Informazione pubblicitaria

Informazione pubblicitaria

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

Sabato, 17 Aprile 2021 - 10:05

coronavirus

 lamp   La situazione del Covid-19  -->> nel Mondo   e   -->> in Italia   lamp

trovo aziende

 
blog tommaso turi
Ricordo di don Angelo Sabatelli

 

La figura e l’opera ministeriale e pastorale di don Angelo Sabatelli (1950-1965) sono riconducibili a due fonti essenziali: la prima fonte riguarda, in virtù delle sue conoscenze scientifiche in psicologia, il sogno (Galimberti, 1991) mentre la seconda fonte attiene, in base alle sue conoscenze teologiche, alla Chiesa di popolo in cammino (Sartori, 1994).

Le due fonti, pur avendo una natura e una finalità non omogenee, in don Angelo, tendono a fondersi senza confondersi poiché l’affettività del sogno si specchia nella sinodalità del popolo di Dio in cammino verso il Regno e tale sinodalità dinamica, a sua volta, informa e previene l’emozione onirica: l’alfabeto trinitario  e la sintassi neotestamentaria di don Angelo sono, in sostanza, la sua predicazione testimoniale e martiriale, che riposa sullo spartito imprevedibile dello Spirito del Risorto, che, oltre a soffiare dove e quando vuole (cf Gv 8,3), plasma, in modo misterioso ma reale,  le due fonti essenziali perché il Vivificatore è sia la sostanza sia la persona divina dell’Amore, che unisce il Padre al Figlio e il Figlio al Padre.

Dal punto di vista onirico, l’Amore di don Angelo prende forma tra le vette della spiritualità cristiana e delle sue valenze ascetiche e mistiche: queste valenze – sperimentate anche dal suo proverbiale “alpinismo” – abitano nella Parola, nella Liturgia e nella Carità: i suoi sogni affettivi ed effettivi non sono sogni esoterici e gnostici ma sono sogni che abilitano all’annuncio della Parola di vita, alla pratica feriale della Liturgia e al servizio gratuito della Carità pasquale, che, spesso, perdona e dona. La cifra esemplare e fruttuosa del suo ministero pastorale è tutta racchiusa nella culla della vita etica ed estetica dell’originalità, della creatività e della novità: i suoi soavi sorrisi, i suoi miti consigli, le sue affabili amicizie, le sue equilibrate esortazioni confluiscono nell’alveo cristico dell’accoglienza dei vissuti umani e presbiterali e dell’accompagnamento dolce e prossemico dei giovani e dei meno giovani ma, soprattutto, degli emarginati, degli ultimi, degli anziani e dei nuovi poveri della società opulenta, dei consumi, dell’egoismo, del narcisismo e dell’indifferenza nei confronti di ogni differenza o diversità.

Dal punto di vista ecclesiologico, l’Amore di don Angelo prende consistenza nel desiderio costante (=il sogno) di costruire una “Chiesa di popolo in cammino”: Chiesa che parte dall’eucaristia e riparte dall’eucaristia, non una Chiesa populista e chiassosa, oceanica e anonima, ma una Chiesa popolaredove c’è posto per tutti e dove tutti stanno al proprio posto. La “Chiesa di popolo” di don Angelo non è una “Chiesa del popolo”, classista, selettiva, élitaria: nella Chiesa sognata da don Angelo si vive la partecipazione, la collaborazione, la corresponsabilità e la comunione tra fedeli laici e Pastori: in questo senso, egli predilige le dimensioni educative e formative per un laicato adulto nella fede, nella speranza e nella carità. Il laicato pastorale, il laicato secolare, il laicato spirituale e le aggregazioni laicali impegnate nell’evangelizzazione della cultura e degli ambienti sono, per il nostro caro don Angelo, sfumature della stessa vocazione e della stessa missione: egli è contrario alle “chiese parallele” (clericali e laicali) perché fonda la sua speranza affidabile proprio nello Spirito del Risorto, che è principio di unità, di comunione, di liberazione e di evangelizzazione. La sua “Chiesa di popolo in cammino” è una Chiesa dove tutti i battezzati, in base all’ontologia di grazia, sono, a loro modo, corresponsabili dell’essere e dell’agire della comunità cristiana: Congar (1904-1995) avrebbe detto che il capolavoro del Concilio Vaticano II (1962-1965) è stato quello d’aver detto, senza equivoci, che ciò che è comune a tutti i battezzati è nientemeno che l’esistenza cristiana.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

