Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità 3 unipolsai

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

04 01consigliocomunaleNOCI (Bari) – Una seduta di consiglio comunale pacata, con poche assenze e poca critica dall’opposizione quella svoltasi ieri a palazzo di città. Ieri, venerdì 31 marzo, l’assise ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno previsti, incluso il settimo, aggiunto con avvertenza nei giorni successivi alla comunicazione della convocazione. Tutte le tariffe per le imposte comunali ed il bilancio di previsione triennale sono stati approvati senza grandi scossoni e senza la discussione fiume che ci si poteva attendere. Solo maggiori chiarimenti in sede di approvazione del bilancio che ha comunque avuto parimenti l’ok da tutta la maggioranza presente e il voto contrario dei 5 dell’opposizione.

04 01tasiutenzedomestichenociTARI (tributo servizio rifiuti) – Approvando il piano finanziario per la gestione dei rifiuti solidi urbani per l’anno 2017 con le relative tariffe del tributo comunale sui rifiuti TARI che sono disciplinate dal Regolamento approvato dal Consiglio comunale con deliberazione n.29 del 08/08/2014, le quali hanno effetto a partire dal 1° gennaio 2017, in sede di discussione, il sindaco non poteva non chiarire ancora una volta le ultime vicende sul presunto commissariamento ARO. Il ritardo nelle procedure di affidamento dei nuovi servizi di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani, non più giustificabile a detta della Giunta regionale, da parte dei nove ambiti di raccolta ottimale pugliesi non riguarderebbe Noci e l’Aro di cui è capofila. A confermalo ancora una volta è stato lo stesso primo cittadino Nisi, il quale ha dichiarato di aver fatto presente in questi giorni all’assessore regionale al ramo la tempestività con la quale l’Aro Ba/6 (di cui Noci è capofila) avrebbe sottoscritto il contratto con i soggetti economici designati. In attesa della soscrizione del contratto, che sempre secondo il sindaco dovrebbe avvenire fra il 10 ed il 15 aprile 2017, restano comunque confermate nel comune di Noci le procedure di raccolta e smaltimento in essere al 31/12/2015 sia per le utenze domestiche (in foto) che per quelle non domestiche.


OPPOSIZIONI SULLA TARI – Il consigliere comunale d’opposizione Colonna (M5S), dubbioso per la sinteticità del piano finanziario, che secondo il d.p.r 158 del 99 dovrebbe essere approfondito e dettagliato, ha quindi espresso il motivo del suo voto contrario al piano: depositando così sia gli articoli di riferimento dello stesso D.p.r sia le sentenze recenti del Tar, espressosi di recente sull’inadempienza di alcune città italiane. Un parere su questa faccenda è stato quindi richiesto anche dal consigliere di opposizione Lobianco (FI) nei confronti del responsabile d’ufficio di settore Margherita Dalena, altrimenti sicura di ciascun documento visti i pareri favorevoli dei revisori dei conti.

IMU (aliquote dell’Imposta Municipale propria) – Così come per la TARI, anche sull’IMU il consiglio si è espresso allo stesso modo: con 10 voti favorevoli della maggioranza più 5 contrari dell’opposizione. Le aliquote già vigenti nell’anno 2014, approvate con deliberazione del C.C. n. 37 del 16/09/2104, sono state approvate così come di seguito riportate: aliquota base pari allo 0,76% e aliquota pari allo 0,40% per l’abitazione principale (solo categoria catastali A01, A08, A09) e relative pertinenze. È stata anche confermata la detrazione di € 200,00 per l’abitazione principale (categorie catastali A01, A08, A09) e per gli alloggi regolarmente assegnati dagli istituti autonomi case popolari e dagli enti di edilizia residenziale pubblica, aventi le stesse finalità degli IACP.


TASI - Anche le aliquote del tributo per i servizi indivisibili (TASI) sono state riconfermate, come segue: abitazioni principali e relative pertinenze come definite e dichiarate ai fini IMU censite in catasto nelle categorie A/1, A/8 e A/9): ALIQUOTA 1,5‰ (uno virgola cinque per mille); altri immobili e aree edificabili, con esclusione immobili di categoria D: ALIQUOTA 2,3‰ (due virgola tre per mille); fabbricati di categoria D esclusi D10: ALIQUOTA 2‰ (due per mille); fabbricati rurali strumentali: ALIQUOTA 0,8‰ (zero virgola otto per mille).


IRPEF - l’aliquota unica dell’Addizionale Comunale Irpef è stata approvata nella misura dello 0,5 (zero virgola cinque) punti percentuali con la soglia di esenzione fino ad € 12.000,00 di reddito imponibile.


