ADV

 

Meningite: nessuna epidemia, ma è corsa ai vaccini. Tutto ciò che c'è da sapere per affrontarla.

02 03meningiteNOCI (Bari) – L’ inizio del 2017 è stato un continuo susseguirsi di notizie di cronaca legate ad una particolare malattia infettiva, causata da agenti patogeni talvolta conosciuti altre volte no, che hanno anche causato il decesso di alcuni pazienti: stiamo parlando della MENINGITE.
L’ evidente effetto mediatico ha generato molta preoccupazione tra la popolazione, che continua a chiedersi se nel nostro Paese sia in atto un’epidemia di meningite, ma l'appello di molti esperti è alla CONOSCENZA, che rende ogni soggetto responsabile delle scelte che opera in termini di prevenzione e cura. Per questo è necessario fare chiarezza e fornire tutte le informazioni utili per evitare episodi come quello che la nostra Asl deve fronteggiare quotidianamente, in cui le richieste da parte dei cittadini, che desiderano la vaccinazione contro il meningococco, si fanno sempre più pressanti.

La meningite consiste nell'infiammazione delle meningi, membrane protettive che rivestono l’encefalo e il midollo spinale, dovuta ad un’infezione di origine batterica o virale.
La forma virale è più comune, molto spesso viene anche definita come meningite asettica, non ha conseguenze gravi e ha un decorso di 5-14 giorni. E’ causata da virus appartenenti alla famiglia degli enterovirus e si può diffondere con il contatto bocca a bocca, con la tosse, ma talvolta anche toccando il contenuto fecale. Alcuni soggetti sono maggiormente a rischio come gli operatori sanitari, i pazienti immunodefedati e i bambini. I sintomi più comuni sono dolore addominale, sonnolenza, confusione, fotofobia. Generalmente si cura con una terapia generica, ma ad oggi non è presente una terapia specifica per questa malattia, che, come ogni altra patologia, può essere prevenuta tramite il corretto lavaggio delle mani, buone norme igieniche e vaccinazioni.

Le forme batteriche della meningite invece, sono più rare, ma estremamente più complesse e se non correttamente prevenute e curate, possono avere conseguenze fatali.
Gli agenti patogeni che causano questa infezione sono tre: Neisseria meningitidis (meningococco), che alberga nelle vie respiratorie alte (naso e gola). Si trasmette attraverso le secrezioni respiratorie, da soggetto a soggetto. E’ importante ricordare, però, che il meningococco è un batterio che non riesce a sostenere le variazioni di temperatura e dell’essiccamento, per questo motivo, fuori dell’organismo, sopravvive solo per pochi minuti. Si hanno diversi ceppi, ma quelli che causano la meningite e altre malattie gravi sono A, B, C, Y e W135. Molto spesso questa malattia è rapida e acuta, con un decorso fulminante, che in poche ore, anche in presenza di una terapia adeguata, può determinare il decesso del paziente. I malati sono considerati contagiosi per circa 24 ore dall’inizio della terapia antibiotica, e possono dare il via a focolai epidemici, per questo si consiglia la profilassi per i soggetti che sono stati a stretto contatto con l’infetto. Streptococcus pneumoniae (pneumococco) è l’agente più comune che, oltre a causare meningite, può determinare polmonite o infezioni delle vie respiratorie. Si trasmette anch’esso per via respiratoria. Essendo un’infezione molto comune, ma che raramente provoca meningite, non è indicata una profilassi antibiotica per chi è entrato in contatto con un paziente infetto, dato che non si verificano focolai epidemici. infine, l'Haemophilus influenzae b, la causa più comune, in passato, di meningite, ma che, con l’introduzione della vaccinazione, ha visto i casi ridursi notevolmente. Anche in questo caso viene indicata la profilassi antibiotica per i contatti stretti.

I sintomi della meningite sono atipici: irrigidimento della parte posteriore del collo, febbre alta, alterazione del livello di coscienza. Nei neonati, questi sintomi non sono evidenti, ma sono specifici cioè il soggetto tende a rannicchiarsi su se stesso, ad avere scarso appetito ed irritabilità.
Queste patologie colpiscono in età diversa i vari soggetti, a seconda dell’agente patogeno: il meningococco interessa i bambini piccoli e gli adolescenti, mentre le meningiti da pneumococco coinvolgono i bambini e gli anziani. E’ evidente che ad essere maggiormente colpiti sono i giovani che vivono in comunità, sottoposti a stretto contatto con pazienti infetti e soggetti con patologie.
02 03meningite2L’introduzione dei vaccini nel calendario vaccinale pediatrico e dell’adolescente (solo per il meningococco) stanno riducendo il numero di casi. Ad oggi vi sono: la vaccinazione per l'Haemophilus influenzae b, che in Italia rientra tra quelle previste per tutti i nuovi nati, tre differenti vaccini per lo pneumococco ed infine per il meningococco sono attualmente disponibili il vaccino tetravalente contro i ceppi A, C, Y e W 135, che però fornisce una protezione di breve durata e il vaccino contro il ceppo C. Dal 2012 è stato introdotto nell'offerta vaccinale, per esempio della Puglia, il vaccino contro il meningococco B. (in foto la campionessa paralimpica, Bebe Vio, si vaccina con la sua famiglia per la prevenzione. Lei stessa ha contratto una meningite fulminante da piccola, che ha reso necessaria, nel suo caso, l'amputazione di avambracci e gambe.)

