Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

VenerdÌ, 19 Agosto 2022 - 16:29

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

03 27 ConferenzaUtenNOCI – Si è concluso lo scorso 26 marzo, presso il Chiostro di San Domenico, il ciclo delle conferenze medico scientifiche organizzate dall’Uten, (Università della terza età). Il tema della serata, introdotta dal Presidente Uten Cesareo Putignano e moderata dal Prof. Nicola Simonetti, medico e giornalista, ha riguardato una patologia degenerativa molto seria, che colpisce soprattutto oltre i sessant’anni di età. Si tratta della maculopatia degenerativa senile, le cui cause, complicazioni e soprattutto possibilità di cure, grazie alle nuove tecniche disponibili, sono state esaustivamente illustrate dal Prof. Vincenzo D’Ambrosio Lettieri, primo dirigente medico di Oculistica presso il Policlinico di Bari.

Poter vedere nitidamente i volti delle persone care, scorrere agevolmente le pagine di un avvincente romanzo, scambiarsi messaggi con lo smartphone, ma soprattutto godere della bellezza che offre la natura con i suoi colori e le sue infinite sfumature. Tutto questo è possibile grazie a quell’organo tanto meraviglioso quanto complesso che è il nostro occhio. Nessuno potrebbe perciò smentire il fatto che la vista assolutamente il più importante dei nostri sensi. Proprio per questo motivo, è necessario conoscere le patologie che potrebbero colpire in maniera importante la vista, in modo da poterle diagnosticare in tempo anche e soprattutto per mezzo di una costante prevenzione. Una delle patologie più invalidanti che possono affliggere i nostri occhi è la maculopatia degenerativa, che ha un’insorgenza maggiore dopo i 60 anni di età. Di cosa si tratta nello specifico? Per meglio comprenderlo, è necessario innanzitutto pensare al nostro occhio come a una complessa macchina fotografica. Abbiamo un “obiettivo”, costituito dal cristallino e dalla cornea e una “pellicola”, data dalla retina, che è la parte più interna dell’occhio, ricchissima di fotoricettori. La parte più nobile però, è appunto la macula, adibita al riconoscimento di immagini e colori, che ci regala perciò una visione chiara. La maculopatia degenerativa, come è facilmente intuibile dalla denominazione della patologia, interessa proprio quest’area fondamentale. Raramente si tratta di una degenerazione che conduce alla totale cecità, ma ciò non toglie che possa rivelarsi non poco invalidante.
Conosciamo però, per prima cosa, quali sono i sintomi che dovrebbero porci sull’attenti, inducendoci a consultare il nostro oculista.
Tra tutti, i principali sono: calo sostanziale della vista; distorsione delle immagini, necessità di avere sempre a disposizione intense fonti luminose per riuscire ad esempio a leggere. Esistono anche dei fattori di rischio e se tra di essi, quello dell’età anagrafica o dell’ereditarietà non sono modificabili , gli altri possono essere certamente ridotti cambiando il proprio stile di vita. Ad esempio, sarebbe bene eliminare il fumo e l’assunzione di super alcolici, così come ridurre al minimo lo stress ossidativo da fonti luminose (in particolare proteggersi dai raggi ultravioletti) e adottare un’alimentazione sana, ricca di antiossidanti e omega3. Esistono sostanzialmente due tipi di maculopatia degenerativa: quella essadutativa e la secca. La prima è sicuramente molto più aggressiva, dal momento che comporta la crescita di vasi sanguigni attorno alla macula, con fuoriuscita di sangue e fluidi. Per quel che concerne invece la forma secca, è meno invalidante e più facilmente trattabile. Per la diagnosi e per la cura, la scienza e le moderne tecnologie, offrono oggi diverse strade percorribili sia al livello parachirurgico che con dei interventi di microchirurgia. Per diagnosticare la patologia, è usata solitamente la diagnostica per immagini (OCT) che consente all’oculista di scrutare dettagliatamente all’interno del nostro occhio. Trattandosi di un esame non invasivo e del tutto innocuo, può essere ripetuto anche a distanza di brevissimo tempo. Facile, anch’esso non invasivo e tranquillamente eseguibile anche a domicilio è il test di Amsler, che consente di acclarare la presenza di metamorfopsia, un disturbo visivo che consiste nelle visione distorta delle immagini, a sua volta importante indicatore di una possibile maculopatia.
Venendo alle cure, per ritardare o ridurre l’avanzare della malattia, si può oggi impiegare la terapia della DML, che consiste nel praticare delle iniezioni intravitreali. Attraverso l’uso di una piccolissima siringa, si inocula nella camera vitrea un costoso farmaco che ha la funzione di ridurre l’edema retinico e la formazione di vasi neoformati. Qualora tutto ciò non bastasse, si deve necessariamente ricorrere all’ultima spiaggia, ovvero intervenire chirurgicamente con una vitrectomia.
Fanno riflettere le parole con le quale il prof. Lettieri ha concluso la sua relazione medico scientifica: “Nessuno ama tanto la vista come colui che la sta perdendo”. Parole che fanno comprendere ancor di più quanto una costante prevenzione renda più semplice ed efficace l’applicazione delle cure.