5 ° PUNTO ALL’ODG - Ogni anno, contestualmente all’approvazione del Bilancio di previsione, i Comuni sono obbligati a verificare la quantità e qualità delle aree da destinarsi alla residenza e alle attività produttive e terziarie che potranno essere cedute in proprietà o in diritto di superficie. Pertanto, come prassi, anche quest’anno, il Consiglio Comunale ha preso atto della quantità delle aree di edilizia residenziale pubblica libera individuate nel piano di zona con i relativi prezzi di cessione di ciascun tipo di area e di fabbricato, così come aggiornati dall’Ufficio, oltre che dell’indisponibilità di aree libere per attività produttiva e terziarie.


BILANCIO DI PREVISIONE 2017/19 - Il Bilancio del Comune di Noci per l’anno 2017 è pari a € 20.892.599,68. “Relativamente al Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2017-19, l’Amministrazione ha tenuto conto degli indirizzi di programmazione e delle esigenze della collettività, pur nella ristrettezza delle risorse proprie o derivanti dallo Stato e dalla Regione - ha evidenziato il Sindaco, Domenico Nisi, nella sua relazione introduttiva. – Voglio precisare che lo Stato ha modificato il sistema dei trasferimenti a favore degli enti locali, apportando sostanziali modifiche e tagli alle risorse statali, per cui i Comuni sempre più sono costretti, per far fronte alla programmazione in corso, a far ricorso alle proprie risorse. Fatta questa premessa, ricordo che questa Amministrazione, di fronte alle esigenze della collettività e in presenza di situazioni socio-economiche difficili e a volte gravi, ha sempre garantito l’erogazione dei servizi sociali, di quelli a domanda individuale (mensa scolastica, soggiorno anziani) e del servizio trasporto alunni. Come abbiamo potuto notare – ha aggiunto il Sindaco, – l’imposta sugli immobili comunali (Imu) è rimasta invariata (7,60 per mille), sono previste agevolazioni di imposta, disposte dallo Stato, per i possessori di abitazioni principali dati in comodato a parenti. Anche gli importi tariffari della Tari sono stati riconfermati, tenendo conto delle difficoltà economiche delle famiglie e delle attività artigianali, commerciali e imprenditoriali. Il gettito, ricordo, è determinato in base ai costi del servizio di Igiene Urbana contenuti nel piano finanziario ed ammonta ad € 2.895.200,83, e tale gettito deve coprire al 100% il costo del servizio di igiene urbana. Abbiamo confermato altresì le aliquote Tasi, imposta finalizzata alla copertura della spesa per i servizi pubblici istituzionali quali (la pubblica illuminazione, la sicurezza, i servizi scolastici, i servizi sociali, ecc.). Non hanno subito aumenti neppure le tariffe per pubblicità, Tosap e affissioni e l’addizionale comunale Irpef. Aggiungo anche che il trasferimento del fondo di solidarietà comunale è pari ad € 711.621,46, con un incremento di € 127.403,22 rispetto allo scorso anno. A questo si aggiungano le risorse proprie che il Comune di Noci ha reperito nella gestione ordinaria e con gli investimenti”.

Il Sindaco ha quindi elencato alcune delle voci di spesa previste per il 2017, tra le più importanti (il Fondo sociale a sostegno dei nuclei familiari, il microcredito a favore dei più deboli economicamente, le misure antirandagismo, il Piano del Territorio Rurale, il PUG – Piano Urbanistico Generale, il Piano di protezione Civile, la manutenzione straordinaria delle strade comunali, la manutenzione del verde pubblico, la manutenzione straordinaria del Cimitero, il nuovo sistema di trasporto pubblico, il rifacimento della segnaletica stradale orizzontale e verticale e il Brand Noci) e i maggiori investimenti previsti: € 400.000,00 per la manutenzione straordinaria delle strade; € 413.600,00 per i tetto fotovoltaico dell’immobile comunale; € 200.000,00 per il recupero di tratturi e vie erbose; € 30.000,00 per la realizzazione del canile sanitario; € 970.000,00 per la riqualificazione delle scuole Giovanni XXIII e Pascoli; € 500.000,00 per le ciclovie intercomunali; € 500.000,00 per il Progetto AGORÀ SICURE; € 364.509,00 per attrezzature per la raccolta di rifiuti differenziati (ARO); € 90.000,00 per interventi sulla rete idrica rurale; e € 400.000,00 per il Progetto INTELLIGENT CITY”.

Due le dichiarazioni di voto da parte dell’assise, provenute dal consigliere di maggioranza Lippolis Mariano (Sinistra) ed il consigliere d’opposizione Paolo Conforti (Ncd), l’uno favorevole “nonostante i problemi gestionali dell’amministrazione” che non si stanca di affiancare, l’altro assolutamente contrario. Assenti i consiglieri Francesco Paolo Recchia e Francesca Gigante.

Il Bilancio di previsione non è stato l’ultimo punto all’odg. Un’avvertenza ha voluto che il consiglio si esprimesse anche sull’approvazione del regolamento relativo alla definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento ex D.L. n.193/2013 e D.L. 9.2.2017, n.8. Il provvedimento è stato approvato con 9 voti favorevoli, due astenuti e due contrari.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Altri hanno letto anche:

Pubblicità

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Pubblicita

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 367 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook