Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MartedÌ, 7 Febbraio 2023 - 22:33

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

Movimento sardineCOMUNICATO - Roberto Morotti, Giulia Trappoloni, Andrea Garreffa.
Tre ragazzi di trentanni che invece di dormire, una notte pensano a come “salvare il mondo”.
Può sembrare il soggetto di un film di Spielbergh, invece è la genesi delle sardine, di quel movimento NON politico che sta dando filo da torcere a Matteo Salvini.

Ma perché “sardine”? Sono gli stessi autori a spiegarlo, perché volevano silenziosamente, come pesci, stare stretti stretti a dimostrare che la piazza non è leghista. Hanno iniziato con la loro piazza, quella di Bologna contestualmente alla manifestazione della Bergonzoni, candidata leghista alla prossime regionali in Emilia. Pian piano il movimento si è allargato e sempre più piazze d’Italia sono invase da migliaia di sardine.

"Nessuna bandiera, nessun partito, nessun insulto. Crea la tua sardina e partecipa alla prima rivoluzione ittica della storia", questo era il loro invito.
Ma era necessario oggi il movimento delle sardine?
“L’Italia è l’unico paese al mondo in cui si scende in piazza a protestare contro l’opposizione” si legge oggi su facebook. Forse è vero, di solito si manifesta contro il governo, non contro le opposizioni. Ma siamo sicuri che la Lega sia all’opposizione?
Stando alla stanza dei comandi si direbbe di sì, Salvini stesso ad ottobre ha fatto cadere il governo, anche se ad oggi non se n’è ancora reso conto o per lo meno capacitato.

Dopo il governo Giallo/Verde siamo passati dal governo Giallo/Rosso, già un governo dai toni più caldi rispetto al primo.
Ma Salvini non è scomparso, a parte la presenza costante sui tutti i social, compreso il nuovissimo TikTok, gode ancora di una fortissima stima da parte di molti italiani. Matteo Salvini ha lasciato dietro di se una scia populista molto forte.

Ecco qual è lo scopo delle Sardine: risvegliare una coscienza politica anti-populista.
Il messaggio delle sardine è chiaro: sfidare con la partecipazione civile, l’impegno in prima persona e la coscienza critica la retorica della comunicazione vuota. Senza insulti, né violenza.
Tornare a fare politica con la P maiuscola. Cioè quell’insieme di cose, di azioni, di pensieri che appartengono alla dimensione della vita comune, dello Stato del Cittadino insieme. Non ci dimentichiamo che ogni nostro gesto è “fare politica”. Gettare una carta nell’apposito contenitore è fare politica per l’ambiente, aiutare un vicino è fare politica sociale, insegnare ad essere liberi è fare politica.

Questo è l’obiettivo delle Sardine, tornare a fare politica dal basso. Criticare in maniera educata senza offese, ragionare.
Ed è proprio quest’aspetto che spaventa Salvini e la destra tutta, la capacità del popolo di tornare a ragionare.
Ne sono esempi la professoressa di Palermo sospesa per due settimane dall’ufficio scolastico provinciale per non aver «vigilato» sul lavoro di alcuni suoi studenti di 14 anni che, durante la Giornata della memoria, avevano presentato un video nel quale accostavano la promulgazione delle leggi razziali del 1938 al “decreto sicurezza” dell’allora ministro dell’Interno Matteo Salvini, e il professore di Fiorenzuolo D’Arda che minaccia di mettere l’insufficienza agli alunni che manifestano contro Salvini.

Per chi ha studiato un po’ di storia, basterà ricordare che durante il ventennio fascista ai giornali era proibito scrivere la verità circa la situazione politica e militare italiana, tutto doveva apparire rose e fiori. Tutto pur di non mettere in cattiva luce il governo.

A questo punto io direi SI, rispondendo alla prima domanda, le Sardine sono necessarie. Se servono a risvegliarci dal torpore in cui tutti eravamo caduti. SI, se con garbo ed educazione ci riportano sulla via del ragionamento.  Si, se ci ricordano che per fare politica occorre scendere nelle piazze a manifestare pacificamente, camminare tra la gente per ascoltarla. Siamo sempre più nascosti dietro le tastiere, incapaci di parlarci faccia a faccia. Facciamo politica con un post su facebook ma non ascoltiamo quello che pensano gli altri.

Si, sono necessarie se silenziosamente ci ricordano che nulla è perduto, che occorre resistere e che la rivoluzione si può ancora fare.
Si, in un paese libero e democratico sono indispensabili per ricordarci che abbiamo una coscienza critica ed ora di rimetterla in moto, per noi e per il nostro futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Necrologi

trovo aziende

 

Pubblicità

 

 

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 305 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Pubblicità

FUORI CITTA'

Bari - 9 persone indagate per associazione per delinquere finalizzata al furto, alla ricettazione e…

01-02-2023

BARI - Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati dai militari dei Comandi Provinciali di Brindisi...

Capurso – Indagini dei Carabinieri su un’agenzia automobilistica: falsificava atti pubblici per velocizzare e definire…

01-02-2023

CAPURSO - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal Gip...

GdF Bari: sequestrati numerosi capi di abbigliamento e cuscini contraffatti dei brand “Disney” e “Marvel”

28-01-2023

PUTIGNANO - I Finanzieri della Tenenza di Putignano, nell’ambito di autonoma attività info-investigativa volta alla repressione dei traffici illeciti, con particolare...

Furti con scasso ai self-sevice di tabacchi e stazioni di servizio, quattro arresti

21-01-2023

MODUGNO - I Carabinieri della Compagnia di Modugno supportati da quelli di Palestrina (RM), in esecuzione di ad un’ordinanza di misura...

Altamura - Sequestro di armi e refurtiva in un box condominiale: due arresti

18-01-2023

ALTAMURA - I Carabinieri di Altamura hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione illegale di armi e munizioni e ricettazione...

Infermiera presa a calci da una paziente in attesa al pronto soccorso dell’Ospedale Di Venere

15-01-2023

BARI – “Apprendiamo con sdegno dell’aggressione subita ieri da una nostra infermiera in servizio presso il pronto soccorso dell’Ospedale Di...

NECROLOGI

Addio a Rocco Recchia, decano degli artigiani nocesi

18-11-2022

NOCI – Lutto nel mondo dell’artigianato nocese: ci ha lasciati Rocco Recchia, il noto e stimatissimo calzolaio che aveva ereditato...

Lutto nell'imprenditoria locale: addio a Raffaele Putignano

11-10-2022

NOCI - Questa mattina è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari l'imprenditore nocese Raffaele Putignano, all'età di 72 anni, dopo una...

Ci lascia il giovane concittadino Domenico: un lutto inaspettato per Noci

18-08-2022

NOCI – Una settimana di Ferragosto amara per Noci, che ha appreso con dolore la notizia della tragica scomparsa di...

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

LETTERE AL GIORNALE

Natale a Noci: un bilancio positivo

08-01-2023

NOCI - Le sezioni nocesi di Confartigianato, Confcommercio e Coldiretti, insieme all'AIS Puglia esprimono un caloroso ringraziamento ai nocesi per la...

Diversità ed inclusione

17-12-2022

LETTERE AL GIORNALE - Nella cornice delle feste natalizie, in un clima di inclusione e condivisione, gli alunni della 2D della...

Nino Vaccalluzzo e Noci: un tributo al maestro dell’Arte pirotecnica tragicamente scomparso

15-09-2022

Nell'immagine: Antonio Labate e Tonino D'Onghia accompagnati da Nino Vaccalluzzo (a sinistra) durante la visita all'azienda del 25 giugno 2010...

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...