Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -
Pubblicità dolcepuglia2017

temTEMPERAMENTE -  Quando nel 1981 Alfred Knopf pubblica Di cosa parliamo quando parliamo d’amore, raccolta di diciassette racconti scaturiti dalla penna di Raymond Carver, il successo del libro è un vero e proprio terremoto editoriale. All’inizio dei luccicanti anni ‘80, però, nessuno è a conoscenza del fatto che quei racconti rivoluzionari sono in realtà il frutto di un profondo rimaneggiamento operato dall’editor Gordon Lish, il quale non esitò a tagliare il 50% del manoscritto originale. Persino il titolo non corrispondeva alla volontà dell’autore, ma era un’estrapolazione (molto furba) dal testo del penultimo racconto, originariamente intitolato Principianti.

E proprio con l’autentico titolo di Principianti la raccolta torna in libreria per Einaudi, dopo un lungo lavoro di recupero del manoscritto originale, nel tentativo di rendere giustizia ad un autore la cui sensibilità può essere compresa a fondo soltanto salvaguardando l’integrità dei testi. Testi capaci di indagare la dimensione privata dell’essere umano, cogliendo la componente fragile e irrazionale dell’animo, la frustrazione che s’insinua nel quotidiano affettivo, la paura come substrato dell’esistenza.

Pienamente a suo agio nella forma breve del racconto, Carver riesce a introdursi nelle crepe della coscienza, a tradurre in parole l’emozione inesplicabile, a ritmare una narrazione pulsante sul filo di dialoghi spezzati, in cui sono i silenzi a caricarsi di significato. Le sue storie parlano di noi, delle piccole e grandi psicosi annidate nella routine dei rapporti familiari, nell’intimità della vita di coppia. La trama delle relazioni diventa trama di narrazione: i rapporti tra le persone, tra genitori e figli, tra amanti, tra amici persino, sono sempre una rete inestricabile di sensazioni, di istinti più o meno sopiti, di impulsi incontrollabili. Nell’universo privato di Carver si muovono uomini e donne comuni, ogni giorno impegnati a far fronte alla fatica di vivere, a combattere con l’angoscia e la perdita, occupati a rimediare ai propri errori finendo spesso per commetterne altri.

Dalla nuova edizione integrale emerge tutta l’essenzialità di Carver, il suo minimalismo, la lingua semplice, di una semplicità perfettamente limata e costruita, pulita fino alla scarnificazione e per questo tanto più efficace, una lama affilata che scava nelle pieghe di anime confuse. Come in una successione di frammenti vissuti, non ci sono conclusioni definitive, soluzioni illuminanti. Si vive e si ama per tentativi, uno sbaglio dopo l’altro, una caduta dopo l’altra, eterni apprendisti nel laboratorio della vita.
Perché in fondo, diceva Carver, “siamo tutti nient’altro che principianti, in fatto d’amore”.

Raymond Carver, Principianti, Einaudi, 294 pp., euro 19

Altre recensioni su "Temperamente.it"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 168 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook