Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

11-06-discussioneIl termine “assertività”, che deriva dal latino “asserere” cioè asserire, è usato per descrivere la capacità di manifestare le proprie idee, emozioni, esigenze in maniera chiara e diretta, considerando i propri bisogni e rispettando quelli degli altri. Il comportamento assertivo è un ingrediente importante per costruire soddisfacenti relazioni interpersonali, gestire le situazioni problematiche quotidiane, raggiungere obiettivi e risultati desiderati.

Ognuno di noi può ricordare delle situazioni in cui ci saremmo voluti comportare in maniera diversa da come abbiamo fatto. Ad esempio, ogni volta che non siamo riusciti a dire di no a una richiesta che ci è stata fatta e poi abbiamo agito controvoglia; o quando qualcuno ci ha attaccato e sul momento non abbiamo trovato le parole giuste per difenderci, ma ripensandoci in seguito ci è venuto in mente qualcos’altro da dire; o ancora, quando ci siamo arrabbiati e successivamente ci siamo pentiti per essere stati troppo duri con la persona che avevamo di fronte. Queste situazioni sono esempi di comportamento non assertivo. L’assertività infatti si colloca al centro di un continuum comportamentale che va dalla passività all’aggressività.

Lo stile assertivo definisce una persona che sa comunicare in maniera efficace, sa ascoltare e chiedere chiarimenti, assumendosi la responsabilità di quello che dice. È disposta a modificare le proprie opinioni, accetta le critiche costruttive e rifiuta quelle manipolative e svalutanti; non si sente in diritto di giudicare gli altri e quando fa una critica, questa va nella direzione del cambiamento, senza suscitare disagio in chi la riceve. Rifiuta di fare ciò che non desidera e persegue i propri obiettivi, nel pieno rispetto degli altri. Sa riconoscere le proprie emozioni e accettare le sconfitte. Ha fiducia in sé e negli altri ed è dotata di una buona autostima.

Lo stile passivo invece descrive una persona che ha degli atteggiamenti e comportamenti che la portano ad anteporre i bisogni degli altri ai suoi e a provare disagio. È incapace di esprimere le proprie opinioni e i propri sentimenti e ha difficoltà a prendere decisioni. Ritenendo gli altri migliori di sé, teme il loro giudizio e tende ad essere dipendente dalla loro approvazione, quindi spesso agisce seguendo il volere altrui, con un atteggiamento di sottomissione. È tipico di questa persona essere incapace di rifiutare le richieste.

All’opposto di questo continuum si pone la persona con stile aggressivo, il cui comportamento è caratterizzato dalla violazione dei diritti altrui e da noncuranza per i loro stati d’animo. Si ritiene sempre nel giusto e si sente in diritto di giudicare tutto e tutti. Si sopravvaluta, non accetta le opinioni degli altri e pretende che tutti agiscano secondo il suo volere. Colpevolizza gli altri, attribuendo loro la responsabilità dei propri errori e disagi. Si parla di stili di comportamento perché è presente nelle persone la tendenza a comportarsi più o meno nello stesso modo in diverse situazioni. Essere assertivi significa quindi riuscire a bilanciare il proprio comportamento, a seconda delle situazioni, in modo da ottenere il maggior vantaggio per se stessi, sia nel breve che nel lungo termine.

Pur all’interno dei limiti posti dai tratti caratteriali personali, è possibile migliorare la propria assertività con l’esercizio. A tal proposito, ecco un “decalogo” di diritti assertivi, che può rappresentare uno strumento, anche se non esaustivo, che potrà aiutarvi a imparare a mettere in pratica e a potenziare la vostra assertività.

1. Voi soli avete il diritto di giudicare il vostro comportamento, i vostri pensieri, le vostre emozioni e di assumervene la responsabilità, accettando le conseguenze.

2. Voi avete il diritto di non offrire ragioni o scuse a giustificazione del vostro comportamento.

3. Voi avete il diritto di valutare se volete assumervi la responsabilità di trovare soluzioni ai problemi altrui.

4. Voi avete il diritto di cambiare il vostro modo di pensare.

5. Voi avete il diritto di sbagliare e di assumervene la responsabilità.

6. Voi avete il diritto di essere indipendenti dalla benevolenza degli altri, quando dovete tenere loro testa.

7. Voi avete il diritto di essere illogici nel prendere decisioni.

8. Voi avete il diritto di dire: “Non so”.

9. Voi avete il diritto di dire: “Non capisco”.

10. Voi avete il diritto di dire: “Non mi interessa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 195 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/salute#sigProId19b5ab3af0

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/salute#sigProId861f310308

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

View the embedded image gallery online at:
https://www.noci24.it/salute#sigProId3783fe57c5

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook

 
fb like-nuovo Segui NOCI24.it sui Social Network:
 
 
La finestra si chiuderà
tra 15 secondi
.
X