Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MartedÌ, 9 Agosto 2022 - 06:39

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

05 23 NisiNOCI (Bari) - Come ogni settimana, anche lo scorso mercoledì il sindaco, Domenico NIsi, ha incontrato a mezzo social i cittadini, per rispondere alle loro domande.

Nel corso della diretta social, durata quasi un’ora, più che alle domande, ampio spazio è stato riservato alle segnalazioni di un qualcosa che purtroppo è sotto gli occhi di tutti, da quando è iniziata la fase due: i costanti assembramenti e la totale indifferenza verso il rispetto delle norme ancora vigenti. Preoccupati per se stessi e per le loro famiglie gli esercenti, titolari di bar o attività di ristorazione, che si trovano  a dover rivestire soventemente  anche l'inconsueto ruolo di educatori sociali.  Categoriche le parole del primo cittadino: Vi ricordo che, stando a quanto prevede il decreto, i sindaci hanno la facoltà di chiudere nuovamente gli spazi pubblici qualora riscontrino comportamenti irresponsabili dei cittadini!”

Comprensibilissimo il desiderio da parte dei nocesi di riappropriarsi della propria normalità dopo oltre 60 giorni di clausura forzata, desiderio rafforzato anche da un’ottima notizia divulgata dallo stesso Nisi. E’ infatti guarito anche l’ultimo dei concittadini che avevano contratto il Covid19. Tutto ciò non autorizza però a considerare la cosiddettà fase 2 alla stregua di un "tutti liberi di fare tutto"
Il sindaco avverte i cittadini più duri di comprendonio: “Chi si sente libero di poter fare quello che vuole, dal momento che Noci sarebbe ad oggi “a contagio zero”, ha fatto decisamente male i calcoli. Andrebbe considerato infatti il problema relativo ai potenziali asintomatici. Un cittadino asintomatico, proprio in quanto tale, sarebbe naturalmente inconsapevole di essere venuto a contatto con il virus, pertanto, andando in giro senza i dispositivi di protezione e senza attenersi alle regole, innescherebbe una pericolosa esplosione di contagi, com’è già avvenuto in altre comunità!”
Il primo cittadino si serve anche dell’ironia, per far meglio recepire quale importanza rivestano i dispositivi di protezione, che devono essere indossati in modo corretto, e non relegati alla stregua di un ulteriore accessorio di abbigliamento.
“Non sapevo che l’ultima moda riguardasse il coprirsi il mento con la mascherina! Qualcuno mi spieghi scientificamente a cosa seve farla penzolare in quel modo, lasciando naso e bocca scoperti”- ha ribadito Nisi, che ha ulteriormente precisato: “Ho visto con i miei occhi nugoli di ragazzini che se ne andavano a zonzo privi di dispositivi di protezione, così come gente che affollava la stessa panchina per consumare quanto acquistato al bar, passandosi addirittura di mano in mano la bottiglia di birra e bevendo tutti dalla medesima. Mi pare di spiegare l’ovvio, ma ve lo ribadisco e ve lo ribadirò fino alla nausea: sono cose che non si possono fare! Continuando in questo modo, mi troverò costretto a chiudere nuovamente gli spazi pubblici e vi ricordo che il decreto ne dà ampia facoltà ai sindaci. Qualora dovessero risalire i contagi, ci ritroveremmo nuovamente blindati in casa e sarebbe un danno enorme per tutte quelle attività che hanno appena e faticosamente riaperto. Molte di esse non si riprenderebbero più e chiuderebbero definitivamente i battenti!”
Sembra siano stati proprio gli esercenti, in particolar modo gestori di bar o attività di ristorazione a manifestare la loro più viva preoccupazione.
A loro l’arduo compito di far rispettare le regole all’interno dei loro locali (pena multe salatissime o addirittura la chiusura dell’attività) anche a costo di vedersi mandare al diavolo nel momento in cui ammoniscono la gente irrispettosa. Gli stessi esercenti, sono però costretti ad accogliere anche chi, fuori dal locale fa poi quel che gli pare.
“Espongono a rischio noi e le nostre famiglie e se rimbeccati, rispondono con presunzione che tanto ormai siamo al sicuro, perché non si sono più verificati contagi! Vorremmo che fosse mantenuto un tono pacato e rispettoso e la gente dovrebbe comprenderlo da sé! Non possiamo farci carico anche del ruolo di educatori sociali”- avrebbero asserito disperati i titolari delle suddette attività, che di più non possono fare, se non richiamare all’ordine chi si ammassa fuori dai locali a consumare cibarie e bevande acquistate.
Il sindaco ha rivolto poi un accorato appello ai cittadini: “Fatevi portavoce e amplificatori di questo messaggio: il pericolo non è alle nostre spalle. Diffondete il più possibile l’invito al rispetto delle regole e all’utilizzo di un atteggiamento responsabile. Purtroppo noi dell’amministrazione, i carabinieri e gli agenti della Municipale non possono essere sempre in ogni luogo a controllare!”. Non si può certo non concordare sul fatto che dovremmo saper discernere da soli ciò che è giusto da ciò che è sbagliato, senza che ci sia sempre qualcuno a dirci come comportarci.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

