dal 1625 e prosegue, sia pure con diversi vuoti annuali, fino al 1897, per un totale di 218 volumi. Esse hanno per oggetto l'amministrazione del bilancio di un poli-articolato patrimonio: immobiliare urbano, fondiario, censuale, beneficiale e avventizio-cultuale. Ricorda don Angelo Fanelli che nella Platea redatta nel 1823 dal regio agrimensore Giuseppe Palombella di Andria sono raffigurate 54 Piante numeriche dei fondi capitolari, e in quella del 1826 dall'architetto agrimensore Giuseppe Antonio Sabbatelli di Fasano altre 247 tavole per complessivi 805 tomoli e 5,4 stoppelli. Le voci del bilancio erano normalmente le seguenti: l'Introito comune, i cui proventi erano suddivisi tra canonici e mansionari, l'Introito canonicale, le Decime in derrate alimentari (olio, vino, grano), gli introiti derivanti dalla Cera, dagli Sponsalitii, dalle Spoglie o Mortizzi, con i relativi esiti consuntivi e le ripartizioni.

La minuziosa e puntuale annotazione di dati fornisce informazioni preziosissime sulla vita economico-religiosa della città, con innumerevoli spunti di ricerca. Sottolinea ad esempio il Direttore dell'Archivio Diocesano come le Feste e processioni a Conversano nel '700 (cf. Crescamus 8) siano documentate proprio dalle Procure con gli annessi obblighi cultuali e redditi, e con note di fondazione. Se la chiesa di S. Rocco di Conversano lo scorso anno ha festeggiato il suo 500° anno di fondazione lo deve alla documentazione di una Procura del 1510, oggi perduta. O ancora, a proposito della morte della contessa Isabella Filomarino, moglie del conte Giangirolamo II, rinveniamo annotate le pompe funerali il 9 giugno 1679 per una spesa di 12 ducati (f. 56r).

Si tratta di carte il cui valore e la cui importanza viene talora sottovalutata o non compresa fino in fondo. Carte antiche da conservare per gli specialisti del settore o per un'affettiva tutela campanilistica, dimenticando però come gli avvenimenti storici vengono costruiti, tassello dopo tassello, trovando incastri diversi, via via che un tassello nuovo si aggiunge dando un senso nuovo al puzzle. Un puzzle nel quale le realtà territoriali non sono realtà isolate, ma intrecciate da una fittissima e microscopica rete di relazioni tutte da scoprire e tutte da svelare. Ed è attraverso queste "carte vecchie" che la storia del nostro territorio prende forma e acquisisce valore, rivelando peculiarità che senza il recupero delle fonti rimarrebbero sconosciute e soffocate dalla polvere di carte mai aperte e logorate, non dal tempo, ma dall'indifferenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

La pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 575 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Bari, cambio al vertice del Comando Legione Carabinieri “Puglia”

13-09-2020

BARI - Nella Caserma “Chiaffredo Bergia” si è tenuta giovedì sera, alla presenza del Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Generale di...

Operazione “Prometeo”: truffa aggravata per il conseguimento di incentivi statali al fotovoltaico

13-09-2020

BARI - I Finanzieri del Comando Provinciale e del Reparto Operativo Aeronavale di Bari hanno dato esecuzione al provvedimento emesso...

Scoperto laboratorio di amfetamine: due arresti

25-08-2020

CONVERSANO - I Carabinieri della Tenenza di Mola di Bari hanno arrestato in flagranza di reato G.A., di anni 45 e...

Toritto - I Carabinieri arrestano un pluripregiudicato 42enne per resistenza a P.U. e sequestrano apparecchiature…

14-08-2020

Toritto - Nella tarda mattinata di ieri i militari della Sezione Radiomobile di Modugno hanno rintracciato e tratto in arresto F...

Spinazzola - Operazione anti-caporalato: arrestati 3 imprenditori

14-08-2020

Spinazzola - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, da diversi giorni impegnati sul territorio...

Operazione “#Cheguaio!”: perquisizioni della GDF di Bari

07-08-2020

BARI - Il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Bari ha eseguito perquisizioni domiciliari in Puglia, Campania...

NECROLOGI

E' tornato alla casa del Padre Giovanni Novembre

10-06-2020

E' tornato alla casa del Padre all'età di 71 anni Giovanni Novembre. Lo annunciano la moglie Angela, i figli Giuseppe...

Ricordo di Nicola Putignano

22-12-2019

Il 18 dicembre 2019 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dell'intera città il prof. Nicola Putignano, docente...

Muore il 42enne Mirko Quarato: oggi i funerali in Chiesa Madre

24-04-2019

NOCI (Bari) - Non ce l'ha fatta a sopravvivere il giovanissimo Mirko Quarato dopo il pericoloso incidente che lo aveva...

LETTERE AL GIORNALE

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...

Morea replica a Plantone

22-05-2020

NOCI - Il consigliere comunale di minoranza Stanislao Morea (Idea Noci) ha diffuso una nota in replica al comunicato del consigliere...

Per una Scuola silenziosa ed autenticamente operante

27-04-2020

LETTERE AL GIORNALE - Nel mostrare ciò che si fa, si corre sempre il rischio che la volontà di fare...