Pubblicità

Pubblicità

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

MercoledÌ, 8 Febbraio 2023 - 05:46

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 

12 10ilsoledentro copyCOMUNICATO - Narrare la vita è un esercizio di libertà. Questo sa molto bene chi accompagna bambini, ragazzi e giovani a diventare ‘grandi’: la scuola. E la scuola, la nostra per lo meno, da sempre sceglie di affidare le grandi narrazioni al cinema, al grande Cinema. Quest’ anno abbiamo cominciato il 20 novembre, nella giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Abbiamo cominciato con “Il Sole dentro” (di Paolo Bianchini, 2012), il film che racconta la vita e la morte di Yaguine e Fodè, i due ragazzi guineani i cui corpi assiderati furono ritrovati nel vano carrello di un aereo, della compagnia Belga Sabena, diretto a Bruxelles. Era il 29 luglio del 1999. In una delle loro tasche fu rinvenuta una lettera scritta in francese e destinata “Alle loro Eccellenze”, i Responsabili dell’Europa.

Una storia tanto forte quanto vera, inspiegabilmente dimenticata e che, raccontata oggi ai nostri tredicenni, ha provocato in loro il coraggio di prendere la parola. Dopo aver guidato alla visione del film ed alla riflessione anche i loro compagni più piccoli, alcuni ragazzi di classe terza della scuola media Gallo, proprio come i ragazzi di Barbiana - tutti insieme, con fogli, penne, forbici e colla, una parola dopo l’altra, aggiungendo, sostituendo, riordinando - hanno scritto la loro lettera e ora chiedono di non essere ignorati.

Agli adulti del mondo,
Alle autorità locali,
Agli adulti del nostro mondo
Ai ragazzi più piccoli e più grandi di noi

Con questa lettera vogliamo parlare di quello che secondo noi è il valore dei giovani.
Noi paragoniamo il mondo alla casa dell’umanità, abitata da tutti gli uomini. In questa casa, molto grande c’è una stanza per ogni età. Le porte delle stanze degli adulti e degli anziani sono aperte, mentre quelle della stanza dei giovani rimangono chiuse.
Pensiamo che se, finalmente, quelle porte potessero aprirsi, il mondo cambierebbe.
Vorremmo tanto che ci prendeste in considerazione quando parliamo e che cercaste di capire come ci sentiamo, perché noi non siamo il futuro, come vi sentiamo dire molto spesso, e non vogliamo essere trattati come tali e perciò come un “non ancora”. Noi siamo il nostro e il vostro presente! Non dovete pensare a renderci migliore il domani, ma l’oggi, perché così un futuro migliore verrà da sé.
Non è giusto che i ragazzi non vengano presi sul serio, perché possono dare di più al mondo. Il mondo ha bisogno di noi, lo diciamo ai ragazzi più grandi e anche ai più piccoli: è ora di darsi da fare!

Pensiamo a Yaguine e Fodè e proviamo rabbia, perché non sono stati ascoltati. Volevano salvare l’Africa ed erano certi che se l’Europa avesse conosciuto la loro condizione le cose sarebbero cambiate. Ma noi sappiamo tutto. Perché non cambia niente?
Proviamo rabbia al pensiero che quei due ragazzi sono morti per consegnare una lettera e le parole scritte in quella lettera sono state ignorate. E’ incredibile per noi. E’ incredibile come questo episodio non abbia causato un terremoto nel cuore dei ‘Responsabili dell’Europa’.
Proviamo rabbia al pensiero che il coraggio cosi grande di due ragazzi, il coraggio di parlare e di rischiare la vita per migliorare il mondo, la nostra casa, non abbia raggiunto il suo scopo.

Il fatto che questa storia sia stata dimenticata ci fa sentire tristi e scoraggiati. Proviamo dolore e vediamo ingiustizia. Ci sentiamo in una moltitudine di incertezze.
Non sopportiamo il pensiero che, mentre noi viviamo così bene nelle nostre case, nel nostro mondo, ci sono persone che vivono in modo molto diverso. Noi siamo sicuri che un mondo migliore per loro è un mondo migliore anche per noi.
Ci domandiamo come sia stato possibile che in così tanto tempo non si sia fatto nulla per tante persone, persone come noi, ma con una carnagione diversa. Il mondo è uno solo, una sola casa. Perciò può essere abitato da una sola grande famiglia.
RSPETTARE, ASCOLTARE, OSSERVARE sono le tre grandi condizioni perché tutte le donne e gli uomini possano realizzare il bisogno più profondo di ogni cuore umano, che anche noi ragazzi sentiamo forte nel nostro cuore: LA GIUSTIZIA.
ASCOLTATECI !!!