La Puglia resta una tra le migliori regioni in termini di prevenzione primaria e sorveglianza epidemiologica, di fatti non stiamo assistendo ad una epidemia (in Puglia ci sono 10 casi l’anno e il trend non è in aumento), ma è stato di recente deciso che tutti i nati dal 2003 al 2013 potranno gratuitamente usufruire del vaccino, mentre i nati dal 2014, per cui il vaccino è già gratuito, dovranno rispettare le dosi e i richiami previsti dal calendario delle vaccinazioni. Per la restante parte della popolazione il vaccino è a pagamento. Il consiglio resta quello di vaccinarsi, con la presa di coscienza però, che questo metodo di prevenzione sia necessario per la salvaguardia di tutta la popolazione e non come corsa per la salvezza (dell’ultimo minuto).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

trovo aziende

ADV

 

 

Informazione pubblicitaria

tatulli noci24 ok

 

 

Informazione pubblicitaria La pubblicità

 

 

ADV

FUORI CITTA'

GdF Bari: evasione fiscale - Sequestri di beni per un valore di circa 5 milioni…

20-02-2024

BARI - I Finanzieri del Comando Provinciale di Bari hanno dato esecuzione a decreti di sequestro preventivo di beni, per un...

Castellana Grotte - Maltrattamenti in famiglia. Notifica di un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare…

15-02-2024

CASTELLANA GROTTE - I Carabinieri della Stazione di Castellana Grotte hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare, emessa...

Esecuzione di una ordinanza di misura cautelare personale per detenzione e porto illegale di armi

06-02-2024

MONOPOLI - I Carabinieri della Compagnia di Monopoli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale –...

Associazione per delinquere dedita ai furti e rapine in abitazione. 8 misure cautelari eseguite dai…

21-01-2024

BARI - Il 17 gennaio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati in fase esecutiva dai militari dei reparti competenti...

GdF Roan Bari: sequestrati circa 3 quintali di oloturie

21-01-2024

BARI - Le Fiamme Gialle della Stazione Navale di Bari, nei giorni scorsi, in località Torre a Mare, nel corso...

GDF Legione Allievi Bari: giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana e di consegna delle fiamme…

12-01-2024

BARI - Nella mattinata odierna, si è svolta presso la Stadio della Vittoria di Bari, alla presenza del Generale di...

NECROLOGI

Addio a Oronzo Colucci: aveva dedicato gran parte della sua vita al volontariato

19-08-2023

NOCI – Una gravissima perdita per Noci: ci lascia Oronzo Colucci, amatissimo dalla comunità per le sue virtù di incondizionato...

Addio a Leo Morea: padre coraggio al fianco delle vittime della strada

02-08-2023

  NOCI – Ci ha lasciati il 2 agosto il nostro concittadino Leo Morea, che pur vivendo a Milano, aveva lasciato un...

Addio alla fotografa Marta Attolini: il ricordo della nipote Angela Bianca Saponari

22-07-2023

NOCI - Ci ha lasciati lo scorso 28 giugno la nota fotografa nocese Marta Attolini, figlia dell'apprezzatissimo Giovanni Attolini, da...

Ci ha lasciato Giovanni Miccolis

08-07-2023

NOCI - E' venuto a mancare all'età di 70 anni Giovanni Miccolis, dipendente comunale in quiescenza e da sempre...

Mondo del giornalismo in lutto per la scomparsa di Patrizia Nettis

30-06-2023

Alla famiglia il sentito cordoglio della redazione di NOCI24.it. NOCI - E' scomparsa all'impovviso due giorni fa all'età di 41...

Ci lascia il diacono Pinuccio Carucci

16-03-2023

NOCI - E' venuto a mancare questa mattina dopo una lunga malattia il diacono permanente Pinuccio Carucci all'età di 67...

LETTERE AL GIORNALE

Se sarà femmina chiamiamola Crimea!

26-11-2023

LETTERE AL GIORNALE - Ci sono luoghi della terra che per la loro storia, la molteplicità degli accadimenti di cui...

L'occupazione persa, una famiglia a carico e il dover ricominciare da zero dopo la pandemia:…

26-11-2023

LETTERA AL GIORNALE - Antonio (questo il nome di fantasia che gli daremo) ha voluto raccontarci la sua complessa e...

Il centrodestra in salsa nostrana

08-06-2023

LETTERE AL GIORNALE - Egregio Direttore, la ringrazio di cuore preventivamente qualora deciderà, con generosità, di pubblicare questo mio umile e...

Alluvione in Emilia-Romagna, il racconto di un nostro concittadino

21-05-2023

FORLÌ - Sono a Forlì, è martedì 16 maggio, sono le 19:00, piove ormai da circa diciotto ore ed il...

1984

19-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, non era mia intenzione tediarvi nuovamente con le mie elucubrazioni sull'Idra a otto teste che...

Non si può dividere ciò che è già diviso, non si può unire ciò che…

13-04-2023

LETTERE AL GIORNALE - Cari concittadini, gli ultimi avvenimenti relativi all’adesione di alcune liste afferenti all’area Nisi al progetto del candidato Intini...