 

Altri hanno letto anche:

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Informazione pubblicitaria

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 388 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 

FUORI CITTA'

Putignano - Prosegue la campagna vaccinale contro il Covid-19

14-04-2021

PUTIGNANO - La pagina social del Comune di Putignano fa sapere che domani 15 aprile 2021 prosegue la campagna vaccinale...

Putignano: droga nascosta e trasportata nel mezzo per trasporto farmaci

01-04-2021

PUTIGNANO - I militari della Stazione Carabinieri di Putignano al termine di diversi servizi di osservazione per le strade del...

Casamassima - Nudo in camerino davanti alla commessa, arrestato

28-03-2021

CASAMASSIMA - Ha chiesto alla commessa di provare un capo di abbigliamento intimo e si è fatto trovare nudo nel camerino...

Gioia del Colle - Arrestati gli autori seriali delle rapine al Penny Market

10-03-2021

GIOIA DEL COLLE - I Carabinieri della Compagnia di Gioia del Colle, unitamente a quelli della Compagnia di Bari San Paolo...

Vendite sul web, i Carabinieri del TPC sequestrano reperti archeologici e documenti archivistici di…

08-03-2021

Le restrizioni legate all’emergenza non hanno attenuato i traffici illeciti di beni culturali, che nel periodo pandemico hanno visto un’intensificazione...

Le gazzelle del Nucleo Radiomobile del Provinciale di Bari arrestano parcheggiatore abusivo

26-02-2021

BARI - Gli uomini del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Bari hanno arrestato, nei pressi di via Capruzzi, un 49...

NECROLOGI

Come inviare un necrologio su NOCI24.it

03-02-2021

Invia i tuoi necrologi su NOCI24.it. Registrati sul sito, fai il Login ed invia i tuoi necrologi. Se desideri allegare...

LETTERE AL GIORNALE

Liuzzi: "Anche a Noci il sogno magnogreco di Rossana Di Bello"

11-04-2021

NOCI - Piero Liuzzi ricorda Rossana Di Bello, ex sindaco di Taranto dal  2000 al 2006 e assessore regionale al...

Pensieri e parole di una giovane allevatrice

26-01-2021

LETTERA AL GIORNALE - Eppure tempo fa la mungitura rappresentava, per noi allevatori, un momento gioioso, con la quale si...

DS Chiara d’Aloja: lettera aperta alla Comunità Educante

28-08-2020

LETTERE AL GIORNALE - Il nuovo anno scolastico è alle porte anche per l’Istituto Comprensivo Gallo-Positano e sarà un anno speciale...

Piero Liuzzi: "Zavoli e la sua fame di Sud"

06-08-2020

NOCI - Riceviamo e pubblichiamo questo breve ricordo del sen. Piero Liuzzi sul suo originale rapporto con Sergio ZAVOLI, parlamentare...

Auguri nonna Stella!

04-07-2020

NOCI (Bari) - Il 1 luglio 2020 nonna Stella, per tutti Stella Palattella, per le amiche e vicine di casa "Stellina...

Offese all'ing. Conforti. La replica dei giornalisti Longo e Scagliarini

05-06-2020

Riceviamo e pubblichiamo la replica dei giornalisti Giovanni Longo e Massimiliano Scagliarini al comunicato pubblicato il 23 maggio su NOCI24.it a firma...