Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

LunedÌ, 8 Agosto 2022 - 00:15

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

09 19 movimentiamo noci logoNOCI (Bari) - Crisi di governo, nuove alleanze e un nuovo esecutivo: si sono chiusi giorni di importante protagonismo politico per il Movimento 5 Stelle nazionale. L'Associazione MovimentiamoNoci è, nel nostro comune, l'espressione locale di tale fazione politica, pur non essendo rappresentata in consiglio comunale dopo l'ultima tornata delle elezioni amministrative 2018. Resta, però, una base elettorale forte e consolidata sul territorio, testimoniata dal 19,46% dei voti ottenuti dai pentastellati alle europee 2019. In questa intervista, l'Associazione MovimentiamoNoci risponde in merito allo stato dell'arte del proprio attivismo politico, ai rapporti con il movimento nazionale e ai giudizi riguardo all'operato di quest'ultimo. 

A Noci, il movimento 5 stelle conserva forti consensi relativamente alle elezioni su scala nazionale ed europea: alle politiche del 2018 e alle europee del 2019, rispettivamente, ha ottenuto il 39,79% e il 19,46% dei voti. Vi è, quindi, una grande base elettorale che non è rappresentata da nessun consigliere comunale. I nocesi che condividono, quindi, i principi del movimento, da chi sono rappresentati? Qual è la situazione attuale dell’attivismo politico pentastellato a Noci?
"I principi del Movimento sono appunto principi e come tali non hanno bisogno di rappresentanti di parte. Come è risaputo non siamo presenti in Consiglio Comunale, quindi se la domanda verte su chi in detto Consiglio porta le istanze dei cittadini purtroppo ci tocca affermare che l’attuale maggioranza di certo non è rappresentativa di quanto i nocesi chiedono e si aspettano da una sana politica. Per quanto riguarda la situazione locale, l’assenza di rappresentanza in consiglio comunale non preclude le attività del gruppo e continuiamo periodicamente a incontrarci come sempre fatto".

Alle ultime elezioni amministrative, al gruppo di Movimentiamo Noci non è stato concesso di utilizzare il simbolo del Movimento 5 Stelle. A ciò è seguito il contratto di governo e la ritrattazione su alcune delle posizioni storiche del Movimento (Tap, Tav, vincolo dei due mandati, per dirne alcune).
Il gruppo di attivisti attualmente presente a Noci continua ad ispirarsi al Movimento 5 Stelle attuale (e ne fa parte) o rimane legato al movimento della prima ora? Tornerà il simbolo pentastellato a Noci?
"Come specificato prima, i principi fondanti del Movimento sono principi e come tali sono sacrosanti e condivisibili. L’onestà, la trasparenza, l’attenzione rivolta ai cittadini piuttosto che ai poteri forti sono ideali da cui il Movimento non si è discosto; palese è che non avendo avuto la maggioranza in Parlamento oltre a portare avanti i propri punti (citiamo per tutti il reddito di cittadinanza e superamento della Legge Fornero) ha dovuto confrontarsi sia all’interno sia con gli alleati su questioni che comunque continuano tutt’oggi ad essere controverse. Il gruppo di Noci non è esente da questa diversità di vedute che comunque rappresenta una ricchezza piuttosto che la grigia omologazione che si vede in altri partiti. L’utilizzo del simbolo non è una decisione che spetta al gruppo; bisognerà attendere le prossime amministrative per avere una risposta a tale domanda".

Qual è l’opinione di Movimentiamo Noci sull’operato del governo giallo-verde?
"L’attuazione del reddito di cittadinanza per quanto ci riguarda è il fiore all’occhiello di questa esperienza che non si può definire comunque totalmente positiva. Gli attriti tra le due forze, alimentate dall’ingiustificata voglia di protagonismo di Salvini, hanno rappresentato ovviamente un ostacolo a quello che doveva essere un governo del cambiamento che ha cessato la sua esperienza perché il segretario della Lega, con un voltafaccia degno dei cambia casacche della prima repubblica, ha deciso di far terminare il governo, salvo poi cercare di ritirare la mozione di sfiducia a Conte e non riuscendoci, per cercare di ricucire lo strappo, offrire a Di Maio la carica di premier. Inutile spendere parole su comportamenti che si commentano da soli".

Qual è la vostra opinione riguardo al modo in cui il Movimento 5 Stelle ha gestito questa crisi di governo? Come, inoltre, vi ponete nei confronti del governo di coalizione con il PD neoformato?
"Non possiamo dare al Movimento meriti o demeriti di governo in quanto dal punto di vista istituzionale è il Presidente della Repubblica che ha gestito la crisi. In realtà le soluzioni praticabili non erano molte in quanto con l’attuale legge elettorale non ci sarebbe stato nessun vincitore e ci saremmo ritrovati con un Parlamento non in grado di esprimere una maggioranza politica netta. Non osanniamo l’accordo con il PD che è una forza con cui le diversità sono sin troppo evidenti, ma in questo momento un governo era necessario e noi speriamo solo che i buoni propositi pronunciati da Conte al momento di chiedere la fiducia alle Camere siano seguiti dai fatti e non si verifichi un altro tradimento come quello perpetrato da Salvini".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

 

Informazione pubblicitaria

 

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 329 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Informazione pubblicitaria

FUORI CITTA'

Identificati i presunti autori di una truffa consumata ai danni di una vittima ultraottantenne

30-07-2022

BARI - Ieri mattina, in Messina i Carabinieri delle Stazione di Acquaviva delle Fonti con il supporto dei colleghi della Compagnia...

Recuperato e rimpatriato dall’Austria eccezionale dipinto seicentesco di Artemisia Gentileschi

21-07-2022

L'opera era pertinente all’eredità del Conte Giangirolamo II Acquaviva di Conversano BARI - Le persone indagate, secondo l’impostazione accusatoria,  avevano presentato...

I risultati dell’attività operativa 2021 dei Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari

18-07-2022

BARI - Il Nucleo Carabinieri TPC di Bari, nell'ambito delle numerosissime attività investigative avviate in Puglia, Basilicata e all’estero nell’anno 2021...

Bari - Servizi dei Carabinieri anti droga e contro i furti nelle piazze e in…

15-07-2022

BARI - A seguito delle intese raggiunte in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e nell’ambito dei...

Corato - Non erano stati invitati al matrimonio. Eseguita dai Carabinieri un’ordinanza di custodia cautelare…

15-07-2022

Corato - I Carabinieri della Stazione di Corato e dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Molfetta hanno dato esecuzione...

Bari San Paolo - Controllo straordinario del territorio dei Carabinieri

13-07-2022

BARI - Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo e del N.A.S. di Bari hanno eseguito...

NECROLOGI

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

Addio al Maestro Ottavio Lopinto

07-01-2022

NOCI – Una grande perdita per la comunità nocese, per la sua cultura e per la sua musica folk. Ci...

Giovanni Pizzarelli: la famiglia lo ricorderà con una Santa messa in occasione del trigesimo dalla…

14-11-2021

NOCI – Essendo trascorso un mese dalla scomparsa di Giovanni Pizzarelli, ex Appuntato dei Carabinieri, la famiglia lo ricorderà con...

In memoria del prof. Tonio Palattella: uomo colto, generoso e operoso

21-09-2021

NOCI - Qualche giorno fa ci ha lasciati il prof Tonio Palattella, figlio del compianto Don Vito, fondatore del gruppo...

LETTERE AL GIORNALE

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: punto di partenza e non di…

01-07-2021

NOCI - Pubblichiamo di seguito un comunicato da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla senatrice Liliana Segre a...