 

Informazione pubblicitaria

 

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 527 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Informazione pubblicitaria

FUORI CITTA'

Conversano - Arrestato responsabile di un furto all’interno della Cattedrale di Conversano

08-08-2022

I Carabinieri gli trovano in casa anche Marijuana e Hashish CONVERSANO - I Carabinieri del Comando Stazione di Conversano hanno tratto...

Identificati i presunti autori di una truffa consumata ai danni di una vittima ultraottantenne

30-07-2022

BARI - Ieri mattina, in Messina i Carabinieri delle Stazione di Acquaviva delle Fonti con il supporto dei colleghi della Compagnia...

Recuperato e rimpatriato dall’Austria eccezionale dipinto seicentesco di Artemisia Gentileschi

21-07-2022

L'opera era pertinente all’eredità del Conte Giangirolamo II Acquaviva di Conversano BARI - Le persone indagate, secondo l’impostazione accusatoria,  avevano presentato...

I risultati dell’attività operativa 2021 dei Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari

18-07-2022

BARI - Il Nucleo Carabinieri TPC di Bari, nell'ambito delle numerosissime attività investigative avviate in Puglia, Basilicata e all’estero nell’anno 2021...

Bari - Servizi dei Carabinieri anti droga e contro i furti nelle piazze e in…

15-07-2022

BARI - A seguito delle intese raggiunte in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e nell’ambito dei...

Corato - Non erano stati invitati al matrimonio. Eseguita dai Carabinieri un’ordinanza di custodia cautelare…

15-07-2022

Corato - I Carabinieri della Stazione di Corato e dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Molfetta hanno dato esecuzione...

NECROLOGI

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

Addio al Maestro Ottavio Lopinto

07-01-2022

NOCI – Una grande perdita per la comunità nocese, per la sua cultura e per la sua musica folk. Ci...

Giovanni Pizzarelli: la famiglia lo ricorderà con una Santa messa in occasione del trigesimo dalla…

14-11-2021

NOCI – Essendo trascorso un mese dalla scomparsa di Giovanni Pizzarelli, ex Appuntato dei Carabinieri, la famiglia lo ricorderà con...

In memoria del prof. Tonio Palattella: uomo colto, generoso e operoso

21-09-2021

NOCI - Qualche giorno fa ci ha lasciati il prof Tonio Palattella, figlio del compianto Don Vito, fondatore del gruppo...

LETTERE AL GIORNALE

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: punto di partenza e non di…

01-07-2021

NOCI - Pubblichiamo di seguito un comunicato da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla senatrice Liliana Segre a...