Noci, 1 dicembre 2018

Arianna, Roberta, Anthony, Enza, Madia, Margherita, Giacomo, Simona, Guido, Lucia, Sebastiano, Anna Maria, Antonella, Jessica, Robertina, Eleonora, Luca, Gabriele, Michele, Alessandra, Giorgia, Caterina, Marica, Donato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Necrologi

trovo aziende

 

Pubblicità

 

 

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 456 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
Pubblicità

FUORI CITTA'

Bari - 9 persone indagate per associazione per delinquere finalizzata al furto, alla ricettazione e…

01-02-2023

BARI - Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, coadiuvati dai militari dei Comandi Provinciali di Brindisi...

Capurso – Indagini dei Carabinieri su un’agenzia automobilistica: falsificava atti pubblici per velocizzare e definire…

01-02-2023

CAPURSO - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal Gip...

GdF Bari: sequestrati numerosi capi di abbigliamento e cuscini contraffatti dei brand “Disney” e “Marvel”

28-01-2023

PUTIGNANO - I Finanzieri della Tenenza di Putignano, nell’ambito di autonoma attività info-investigativa volta alla repressione dei traffici illeciti, con particolare...

Furti con scasso ai self-sevice di tabacchi e stazioni di servizio, quattro arresti

21-01-2023

MODUGNO - I Carabinieri della Compagnia di Modugno supportati da quelli di Palestrina (RM), in esecuzione di ad un’ordinanza di misura...

Altamura - Sequestro di armi e refurtiva in un box condominiale: due arresti

18-01-2023

ALTAMURA - I Carabinieri di Altamura hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione illegale di armi e munizioni e ricettazione...

Infermiera presa a calci da una paziente in attesa al pronto soccorso dell’Ospedale Di Venere

15-01-2023

BARI – “Apprendiamo con sdegno dell’aggressione subita ieri da una nostra infermiera in servizio presso il pronto soccorso dell’Ospedale Di...

NECROLOGI

Addio a Rocco Recchia, decano degli artigiani nocesi

18-11-2022

NOCI – Lutto nel mondo dell’artigianato nocese: ci ha lasciati Rocco Recchia, il noto e stimatissimo calzolaio che aveva ereditato...

Lutto nell'imprenditoria locale: addio a Raffaele Putignano

11-10-2022

NOCI - Questa mattina è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari l'imprenditore nocese Raffaele Putignano, all'età di 72 anni, dopo una...

Ci lascia il giovane concittadino Domenico: un lutto inaspettato per Noci

18-08-2022

NOCI – Una settimana di Ferragosto amara per Noci, che ha appreso con dolore la notizia della tragica scomparsa di...

Ci lascia Titina Sansonetti: aveva appena compiuto 104 anni

09-04-2022

NOCI – La comunità nocese perde ancora un baluardo della sua storia. Questa mattina infatti si è conclusa l’esistenza terrena...

Lutto tra i Carabinieri Forestali di Noci

28-02-2022

NOCI - Noci e la Coreggia piangono Nicola Annese, quarantotto anni, Carabiniere Forestale presso la Stazione di Noci da parecchi anni...

Addio a Peppino Longo

31-01-2022

BARI - “Perdiamo un amico, un rappresentante della Puglia, un uomo buono, sempre al servizio della sua terra. Imprenditore di...

LETTERE AL GIORNALE

Natale a Noci: un bilancio positivo

08-01-2023

NOCI - Le sezioni nocesi di Confartigianato, Confcommercio e Coldiretti, insieme all'AIS Puglia esprimono un caloroso ringraziamento ai nocesi per la...

Diversità ed inclusione

17-12-2022

LETTERE AL GIORNALE - Nella cornice delle feste natalizie, in un clima di inclusione e condivisione, gli alunni della 2D della...

Nino Vaccalluzzo e Noci: un tributo al maestro dell’Arte pirotecnica tragicamente scomparso

15-09-2022

Nell'immagine: Antonio Labate e Tonino D'Onghia accompagnati da Nino Vaccalluzzo (a sinistra) durante la visita all'azienda del 25 giugno 2010...

Un Comitato per l'estensione della rete idrico-fognante in Zona H

28-03-2022

LETTERA AL GIORNALE - In data 6/7 marzo 2022 è stata inviata al Comune di Noci e all’Autorità Idrica Pugliese...

Liuzzi "La Gazzetta, una lunga pausa salutare"

24-02-2022

NOCI - Una lunga pausa salutare. E non solo per il giornale e per i giornalisti ma anche, paradossalmente, per i...

IIS "Da Vinci - Agherbino": doverose precisazioni

07-01-2022

COMUNICATO - A seguito di notizie di stampa che rappresentano infedelmente la realtà dei fatti, l’Istituto “Da Vinci – Agherbino”...