trovo aziende

 

Informazione pubblicitaria

 

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 753 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Informazione pubblicitaria

FUORI CITTA'

Polignano a Mare - Rinvenuti circa 100 gr di cocaina: eseguiti due arresti dai Carabinieri

17-08-2022

POLIGNANO A MARE - In queste giornate di ferragosto, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, impegnati su tutto il territorio...

Gravina in Puglia -  Avrebbe minacciato i Carabinieri con una pistola e poi si sarebbe…

15-08-2022

Gravina in Puglia - I Carabinieri di Gravina in Puglia, coordinati dal Comando Compagnia di Altamura, hanno arrestato un pregiudicato...

Attività ispettiva nell'ambito dell'operazione "Estate tranquilla 2022"

15-08-2022

BARI - Nell’ambito di servizi predisposti in campo nazionale, i Carabinieri del NAS di Bari hanno svolto complessivamente 68 attività...

Parco Nazionale dell'Alta Murgia: primi dati sugli incendi boschivi

12-08-2022

ALTAMURA - È già tempo dei primi bilanci per i Carabinieri Forestali nella campagna di prevenzione e repressione degli incendi...

Conversano - Arrestato responsabile di un furto all’interno della Cattedrale di Conversano

08-08-2022

I Carabinieri gli trovano in casa anche Marijuana e Hashish CONVERSANO - I Carabinieri del Comando Stazione di Conversano hanno tratto...

Identificati i presunti autori di una truffa consumata ai danni di una vittima ultraottantenne

30-07-2022

BARI - Ieri mattina, in Messina i Carabinieri delle Stazione di Acquaviva delle Fonti con il supporto dei colleghi della Compagnia...

NECROLOGI

Ci lascia il giovane concittadino Domenico: un lutto inaspettato per Noci

18-08-2022

NOCI – Una settimana di Ferragosto amara per Noci, che ha appreso con dolore la notizia della tragica scomparsa di...

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

Addio al Maestro Ottavio Lopinto

07-01-2022

NOCI – Una grande perdita per la comunità nocese, per la sua cultura e per la sua musica folk. Ci...

Giovanni Pizzarelli: la famiglia lo ricorderà con una Santa messa in occasione del trigesimo dalla…

14-11-2021

NOCI – Essendo trascorso un mese dalla scomparsa di Giovanni Pizzarelli, ex Appuntato dei Carabinieri, la famiglia lo ricorderà con...

LETTERE AL GIORNALE

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...

Una rete virtuale per il “Green sentiment pubblico”

07-09-2021

LETTERA AL GIORNALE - Sono proprietario di un trullo in agro di Noci in Località Monte Verde dal 2013 -...

Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Noci

22-07-2021

Il 15 luglio il Consiglio Comunale di Noci ha deliberato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, presidente della Commissione...

Comitato per la cittadinanza onoraria nocese a Liliana Segre: punto di partenza e non di…

01-07-2021

NOCI - Pubblichiamo di seguito un comunicato da parte del Comitato per il conferimento della cittadinanza nocese alla senatrice Liliana Segre a...